comunicato stampaNewsTech

CHANGE MANAGEMENT E PROJECT MANAGEMENT: QUALI PRATICHE PER L’EFFICACIA ORGANIZZATIVA

CHANGE MANAGEMENT E PROJECT MANAGEMENT: QUALI PRATICHE PER L’EFFICACIA ORGANIZZATIVA 1

Si è svolto il 27 aprile l’evento dal titolo ”Change e Project Management: quali pratiche per l’efficacia organizzativa?” organizzato da Assochange (Associazione Italiana di Change Management) e IPMA (International Project Management Association) presso lo spazio Bou-Tek, messo a disposizione da Mauden, a Milano.

Comunicato Stampa

“Sono molto soddisfatto – spiega Salvatore Merando, Presidente Assochange – di questo primo evento organizzato insieme a IPMA sull’integrazione di due temi importanti a livello di impatto strategico nelle aziende. L’innovazione tecnologica e digitale facilita oggi alcuni lavori più operativi spostando nettamente l’attenzione verso le persone coinvolte dai progetti e dai cambiamenti e quindi diventa necessario che i due ruoli si integrino e siano complementari. L’audience è stata molto qualificata e interessata con un altissimo livello dei contenuti presentati dagli speaker. Il tutto nel contesto Bou-Tek di Mauden che ci ha ospitati per l’occasione e che ringrazio”.

“Questo evento svolto in collaborazione con Assochange – commenta Antonio Calabrese, Presidente IPMA Italia – per noi è un’occasione per rimarcare un concetto fondamentale nell’ambito gestione dei progetti che è quello della trasformazione; ogni progetto è la trasformazione di qualcosa, normalmente noi lo vediamo in termini di materiali, impianti e componenti che vengono variamente assemblati ma in realtà il concetto di trasformazione si applica molto bene anche alle organizzazioni ed è connesso al concetto di gestione del cambiamento”.

“Aiutare le organizzazioni a gestire il cambiamento, imposto dall’evoluzione tecnologica e dalle nuove esigenze dei consumatori finali – aggiunge Roberta Viglione, Presidente e CEO di Mauden -, è parte integrante della nostra mission. Alla base del cambiamento c’è infatti l’innovazione, da sempre nel nostro DNA, che oggi esprimiamo appieno nell’approccio con cui accompagniamo le imprese nella Digital Transformation. Nel nostro showroom digitale le aziende possono testare strumenti sempre nuovi e piattaforme per esperienze che consentono la profilazione degli utenti tramite avanzate analisi dei comportamenti”.

All’incontro sono intervenuti Fulvia Nannini, Alliances and Operations Manager Mauden, Pietro Pace, Project Manager progetto Bou-Tek, team leader area Evo, Mauden, Salvatore Merando, Presidente Assochange, Antonio Calabrese, Presidente IPMA Italia, Moira Masper Vicepresidente Assochange, Alessandro Gianni, Consigliere Direttivo Assochange, Giuseppe Pugliese, Direttore della Certificazione IPMA Italia, Andrea Di Ciolo, Projects Director General Electric Oil&Gas, David Gaal, Head of Recruitment & Development, Nestlé Italia.

Assochange

Fondata nel 2003, Assochange è un’associazione di imprese, enti, istituzioni, professionisti e Università, che si propone di essere luogo di incontro, confronto e diffusione di conoscenza sul change management per aiutare le organizzazioni a raggiungere i loro obiettivi di cambiamento.

www.assochange.it

IPMA

IPMA Italy, nata 30 anni fa come Sezione di ANIMP, si propone di promuovere lo sviluppo e la standardizzazione di un moderno Project Management in tutti i settori interessati allo sviluppo di progetti, seguendo la metodologia IPMA, applicata in ambito nazionale e internazionale.

www.ipma.it

***

MAUDEN SPA

Contraddistinta da una forte propensione all’innovazione e alla sperimentazione, da oltre trent’anni Mauden fornisce consulenza e soluzioni IT altamente performanti e di ultima generazione alle più complesse esigenze delle imprese. Azienda 100% italiana, Mauden ha da sempre saputo evolversi e precorrere i tempi. Cognitive e Intelligenza Artificiale sono oggi il presente di Mauden che, grazie agli oltre 100 collaboratori dislocati tra le sedi di Milano e Roma – cui si aggiungono svariate risorse in outsourcing – si pone l’obiettivo primario di mettere le grandi organizzazioni nelle condizioni di trarre vantaggio dalla Digital Transformation in modo sicuro, unico e sostenibile. Capitanata dal Presidente e CEO Roberta Viglione, Mauden vanta oggi volumi di business superiori a €40 milioni e continua a investire nell’innovazione tipica della Cognitive Era, mirando a trasformarsi a pieno titolo in una “A.I. Company”. L’IBM Choice Award come “Top Transformational Business Partner” europeo conquistato nel 2016 è solo l’ultimo riconoscimento ottenuto dall’azienda.

Mauden vanta, inoltre, la creazione di Bou-Tek, primo spazio fisico multimediale dove testare sempre nuovi strumenti e piattaforme di esperienze di marca, immersive e ad alto tasso di engagement, per la profilazione dei visitatori tramite analisi dei relativi comportamenti.

Sito web: www.mauden.com

FB: https://www.facebook.com/MaudenSpA

LinkedIn: https://www.linkedin.com/company-beta/104767/

Blog: http://www.mauden.com/blog-ict/

 

 

Leave a Response

Federico Grigolini
Giurista di professione ed amante Apple per passione. La tecnologia mi affascina ed anche nel mio lavoro non posso farne a meno, provare e recensire i prodotti è il mio toccasana.
Translate »

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. 

 

>> Cookie Policy <<