Al via la Conferenza Internazionale AIxIA 2022 1

Al via la Conferenza Internazionale AIxIA 2022

Numeri record per la 21-esima edizione della Conferenza Internazionale dell’Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale (AIxIA) ospitata dall’Università degli Studi di Udine, dal 28 novembre al 2 dicembre prossimi, presso il nuovo edificio dei Rizzi sede della biblioteca scientifica dell’Ateneo.

Al via la Conferenza Internazionale AIxIA 2022 2

A poco meno di 10 giorni dall’apertura della conferenza, erano infatti già più di 300 i ricercatori del settore e i referenti di diverse aziende operanti nel campo dell’IA che hanno comunicato la loro partecipazione. Molti gli elementi degni di nota: prestigiosi relatori invitati dagli Stati Uniti e dall’Europa, che interverranno nelle sessioni plenarie, ben 17 workshop tematici co-locati, che coprono i molteplici ambiti in cui l’IA trova applicazione, spaziando dall’assistenza sanitaria alla pubblica amministrazione, dal patrimonio culturale alla sicurezza informatica, il Doctoral Consortium che coinvolge i dottorandi di ricerca in area IA, un evento aperto al grande pubblico per riflettere sulle questioni economiche, sociali ed etiche sollevate dall’IA, e un panel sulle politiche nazionali della ricerca in IA.

L’Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale (AIxIA), fondata nel 1988, vuole aumentare la consapevolezza pubblica dell’IA, incoraggiarne l’insegnamento e promuoverne la ricerca fondazionale e applicata. L’associazione conta oltre 1000 soci, di cui il 60% proveniente dal mondo accademico ed il rimanente 40% dal mondo aziendale, e promuove la diffusione dell’IA tramite l’organizzazione di eventi scientifici e l’attività di diversi gruppi di lavoro tematici. Ogni anno, AIxIA organizza e patrocina decine di eventi (divulgativi, scientifici e per le aziende) per promuovere una cultura dell’IA. Gli eventi coprono temi diversi e sono indirizzati a studenti, ricercatori e professori, aziende pubbliche e private, istituzioni territoriali e nazionali, ma anche ad un pubblico generico. Inoltre, AIxIA partecipa a diversi tavoli di lavoro istituzionali, fornisce consulenze ed organizza eventi pubblici per promuovere la discussione sull’impatto e i rischi delle tecnologie innovative basate sull’IA.
La Conferenza Internazionale AIxIA

AIxIA organizza ogni anno una conferenza internazionale alla quale partecipano ricercatori italiani e stranieri che presentano i loro risultati di ricerca più recenti di natura teorica e applicata. I partecipanti, solitamente circa 200, sono prevalentemente membri della comunità scientifica (università e centri di ricerca), ma sono presenti anche numerosi esponenti di aziende coinvolte in progetti di ricerca o interessate all’utilizzo di IA per l’innovazione. Dopo 2 edizioni (2020 e 2021) organizzate in modo “virtuale” a causa dell’emergenza pandemica, l’edizione udinese riunirà la comunità in presenza e l’evento sarà trasmesso in streaming per permettere la partecipazione remota. Al momento, si prevede la partecipazione di quasi 300 ricercatori ai quali si uniranno i rappresentanti delle società che sponsorizzano l’evento e diversi studenti di dottorato.

La conferenza è organizzata dall’Università degli Studi di Udine e dal Consiglio Nazionale delle Ricerche e vedrà diverse sessioni plenarie con due 2 relatori internazionali di altissimo profilo: Subbarao Kambhampati, professore di informatica presso la Arizona State University e già presidente dell’Associazione Americana per lo Sviluppo dell’IA, e Georg Gottlob, professore di Informatica presso la Oxford University e professore visitatore presso la Technische Universität di Vienna, tre tutorial, che spaziano dal Machine Learning al Quantum Computing, molte sessioni tecniche, che coprono tutte le principali aree di ricerca e sviluppo dell’IA, e una serie di workshop tematici, molti dei quali promossi dai gruppi di lavoro dell’associazione. Ci saranno, inoltre, una sessione riservata agli studenti di dottorato in IA ed una sessione dedicata ai dottorati nazionali in IA e ai progetti di IA del PNRR.

