NewsAiuti alle Aziendecomunicato stampaTech

I nuovi ambienti lavorativi saranno sempre più smart e interconnessi

I nuovi ambienti lavorativi saranno sempre più smart e interconnessi 1

Le tecnologie di frontiera incrociano il cambiamento delle abitudini
di lavoro e guidano l’evoluzione dei settori produttivi; decrescita
del 30% delle superfici degli ambienti di lavoro a favore dello smart working e investimenti per oltre 11 miliardi di dollari in soluzioni intelligenti di videocomunicazione entro il 2020

In occasione della tappa italiana del proprio roadshow europeo Intelligent Futures, Lenovo fa il punto su come le più recenti tecnologie e gli attuali contesti sociali e lavorativi si incontrino per forgiare una visione futuribile dell’ambiente di lavoro. I cambiamenti avvengono rapidamente; gli oggetti che usiamo  quotidianamente diventano sempre più intelligenti, dai PC ai sistemi di teleconferenza, addirittura alle lampadine, e cambia di conseguenza anche il nostro modo di interagire con le tecnologie che,al lavoro come a casa, evolve verso un consumo consapevole, una maggiore produttività e connessioni sempre più agevoli.

Analizzando i dati demografici, si rileva il massiccio ingresso della generazione del Millennial – i nati dopo il 1980 – nella forza lavoro e si stima che raggiungeranno il 75% dei lavoratori già per il 2025. Il dato è significativo perché si tratta della prima demografica di lavoratori a essere stata in contatto con le tecnologie digitali per tutta la propria vita, con i più giovani tra loro abituati fin dall’infanzia a utilizzare e interagire con tecnologie online. A questo contesto si unisce la tendenza sempre più consolidata di ridurre le dimensioni fisiche degli spazi di lavoro in favore dello smart working e delle “huddle room”, sale di piccole o medie dimensioni in cui i gruppi di lavoro si riuniscono per allinearsi sui progetti a cui stanno lavorando; negli Stati Uniti si registra ad esempio una decrescita del 30% delle superfici dal 2010 a oggi. È ormai qualche anno che questi cambiamenti si concretizzano nella Digital Transformation che, nella visione di Lenovo, è soprattutto una Intelligent Transformation.


Permolti anni le aziende hanno messo il cliente al centro della loromission; in Lenovo la chiamiamo customer centricity”,  ha commentato  EmanueleBaldi, Amministratore Delegato e General Manager di Lenovo per l’Italia.
“L’Intelligent Transformation è un passo oltre: consistenell’unire l’attenzione al cliente con l’esperienza d’uso deidispositivi che proponiamo al mercato e, d’altro canto, l’abilitàdi attrarre i migliori talenti nelle aziende. La tecnologia, graziealla sua capacità di ingaggiare e motivare talenti, è un importantefattore abilitante nell’impresa moderna, in grado di liberare ilpotenziale del più importante valore di ogni azienda: le persone chene fanno parte”.

Leave a Response

Massimo Uccelli
Fondatore e admin. Appassionato di comunicazione e brand reputation. Con Consulenze Leali mi occupo dei piccoli e grandi problemi quotidiani delle PMI.
Translate »

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. 

 

>> Cookie Policy <<