GamingNews

L’hacking nel Gaming – Ultime frontiere

L'hacking nel Gaming - Ultime frontiere 1

Negli ultimi anni la figura dell’hacker è tornata alla ribalta: chi di noi non ha mai sognato almeno una volta di diventare un ninja della Rete, capace di muoversi silenziosamente tra server, siti e database? E visto che per Watch Dogs, il nuovo titolo Ubisoft ambientato in una metropoli completamente hackerabile, ci sarà da aspettare fino a novembre, nel frattempo vi proponiamo  5 dei migliori giochi che hanno fatto la storia di questo genere e che per qualche ora ti faranno sentire un vero pirata digitale. Senza rischiare la prigione.
1

1984 – System 15000
Nato sul leggendario Commodore64, System 15000 è il primo titolo della storia dei videogiochi a proporre una simulazione di hacking. Con una grafica talmente semplice da fare invidia al televideo, il gioco lancia il guanto di sfida già dalla schermata di partenza, che deve essere oltrepassata con una particolare procedura. L’obiettivo finale è il recupero di un milione e mezzo di dollari rubati a un’azienda da una compagnia rivale: per riuscirci bisogna destreggiarsi tra codici, database e numeri di telefono. Da perderci la testa.

2001 – Uplink
Lasciata alle spalle la paura del millennium bug, Uplink porta una ventata di novità nel mondo degli hacking games: è il primo a offrire un’interfaccia estremamente realistica, quasi un sistema operativo a sé con cartelle, programmi, chat ed email. Il protagonista è un giovane hacker che si ritrova catapultato in un intrigo internazionale in pieno stile hollywoodiano: agenti segreti, dollari a più non posso e scienziati pazzi che vogliono distruggere la Rete con un virus. Il livello di difficoltà non è molto alto, anche perché, rispetto al tecnicismo dei titoli precedenti, Uplink punta tutto su immersione e sviluppo della trama.

uplink_495

2010 – Digital: A Love Story
Più che un videogame, Digital: A Love Story è una sorta di storia interattiva: ambientato nel 1988, il gioco ripercorre la relazione tra il protagonista e una ragazza conosciuta online nel tentativo di risolvere il mistero dietro la morte di alcune intelligenze artificiali. I messaggi scambiati sui Bulletin Board Systems, gli antenati dei forum e dei social network, sono l’unico strumento che il giocatore ha per interagire con gli altri personaggi. Se il concetto vi intriga, il gioco è scaricabile gratuitamente da questa pagina.

images

2011 – Hacker Evolution, Untold, Duality
Nato come semi-clone di Uplink, negli ultimi anni questo franchise è diventato sempre più popolare, capitolo dopo capitolo. L’ultima versione, Duality, mette i giocatori nei panni di Brian Spencer, giovane e ingenuo programmatore che si ritrova a combattere contro la crudele intelligenza artificiale che aveva creato qualche anno prima. Oltre alla modalità storia c’è anche un deathmatch che permette di confrontarsi con altri hacker controllati dal gioco. E se non ti basta, gli sviluppatori stanno lavorando a una modalità multiplayer online.

index

2013 – Quadrilateral Cowboy
“Se hai a disposizione un laptop di ultima generazione con un modem a 56k e una RAM da 256kb, questo vuol dire una sola cosa: rispondi al miglior offerente”. Basterebbe questa tag line per raccontare lo spirito goliardico che si cela dietro questo gioco sviluppato dallo studio indipendente Blendo Games. Unendo motore grafico 3D, grafica cell-shading e ambientazioni anni ’80, Quadrilateral Cowboy punta a creare un’esperienza quasi realistica che trasporti il giocatore al confine tra mondo fisico e virtuale. L’uscita è prevista entro fine anno.

Leave a Response

Fabio Guerrera
Appassionato di sicurezza informatica, analisi dati, ruolo gestionale e di acquisizione clienti tramite il Digital Marketing e Growth Marketing! Il classico cacciatore di teste!
Translate »

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. 

 

>> Cookie Policy <<