Google dispone che le app Android consentano la cancellazione degli account – Il commento di ESET 1

Google dispone che le app Android consentano la cancellazione degli account – Il commento di ESET

Come riportato da BGR, cancellare il proprio account e i propri dati personali da un’applicazione mobile è spesso complicato o addirittura impossibile.  Google ha quindi attuato una nuova policy per la cancellazione dei dati del Google Play Store che darà agli utenti un maggiore controllo sui loro dati in-app.

Gli sviluppatori di applicazioni Android che prevedono la creazione di un account dovranno presto fornire un’opzione per avviare l’eliminazione dell’account e dei dati in essa contenuti e anche online. Bethel Otuteye, senior director di Android App Safety, ha spiegato che l’opzione online è particolarmente importante per consentire agli utenti di richiedere la cancellazione dei propri account e dati senza dover riscaricare l’app. “Come prevede la nuova policy, quando si soddisfa una richiesta di cancellazione di un account, è necessario cancellare anche i dati ad esso associati”, ha aggiunto Otuteye.

 La nuova policy offre inoltre agli utenti una maggiore possibilità di scelta. Ad esempio, un utente può voler eliminare i dati associati al proprio account (immagini, video, documenti, ecc.) pur mantenendo l’account attivo. Se gli sviluppatori hanno bisogno di conservare alcuni dati per motivi di sicurezza, prevenzione delle frodi o conformità alle normative, devono rendere chiaramente note queste pratiche.

Commento di Jake Moore, Global Cyber Security Advisor di ESET

Molte persone pensano che quando eliminano un’applicazione dal proprio telefono, i dati vengano cancellati anche dai server, ma purtroppo non è così. I nostri dati personali e privati vengono riversati in molti modi, più di quanto ci rendiamo conto, e spesso può essere estremamente difficile eliminarli. Tuttavia, funzioni come questa aiutano a proteggere gli account, i dati e le identità delle persone. La cancellazione dei dati è di solito molto difficile da ottenere, poiché una volta che i dati sono stati divulgati o condivisi, può essere difficile riprenderne il controllo e possono rimanere in circolazione in qualche forma.

Anche se questa nuova funzione potrebbe non essere risolutiva, offre un punto di partenza e sottolinea l’importanza di proteggere i nostri dati offrendo un approccio semplice e proattivo.

Questo si chiuderà in 20 secondi

Translate »