LinuxNews

Calendario eventi Linux Day 2014 al SIAM 1838 di Milano

Calendario eventi Linux Day 2014 al SIAM 1838 di Milano 1

Come ormai sappiamo già da qualche tempo, sabato 25 Ottobre si svolgerà il Linux Day. Gli amici del SIAM 1838 ci hanno inviato il loro personale calendario degli eventi della giornata che si volgerà a Milano presso la scuola Ludovico Radice Fossati.Di seguito tutti i gli appuntamenti.

Siam1838

9,15 – 9,25 SALUTI ISTITUZIONALI


9,25 – 9,45 LA FORZA DELLE COMUNITA’ PER LA LIBERTA’ DIGITALE

Già l’esperienza Olivettiana aveva messo in luce le potenzialità creative, produttive, motivazionali, di una comunità che avesse spazi architettonici, organizzazione del lavoro e welfare adeguati. Ciò che ancora vive oggi, nella comunità reticolare interattiva, è il principio di autorevolezza in luogo di quello autoritario e insieme ad esso il principio di responsabilità, ma oggi siamo in presenza di una comunità diffusa, virale, permeante, non isolabile.

Relatore Fiorello Cortiana (Ex Assessore di Milano, ex assessore Regione Lombardia,ex Senatore, Goodwill Ambassador di OLPC-One Laptop per Child)

9,45 -10,00 SOFTWARE LIBERO E ALGOMOTRICITA` 
                      PER IMPARARE DAVVERO L‘INFORMATICA

L’informatica e` una scienza con metodi e modelli propri che spesso non emergono quando ci si limita al semplice addestramento nell’uso delle applicazioni. Il software libero puo` rivelarsi lo strumento fondamentale per una vera comprensione informatica della societa` in cui viviamo. Il laboratorio Aladdin dell’Universita` di Milano da qualche anno progetta attivita` ludico/motorie (“algomotricita`”) proprio per aiutare i ragazzi delle scuole a familiarizzare con i concetti astratti che servono per essere protagonisti nel mondo dell’informatica libera.

Relatore Mattia Monga ( Professore associato Università degli studi di Milano)

10,00-10,15 UBUNTU E UBUNTU-IT: PASSIONE, LAVORO, 

                      DIVERTIMENTO E CURRICULUM

Un sistema operativo GNU/LINUX nato nel 2004. La sua principale caratteristica è      la focalizzazione sull’utente e la facilità di utilizzo. Presentazione della comunità

italia di ubuntu e delle principali attività svolte. Indicazioni su come contribuire e

come partecipare attivamente all’interno della comunità.

Relatore Monia Spinelli (Appassionata da sempre di Open Source.  Collabora da anni con la comunità italiana di Ubuntu. Collabora con Stati Generali dell’Innovazione e il gruppo WISTER.)

10,15-10,30 LIBREOFFICE

LibreOffice rappresenta la scelta della vecchia comunità OpenOffice per l’indipendenza e la libertà del desktop, contro il tentativo delle grandi aziende di controllarlo anche attraverso offerte di software open source. Inoltre, la scelta e la difesa dei formati standard, aperti e liberi, contro il tentativo – sempre da parte delle grandi aziende – di imporre o tollerare standard proprietari, promuove la libertà digitale, e l’abbattimento del digital divide.

Relatore Italo Vignoli ( Presidente onorario di LibreItalia )

10,30 – 10,45 WIILDOS LAVAGNA DIGITALE APERTA, SOFTWARE 
                         LIBERO PER LA  SCUOLA

Una distribuzione GNU/LINUX sviluppata dalla scuola per la scuola, seguendo le esigenze di una community di insegnanti. Una risorsa con gli tutti gli strumenti utili per il lavoro in classe pronti all’uso e attenta ai bisogni educativi speciali (programmi per mappe mentali e concettuali, sintesi vocale, programma per lezioni interattive e altro ancora)

Relatore Paolo Mauri ( insegnante di sostegno nella scuola primaria)

10,45-11,00 PORTE APERTE SUL WEB

Porte aperte sul web è una comunità di pratica promossa da USR Lombardia e diffusa in tutto il territorio italiano. Attraverso l’adozione di stili fortemente collaborativi, si occupa della gestione di siti scolastici a norma: aperti, accessibili e trasparenti. I modelli di sito, realizzati con software open source e ad oggi implementati in 700 scuole italiane, sono corredati di guide, tutorial e indicazioni d’uso, liberamente utilizzabili dalla scuole.

