AI, l’ordine esecutivo del presidente USA Biden e il giusto equilibrio tra regolamentazione e innovazione 1

AI, l’ordine esecutivo del presidente USA Biden e il giusto equilibrio tra regolamentazione e innovazione

Ultimamente si parla tanto di IA, ma cosa stanno facendo al riguardo gli stati del mondo? Di seguito il commento di Hitesh Sheth, Presidente e CEO di Vectra AI, sull’ordine esecutivo presentato dal presidente degli Stati Uniti Biden per regolare l’applicazione dell’intelligenza artificiale.

“Il nuovo ordine esecutivo del presidente degli Stati Uniti Biden sull’intelligenza artificiale è un segnale positivo verso una regolamentazione più concreta per contenere i rischi dell’AI e sfruttarne i vantaggi; tuttavia, sarà importante per tutti i governi del mondo trovare il giusto equilibrio tra regolamentazione e innovazione. Tra gli effetti concreti, la Casa Bianca è saggia nell’allinearsi agli standard esistenti del National Institute of Standards and Technology (NIST) per il red-teaming dell’AI, ovvero lo stress test delle difese e dei potenziali problemi dei sistemi. Con un panorama di minacce in continua evoluzione, è essenziale che le organizzazioni abbraccino un paradigma di sicurezza più olistico e proattivo e gli standard del NIST sul red-teaming supportano questo approccio.

Mentre il governo degli Stati Uniti collabora con i partner internazionali per implementare standard dell’AI in tutto il mondo, sarà importante che queste normative trovino un equilibrio tra la difesa della trasparenza e la promozione dell’innovazione continua, piuttosto che limitarsi a creare barriere artificiali. Non c’è alcun dubbio che i progressi e l’adozione dell’AI abbiano raggiunto un livello tale da richiedere una regolamentazione; tuttavia, i governi devono essere consapevoli della necessità di non fermare lo straordinario processo di innovazione che sta avvenendo e che può trasformare in meglio il nostro modo di vivere”.

Translate »