AppleRecensioni

Affinity Photo, arriva il rivale di Photoshop

Affinity Photo, arriva il rivale di Photoshop 1

Affinity Photo è il nuovo software di fotoritocco piuttosto promettente e interessante. Già da ora vanta funzionalità avanzate, e supporto a metodi colore CMYK e LAB con 16 bit per canale, profili ICC, file PSD e molto altro.

Affinity Photo è un nuovo software di fotoritocco creato dagli sviluppatori noti per Affinity Designer, applicazione di disegno vettoriale molto simile a Illustrator che ha avuto apprezzamenti e ottenuto un ottimo successo sull’Apple Store.

Dopo ben cinque anni di sviluppo e svariati mesi di beta testing, l’applicazione Affinity Photo , ribattezzato il killer di Photoshop, sbarca su Mac App Store.

Si tratta di un interessante software di fotoritocco (ma non è solo questo)  che vanta enormi potenzialità e numerose funzioni solitamente disponibili in applicazioni più blasonate (e più costose). Gli sviluppatori hanno già dimostrato di saperci fare eccome con il già famoso Affinity Designer (concorrente di Illustrator) e stanno da tempo lavorando a tutto tondo per rivaleggiare niente meno che con Adobe, studiando dopo l’equivalente di Illustrator e dopo l’equivalente di Photoshop, persino un concorrente di InDesign.

Customisable-UI-EN

Anche il nuovo software di fotoritocco sembra promettente e supporta sin d’ora metodi colore CMYK e LAB con 16 bit per canale, profili ICC, supporto ai file PSD, plug-in di terze parti a 64 bit (gli stessi supportati dal programma Adobe).

Inoltrandoci nell’app abbiamo come particolarmente allettante, non sono solo le piacevoli sorprese, come i filtri “live”, o lo strumento “magico” di eliminazione dello sfondo “Intelligente”, o i suggerimenti (altrettanto intelligenti), ma la semplicità, intuitività e rapidità di utilizzo: tutto appare più leggero e veloce, senza mai intaccare RAM e CPU, nemmeno nelle operazioni più complesse.

Lighting-EN
Facendo un paragone con la più blasonata Adobe Photoshop è quello di risparmiare non solo sul consumo (inutilmente eccessivo con Adobe) di CPU, RAM, (e conseguentemente batteria se usate un MacBook), ma anche risparmiare SOLDI; visto che per usare la versione originale dei prodotti Adobi sono necessari circa 10 euro AL MESE mentre Affinity Photo si acquista UNA SOLA VOLTA su Mac App Store

Affinity Photo, arriva il rivale di Photoshop 2

L’App è compatibile con i dispositivi atti a riconoscere i diversi livelli di pressione (come le tavolette grafiche professionali, e come il nuovissimo trackpad dei MacBook, MacBook Pro, e Mac Book Air 2015, con il sistema force touch che fa corrispondere azioni diverse (e tratti diversi) a seconda dell’intensità della pressione sul trackpad: questo, associato a questa nuovissima Applicazione nata e concepita esclusivamente per Mac, crea non solo infinite possibilità nel fotoritocco, ma anche nei lavori di disegno e illustrazione.

Affinity Photo, arriva il rivale di Photoshop 3

Se volete farvi un’idea sulla grande qualità di questo software provare fare una visita sul sito dedicato.
Affinity Photo ha pieno supporto e compatibilità con tutti i formati di file utilizzati in Photoshop, esportazione compresa: può ad esempio aprire qualsiasi progetto di photoshop (file PSD) o anche in SVG e dopo aver continuato il lavoro con Affinity lo si può ri-esportare in in PSD o ESP, o nei più comuni PNG, PDF, e tantissime altre opzioni di cui potete consultare i dettagli a questo link.

Insomma la lista delle opzioni per questo software è decisamente lunga e per chi sta cercando un programma di editing fotografico professionale, alternativo a Photoshop e ad un prezzo decisamente più vantaggioso, potrebbe decisamente prenderlo in considerazione per il proprio lavoro.
Affinity Photo lo trovate nel Mac App Store al prezzo di 49,99€

 

Leave a Response

Federico Grigolini
Giurista di professione ed amante Apple per passione. La tecnologia mi affascina ed anche nel mio lavoro non posso farne a meno, provare e recensire i prodotti è il mio toccasana.
Translate »

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. 

 

>> Cookie Policy <<