Relatore Alberto Ardizzone (Ufficio Scolastico Regionale Lombardia)

11,00-11,20 DIBATTITO

11,20-11,35 PROGETTO NUOVA VITA

Progetto Nuova Vita è l’associazione senza scopo di lucro che persegue la strada del riuso come possibile soluzione al crescente problema dello smaltimento dei RAEE. L’esperienza maturata negli anni ha dato vita a “Rigeneri@mo” un progetto patrocinato da UST che permette alle scuole delle provincie lombarde di adottare software open-source di cui sono dotati i computer rigenerati nei laboratori dell’associazione.

Relatore: Massimiliano De Cinque (presidente Progetto Nuova Vita onlus)

11,35 – 11,50 RADIO

Con il crescere della potenza elaborativa dei microprocessori l’elaborazione digitale dei segnali non richiede necessariamente un hardware dedicato. Il software libero permette, a chi ne abbia le competenze, di usare la matematica per esplorare il mondo delle comunicazioni. Nell’ intervento vedremo

come e con che risultati.

Relatore Giovanni Franza:(dal ’74 in radio e programma dal ’76. Come 

 Radioamatore (HB9EIK) e sostenitore del Software Libero indaga il mondo 

della Software Defined Radio.)

11,50-12,05 JOOMLA!LOMBARDIA

Divulgare l’open source sul territorio Joomla!Lombardia condivide una esperienza di successo basata sulla condivisione. Il ruolo di una associazione regionale, come fondarla,il coordinamento nazionale, la collaborazione con gli esperti del settore, le strategie di comunicazione e gli eventi, la collaborazione con gli enti locali e le strategie di sviluppo provinciale, la comunicazione digitale.

Relatori: Donato Matturro: Presidente Joomla!Lombardia Marketing&Web Communication Consultant

             Vito Disimino: Docente Joomla!Lombardia IT Team Leader Developer Groups

12,05-12,20 ARDUINO: L’OPEN-SOURCE HARDWARE

Con Arduino la condivisione, la collaborazione, proprie del software libero, sono applicati ad un hardware un prodotto fisico che tutti possono utilizzare, ampliare, modificare e anche ……….copiare. Ciò che resta inattaccabile e unico è la forza della community che ogni giorno, in tutto il mondo, sviluppa, collabora e partecipa per il bene della collettività e per accrescere il bisogno di conoscenza e sperimentazione che c’è in ognuno dei Makers partecipanti.

Relatore: Andrea Trentini ( ricercatore confermato Università degli studi di 

Milano )

12,20-12,30 FABLAB: MAKE IN MILANO

                  I FabLab sono laboratori condivisi, dove i progetti e le leadership si formano e si sciolgono giornalmente, luoghi dove domina una logica di sharing ed emerge chiara e forte la potenza dell’intelligenza collaborativa. Quelle che si producono nei FabLab sono tutte dinamiche nuove, da sperimentare e studiare ma anche da incentivare e promuovere tra i giovani creativi e i designer.

Relatore: Massimo Temporelli ( Presidente FabLab: make in Milano 

12,30 – 13,00 DIBATTITO

13,00 – 14,00 PAUSA PRANZO

LABORATORIO PER GLI STUDENTI I ORE 10,20 – ORE 13

  1. Arduino e la programmazione (per i licei, allievi di elettronica e informatica)

    Con Arduino la condivisione, la collaborazione, proprie del software libero,
sono applicati ad un hardware  un prodotto  fisico che tutti possono
utilizzare, ampliare, modificare e anche copiare. Ciò che resta
inattaccabile e unico è la forza  della community che ogni giorno, in tutto
il mondo, sviluppa, collabora e  partecipa per il bene della collettività e per
accrescere il bisogno     di conoscenza e sperimentazione che  c’è
in ognuno dei Makers partecipanti.

  1. Mi faccio il blog con WordPress

  Un laboratorio teorico e pratico, fornisce una guida per la realizzazione
di un sito o un blog con il CMS  Wordpress software Open Source.

  1. Matematica con Geogebra

Geogebra è un programma di geometria dinamica per il laboratorio
di  matematica. GeoGebra può essere usato a  diversi livelli di
difficoltà, dalla costruzione di figure geometriche allo studio delle
funzioni dell’analisi, gli oggetti sono sempre considerati  sia dal
punto di vista geometrico che algebrico.