Evento Pubblico

Come da tradizione, il programma della conferenza prevede anche un evento pubblico dal titolo “Vivere con o senza l’Intelligenza Artificiale. Economia, Società, Etica” in cui si affronterà il tema dell’impatto dell’IA nella nostra società a 360 gradi. L’evento vedrà la partecipazione del Prof. Bruno Siciliano (Professore di Robotica dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”), della Dott.ssa Chiara Ghidini (Coordinatrice dell’Unità “Process & Data Intelligence” della Fondazione Bruno Kessler) e del Prof. Luca Grion (Professore di Filosofia Morale dell’Università degli Studi di Udine) e sarà moderato dal Dr. Paolo Mosanghini, direttore del quotidiano “Messaggero Veneto”. L’evento aperto a tutti e con ingresso gratuito si terrà presso la sede di Via Tomadini dell’Ateneo il 28 Novembre, alle ore 18.00.

Gli Sponsor

Questa edizione della conferenza prevede una sessione dedicata alle aziende che operano nell’ambito dell’IA. Alcune aziende che hanno mostrato un forte interesse verso l’associazione e la conferenza racconteranno la loro esperienza aziendale in ambito IA e descriveranno le sfide che si troveranno ad affrontare. È possibile consultare la pagina web sui nostri sponsor all’indirizzo: https://aixia2022.uniud.it/sponsors

La conferenza ha inoltre ricevuto un cospicuo contributo dalla rivista internazionale “Artificial Intelligence”, ed ha il patrocinio della Commissione Europea, della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, e del Comune di Udine.

La sede udinese

L’organizzazione della 21-esima edizione della conferenza internazionale dell’AIxIA è solo una delle tante iniziative nell’area dell’IA in cui è coinvolta l’Università degli Studi di Udine. Oltre ai corsi di laurea in informatica, presenti a Udine fin dal 1979, vengono offerte la laurea triennale in “Internet of Things, Big Data, Machine Learning”, la laurea magistrale (doppio titolo con l’Università Alpen Adria di Klagenfurt) in lingua inglese in “Artificial Intelligence & Cybersecurity”, che ha laureato i primi tre studenti il mese scorso, e il “dottorato di ricerca in Informatica e Intelligenza Artificiale”. L’ateneo udinese è, inoltre, coinvolto nel dottorato nazionale in IA. Sono almeno una quarantina i docenti dell’ateneo udinese attivi nell’ambito dell’IA, che pubblicano i risultati delle loro ricerche sulle principali riviste e conferenza internazionali di IA e sono coinvolti nei comitati di programma dei principali convegni internazionali di IA e nei comitati editoriali di importanti riviste del settore. L’Ateneo ha puntato da tempo sull’IA, sia con cospicui investimenti dei laboratori di IA presenti al “Lab Village” (l’ultimo in ordine di tempo è quello dedicato all’IA nella robotica collaborativa), sia col piano strategico di Ateneo, dove l’IA è una delle 8 aree interdisciplinari di riferimento. Diversi eventi nell’area dell’IA sono stati organizzati negli scorsi anni a Udine; in particolare, ben due scuole internazionali di dottorato sono state offerte nel 2022. Nel 2023, oltre alle nuove edizioni delle scuole di dottorato, sono previsti un convegno internazionale nell’area del machine learning e un convegno internazionale e uno nazionale nell’area del ragionamento automatico.

https://aixia2022.uniud.it/

Massimo Uccelli
Fondatore e admin. Appassionato di comunicazione e brand reputation. Con Consulenze Leali mi occupo dei piccoli e grandi problemi quotidiani delle PMI.
Translate »