ESET rilascia l’ultimo APT Activity Report che evidenzia la guerra informatica dei gruppi affiliati a Russia, Cina e Iran 1

ESET rilascia l’ultimo APT Activity Report che evidenzia la guerra informatica dei gruppi affiliati a Russia, Cina e Iran

ESET, leader europeo globale nel mercato della cybersecurity, ha pubblicato l’ESET APT Activity Report, che riassume le attività più rilevanti di gruppi specializzati in Advanced Persistent Threat (APT), che sono state documentate tra ottobre 2023 e la fine di marzo 2024. Le attività evidenziate sono rappresentative del più ampio panorama di minacce che ESET Research ha analizzato in questo periodo, e ne illustrano tendenze e sviluppi chiave. Dopo l’attacco di Hamas a Israele nell’ottobre 2023 e durante il conflitto in corso a Gaza, ESET ha rilevato un aumento significativo dell’attività dei gruppi APT allineati all’Iran. I gruppi filo-russi hanno concentrato le attività sullo spionaggio all’interno dell’Unione Europea e sugli attacchi all’Ucraina. D’altro canto, diversi attori delle minacce allineati alla Cina hanno sfruttato le vulnerabilità di dispositivi aperti al pubblico, come VPN e firewall, e di software, come Confluence e Microsoft Exchange Server, per ottenere l’accesso iniziale a obiettivi in diversi settori verticali. I gruppi vicini alla Corea del Nord hanno continuato a prendere di mira le aziende del settore aerospaziale e della difesa e l’industria delle criptovalute.

“La maggior parte delle campagne ha avuto come obiettivo organizzazioni governative e alcuni settori verticali, ad esempio quelli oggetto di continui e incessanti attacchi alle infrastrutture ucraine. In Europa si è assistito a una gamma più diversificata di attacchi da parte di vari attori delle minacce. I gruppi allineati alla Russia hanno rafforzato la loro attenzione per lo spionaggio nell’Unione Europea, dove anche gli attori delle minacce filo-cinesi mantengono una presenza consistente, manifestando un costante interesse per gli affari europei da parte di gruppi allineati sia alla Russia che alla Cina”, afferma Jean-Ian Boutin, Director of Threat Research di ESET.

Sulla base della fuga di dati dalla società cinese di servizi di sicurezza I-SOON (Anxun), ESET Research può confermare che questa azienda è realmente coinvolta nel cyberspionaggio. ESET monitora una parte delle attività dell’azienda sotto il gruppo FishMonger. In questo ultimo report, ESET presenta anche un nuovo gruppo APT allineato con la Cina, CeranaKeeper, che si distingue per i tratti unici, ma che potrebbe essere collegato al gruppo Mustang Panda.

Per quanto riguarda i gruppi di minacce allineati all’Iran, MuddyWater e Agrius sono passati dal precedente focus sul cyberspionaggio e sul ransomware, a strategie più aggressive che coinvolgono l’intermediazione degli accessi e gli impact attack. Nel frattempo, le attività di OilRig e Ballistic Bobcat hanno subito una flessione, suggerendo uno spostamento strategico verso operazioni più evidenti e “rumorose” rivolte a Israele.

Per quanto riguarda le attività allineate alla Russia, la campagna Operation Texonto, un’operazione di disinformazione e psicologica (PSYOP) scoperta dai ricercatori di ESET, ha diffuso false informazioni sulle proteste legate alle elezioni russe e sulla situazione nella metropoli ucraina orientale di Kharkiv, alimentando l’incertezza tra gli ucraini a livello nazionale e internazionale.

Il report descrive anche lo sfruttamento di una vulnerabilità zero-day in Roundcube da parte di Winter Vivern, un gruppo che secondo ESET è allineato con gli interessi della Bielorussia. Inoltre, ESET evidenzia una campagna in Medio Oriente condotta da SturgeonPhisher, un gruppo che i ricercatori ESET ritengono allineato al Kazakistan.

I prodotti ESET proteggono i sistemi dei nostri clienti dalle attività dannose descritte in questo report. Le informazioni qui condivise si basano principalmente sui dati di telemetria proprietari di ESET e sono state verificate dai ricercatori ESET, che realizzano report tecnici approfonditi e aggiornamenti frequenti sulle attività di gruppi APT specifici. Queste analisi di intelligence sulle minacce, note come ESET APT Reports PREMIUM, aiutano le organizzazioni incaricate di proteggere i cittadini, le infrastrutture critiche nazionali e i beni di alto valore da attacchi informatici criminali e diretti dagli Stati nazionali. Questo report contiene solo una parte dei dati di intelligence sulla cybersecurity messi a disposizione dei clienti di ESET.

Per ulteriori informazioni tecniche, consultate la versione integrale dell’ESET APT Activity Report su WeLiveSecurity.com. Assicuratevi di seguire ESET Research su Twitter (oggi noto come X) per le ultime notizie di ESET Research.

Tutti i marchi citati sono marchi commerciali o marchi registrati di proprietà delle rispettive aziende

A proposito di ESET

ESET® assicura una sicurezza digitale all’avanguardia per prevenire gli attacchi prima che si verifichino. Combinando la potenza dell’intelligenza artificiale e l’expertise umana, ESET è in grado di anticipare le minacce informatiche note ed emergenti, proteggendo le aziende, le infrastrutture strategiche e gli utenti finali. Che si tratti di protezione endpoint, cloud o mobile, le soluzioni e i servizi AI-native e cloud-first di ESET offrono prestazioni elevate e sono facili da usare. La tecnologia ESET include rilevamento e risposta robusti, crittografia ultra-sicura e autenticazione a più fattori. Con una protezione in tempo reale 24/7 e un solido supporto locale, le soluzioni ESET proteggono e monitorano in modo discreto i propri clienti, per mantenere gli utenti al sicuro ed evitare interruzioni alle attività aziendali. Un panorama digitale in continua evoluzione richiede un approccio progressivo alla sicurezza: ESET è impegnata in una ricerca di livello mondiale e in una potente intelligence sulle minacce, supportata da centri di ricerca e sviluppo e da una solida rete di partner globali. Per ulteriori informazioni, visitate www.eset.com o seguite ESET sui nuovi canali italiani di LinkedIn, Facebook e  X.

Translate »