  1. Installo Linux

   Diverse distribuzioni di Linux. Come installarle e come usarle

LABORATORIO OPEN SPACE PER TUTTI ORE 14,00 – ORE 18,00

  1. Laboratorio di Wiildos

Le questioni essenziali per utilizzare wiildos Le caratteristiche dell’interfaccia grafica.I principali programmi da lavagna presenti in wiildos.La comunità di wiildos: come cercare aiuto, come trovare informazioni, dove siamo in Italia

Comunità Wiildos

  1. Laboratorio Porte aperte sul Web

I tutorial di 4 CMS per mettere a disposizione delle scuole e delle pubbliche amministrazioni interessate modelli di sito basati su CMS open source aventi una architettura comune per quanto riguarda la navigazione e la organizzazione delle sezioni. I quattro CMS sono Drupal, Joomla, Plone e WordPress.

Comunità Porte aperte sul Web

3.Laboratorio di Ubuntu

il download , come installarlo da CD-DVD e Pen Drive, Le caratteristiche dell’interfaccia grafica, l’utilizzo dei principali software e molto altro

Comunità italiana di Ubuntu

  1. Scul- server: una soluzione per clonare e gestire i PC in rete

Il segreto per gestire molti PC in rete (a scuola, in un laboratorio di informatica o in un’azienda) è avere installazioni standard, omogenee e replicabili. SCUL Server unisce alcuni strumenti Open e consente di reinstallare un sistema completo in pochi minuti, inclusi Sistema Operativo, applicativi e impostazioni utente. Fornisce anche varie utility per le operazioni di manutenzione ordinaria e straordinaria, preziose per chi gestisce ogni giorno diversi P

Sergio Dicandia ( Esperto di soluzioni Open per la scuola e la PMI)

  1. Joomla!

Alcuni Associati i Joomla!Lombardia hanno sviluppano e presentano un nuovo componente nativo per l’attivazione dell’Albo Pretorio su siti realizzati con le ultime versioni di Joomla!.

Il gruppo di Joomla!Lombardia

  1. La suite LibreOffice

LibreOffice è la suite Open Source di produttività personale per Windows, Macintosh e Linux, che offre sei applicazioni ricche di funzionalità per tutte le necessità di produzione di documenti ed elaborazione dati: Writer, Calc, Impress, Draw, Math e Base. Il laboratorio mostrerà le principali applicazioni

Marina Latini della community di LibreOffice LibreItalia

  1. Android

Basato su un kernel linux e usando un’apposita JVM (Dalvik), Android permette lo sviluppo e l’utilizzo di applicazioni scritte liberamente. Grazie all’enorme offerta di software si è imposto come primo SO per cellulari e tablet. Nell’intervento si descriverà il sistema e si accennerà agli strumenti di sviluppo. Un app per Android

Marina Cabrini ( Esperta in interfacce cognitive. Negli ultimi anni anni ha realizzato applicazioni di raccolta dati in ambito Android per progetti di mobilità sostenibile )

  1. Arduino

Con Arduino la condivisione, la collaborazione, proprie del software libero, sono applicati ad un hardware un prodotto fisico che tutti possono utilizzare, ampliare, modificare e anche copiare I primi passi e i progetti di Robot con Arduino

Mauro Alfieri

  1. Software libero per la radio

Alcuni software liberi e dispositivi Hardware per la realizzazione di una radio

Giovanni Franza e Alberto Campiglio

  1. Progetto “NUOVA VITA”

Come rigenerare un PC, la scelta del sistema operativo Linux per il tipo di scuola e l’Hardware disponibile

Associazione ONLUS “Nuova Vita”

  1. Open source per la progettazione

Dall’idea al prototipo: disegno, modellazione, rendering e stampa 3D”

A cura The FabLab: make in Milano

  1. GNU/Linux per la liberta’ digitale.

” Implementare un server casalingo per rendersi indipendenti dai fornitori di servizio (google) ed evitare la profilazione dei dati personali.

Roberto Premoli ( Esperto Gnu/linux)

 

Leave a Response

Massimo Uccelli
Fondatore e admin. Appassionato di comunicazione e brand reputation. Con Consulenze Leali mi occupo dei piccoli e grandi problemi quotidiani delle PMI.
Translate »

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. 

 

>> Cookie Policy <<