Auto usate: le city car più amate dagli italiani 1

Auto usate: le city car più amate dagli italiani

Agili e maneggevoli nel traffico cittadino e nei centri storici, facili da parcheggiare, parsimoniose nei consumi e con prezzi di acquisto contenuti, le city car o superutilitarie sono molto richieste anche quando ci si orienta verso un’auto di seconda mano. Dall’analisi di CARFAX emergono alcune conferme, come il dominio della FIAT Panda tra le city car preferite, e alcuni dati meno noti, ma che è importante conoscere prima di procedere all’acquisto di un’auto usata.

Monaco di Baviera, 23 aprile 2024 – Grazie all’estrema praticità nella guida urbana, ai consumi ridotti e alla loro maneggevolezza, le city car rappresentano un’ottima scelta per chi si trova spesso a sfidare il traffico cittadino o destreggiarsi nelle piccole e tortuose vie di diversi centri storici italiani. Caratterizzate da una lunghezza massima di 3,70 metri, le superutilitarie sono, infatti, le più semplici da parcheggiare e sono ideali per effettuare anche le manovre più difficili, nonché muoversi agilmente nelle ore di punta.

Se a questi vantaggi si unisce il fatto che i modelli più recenti sono in molti casi dotati di funzionalità avanzate e che il loro prezzo di acquisto è normalmente contenuto, non risulta difficile comprendere come si siano ritagliate un posto nel cuore degli italiani.

Anche quando si valuta l’acquisto di un veicolo di seconda mano, infatti, le city car sono tra le auto più gettonate e, in particolare, secondo un’analisi effettuata da inizio 2023 a oggi da CARFAX, azienda di riferimento per le informazioni sui veicoli usati con un database di oltre 35 miliardi di record su scala mondiale, è l’intramontabile FIAT Panda, che ancora nel 2023 è stata l’auto più venduta in Italia, a essere la city car più cercata quando ci si appresta ad acquistare una superutilitaria usata (30% delle richieste sulla piattaforma tra le auto di questa categoria).

Al secondo posto, a conferma del dominio in questo segmento dello storico marchio italiano, tra le city car più ricercate sul portale troviamo la FIAT 500, seguita dalla Smart ForTwo, dalla Toyota Aygo e, a chiudere la Top 5, la FIAT 500e.

Un aspetto cui viene normalmente attribuita una certa importanza per la valutazione di un’auto di seconda mano è quello relativo al numero di proprietari e dalla ricerca di CARFAX emerge come solo il 31% delle city car attualmente sulle strade italiane ne abbia avuto uno unico, mentre oltre la metà (55%) ha cambiato da due a quattro proprietari. Per quanto la monoproprietà sia spesso una caratteristica molto apprezzata nel mercato dell’usato, non si può affermare che rappresenti sempre una garanzia dell’affidabilità di una vettura, che dipende, in realtà, da diversi fattori. Per questo motivo è particolarmente importante conoscere quante più informazioni possibili sulla storia del veicolo.

L’analisi rivela che il 31% delle superutilitarie attualmente in circolazione in Italia presenta almeno un potenziale fattore di rischio. Nel dettaglio, il 15% di queste auto è stato coinvolto in almeno un incidente stradale, il 21% ha subito danni di vario tipo e il 10% proviene dall’estero, rendendo il loro passato potenzialmente meno trasparente. Inoltre, secondo i dati di CARFAX, solo il 3% delle vetture in questa categoria ha subito manipolazioni al chilometraggio. Anche se un rischio non preclude necessariamente ottime condizioni del veicolo, è consigliabile che l’acquirente proceda con maggiore cautela, verificando ad esempio che eventuali danni da incidente siano stati riparati adeguatamente.

Tra le city car più popolari, la Smart ForTwo presenta più frequentemente uno dei fattori di rischio menzionati, con il 40% dei casi. Seguono la FIAT 500 e la sua versione elettrica, la 500e, entrambe con il 35%, mentre la Toyota Aygo risulta essere il modello con la percentuale (23%) più bassa tra le cinque superutilitarie più richieste.

Sempre dalla ricerca di CARFAX risulta poi che le city car presentano un chilometraggio medio di 91.000 km e un’età di 10 anni, un dato sensibilmente inferiore all’età media generale del parco auto circolante in Italia che, secondo gli ultimi i dati dell’UNRAE, è cresciuta in modo significativo passando dai 7,9 anni del 2009 ai 12,5 anni circa del 2023. Con l’invecchiamento dei veicoli aumentano inevitabilmente i potenziali fattori di rischio. L’analisi dimostra che le auto immatricolate tra 15 e 20 anni fa presentano, nel 19% dei casi, almeno due tipi di problematiche tra quelle precedentemente citate.

Marco Arban, Direttore del Business Development in Europa di CARFAX, ha commentato: “Il numero di proprietari, i danni e gli incidenti subiti o la modifica dei chilometri effettivamente percorsi dall’auto sono tutti elementi che è cruciale conoscere se si desidera acquistare una vettura usata, anche quando quest’ultima sia una piccola city car. Sebbene non siano veicoli con cui normalmente vengono effettuati lunghi viaggi, infatti, la loro sicurezza e affidabilità sono comunque fondamentali, poiché queste auto sono spesso le compagne con cui si affronta quotidianamente il traffico cittadino”.

Per ulteriori informazioni su CARFAX e su come ottenere un report di un’auto usata è possibile visitare: https://www.carfax.eu/it

Qualche informazione su CARFAX:

Fondata negli Stati Uniti nel 1984, approdata nel 2007 in Europa e attiva dall’estate 2022 in Italia con la mission di rendere il mercato dei veicoli usati più trasparente e le strade più sicure, CARFAX aiuta ogni giorno milioni di persone in tutto il mondo ad acquistare auto di seconda mano con maggiore tranquillità e sicurezza per assicurare la massima protezione dell’investimento. CARFAX, infatti, mette a disposizione un ampio database internazionale con oltre 35 miliardi di record, con cui è possibile generare report sulla storia del veicolo interessato, inclusi eventuali incidenti e danni.

CARFAX è parte di S&P Global Mobility, una divisione di S&P Global (NYSE: SPGI). S&P Global Ratings è il più importante fornitore a livello mondiale di rating del credito, benchmark e delle soluzioni per i mercati globali del capital, delle commodity e dell’automotive.

Translate »