NewsTech

BANKING SUMMIT 2017: LE BANCHE ITALIANE ALLA “RESA DEI CONTI”?

BANKING SUMMIT 2017:  LE BANCHE ITALIANE ALLA “RESA DEI CONTI”? 1

Alla settima edizione di BANKING SUMMIT, The Innovation Group apre il confronto
tra la community dei servizi finanziari e del mondo IT su come fare Banca guardando al futuro, tra rivoluzione digitale, Fintech, pressione regolamentare ed eredità del passato

Il 2017 sarà l’anno della “resa dei conti” per le banche italiane? Questa domanda provocatoria sarà il filo conduttore del prossimo Banking Summit organizzato da The Innovation Group i prossimi 21 e 22 settembre nella suggestiva cornice di Saint Vincent, presso il Resort Casinò.

La settima edizione di Banking Summit, il più autorevole evento indipendente sull’innovazione del settore dei servizi finanziari in Italia legato al digitale, unirà gli Executive del settore dei servizi finanziari e delle tecnologie digitali alla ricerca di nuove idee e nuove strategie per innovare la banca e il modo di fare banking.

Obiettivo dell’evento? Stimolare il confronto tra la community del settore banking e del mondo tecnologico per trovare un percorso comune che porti a soluzioni condivise su temi business e IT critical per le banche italiane.

Dopo le recenti e controverse risoluzioni delle crisi bancarie per le banche italiane le priorità diventano la gestione dei crediti deteriorati, cambiare modelli di business e operativi con programmi concreti di trasformazione digitale, per recuperare redditività, attrarre e fidelizzare i clienti, capire e sfruttare le potenzialità delle Fintech attraverso strategie innovative che puntino a trasformare anche l’IT”. Ezio Viola, Amministratore Delegato di The Innovation Group.

Per il mercato dei financial services, la roadmap per la digital transformation implica semplificare i processi, ripensare le reti distributive integrando canali fisici e digitali in contesti realmente omnichannel, adottare modelli di business digitali, in un’ottica sempre più cliente-centrica, dove è la persona al centro di tutto.

E ancora, il Banking Summit è un’occasione fondamentale per analizzare quali saranno gli sviluppi, le implicazioni e i vantaggi che possono offrire il cognitive computing e l’Artificial Intelligence, l’open banking e l’accesso a ecosistemi API. L’integrazione di nuove soluzioni e servizi con API permette ad aziende e startup di creare nuove App per dispositivi mobile e ambienti cloud: questo apre la strada a partnership sinergiche con Fintech che possono, così, sviluppare nuove soluzioni utilizzando le API delle banche ed estendere il business in aree ancora inesplorate.

Nel corso delle due giornate gli ospiti avranno modo di dibattere su problematiche legate agli ambienti legacy e all’adozione di nuove infrastrutture IT, valutare nuovi modelli di sourcing con il cloud, comprendere cosa occorre per rimanere conformi in termini di regulation e per gestire i rischi e le nuove sfide derivanti dalla cybersecurity.

IL BANKING SUMMIT 2017

Giovedì 21 settembre, Ezio Viola aprirà la sessione plenaria dedicata a conoscere il livello di attrattività delle banche per clienti e investitori alla luce dell’attuale momento economico e iper regolamentato; si andrà “alla ricerca della banca perduta” e, insieme agli ospiti e ai relatori, si analizzerà quali sono le soluzioni che le banche italiane dovranno adottare entro i prossimi due o tre anni per rimanere competitive e attrattive per clienti e mercato. Ma in tutto questo, le banche sono mature per affrontare il dirompente scenario tecnologico finanziario?

Le tecnologie digitali generano miglioramenti, innovazioni di prodotto e di processo ma richiedono nuove capacità e competenze per esplorare nuovi modelli di business e affrontare le sfide competitive delle banche. La trasformazione digitale può offrire al banking un futuro senza limiti che può non essere più sinonimo di “Banca” per molte categorie di clienti e di servizi finanziari.


Venerdì 22 settembre
, la giornata dei lavori sarà dedicata ad analizzare le prospettive economiche europee e italiane e dell’industria bancaria e come questa reagirà con l’Unione Europea dei mercati finanziari e bancari. La presenza di importanti relatori di banche leader a livello globale, nate digitali all’origine, permetterà di conoscere la loro vision ed la loro esperienza per affrontare un percorso di digitalizzazione di successo.

Sempre con uno sguardo al futuro dei servizi finanziari, si parlerà di chatbots, personal assistant, robo-advisor, machine learning, cognitive computing e di come cambierà per il cliente il modo di interagire con le banche e di gestire i processi bancari. Ci si confronterà su spunti come l’augmented intelligence, in cui la macchina assiste gli esseri umani, può essere la risposta a breve termine.

Ci sarà modo di capire come la digital transformation sta modellano le banche italiane, quali azioni devono affrontare per riorganizzare IT e operation e gestire l’innovazione digitale per essere sempre più efficienti.

L’intero settore deve essere pronto a sfidare l’ingresso delle Fintech avendo ben chiaro quali sono le opportunità e i pericoli che derivano dalle nuove tecnologie come la blockchain, le valute digitali, le tecnologie ledger per applicazioni di cryptocurrency e blockchain, la Regtech, contrazione di regulation e technology, soluzione nata per aiutare le banche a essere in regola con le normative e a comprendere come le regolamentazioni possono essere usate per rendere più dinamiche le banche stesse.

Banking Summit affronterà tutti questi temi fondamentali partendo dalla visione dei principali rappresentanti della business e IT community, da esperienze, testimonianze e “success stories” del settore bancario e finanziario sia italiano sia internazionale, con il contributo delle principali aziende dell’industria delle tecnologie digitali applicate al settore bancario e finanziario.

Tra i partner principali di questo evento figurano importanti player del mondo IT come Informatica, Lutech, Salesforce, VMware, GFT Italia, Cisco, Iconsulting, Trustedchain. Banking Summit ha ricevuto il patrocinio di Assintel e Aicex.

The Innovation Group (TIG) è una società di advisory e di ricerca indipendente, specializzata in attività di supporto alle aziende e alle organizzazioni per lo sviluppo dei processi di innovazione attraverso l’utilizzo delle tecnologie ICT e digitali. Si rivolge ad aziende ed organizzazioni che vogliono concretamente sviluppare strategie di crescita attraverso iniziative e progetti di innovazione del business, del go- to- market, della produzione e gestione integrata della conoscenza dell’azienda e dell’organizzazione attraverso le tecnologie digitali.

www.theinnovationgroup.it

Leave a Response

Massimo Uccelli
Fondatore e admin. Appassionato di comunicazione e brand reputation. Con Consulenze Leali mi occupo dei piccoli e grandi problemi quotidiani delle PMI.
Translate »

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. 

 

>> Cookie Policy <<