AppleNews

Jailbreak iPhone: 10 ragioni per cui è una mossa sbagliata

Jailbreak iPhone: 10 ragioni per cui è una mossa sbagliata 1

Con un numero crescente di persone in cerca di jailbreak per il loro iPhone, è il momento per un aggiornamento sul perché una tale mossa è una cattiva idea.

tumblr_mhwp61UegQ1raxcmio1_1280

L’US Copyright Office ha stabilito di recente che il jailbreakkare un iPhone significa violare il diritto federale d’autore, un lavoro a domicilio di applicazioni jailbreak subito saltate fuori in tutto il web. La sentenza ha posto le basi per le aziende molto più che per gli individui a trovare modi per aggirare iOS di Apple e permette agli utenti di ottenere potenzialmente più dai loro smartphone. Per quanto bello potrebbe sembrare andare oltre le restrizioni di Apple, tali norme sono in parte in atto per proteggere gli utenti. Di seguito sono elencati 10 motivi per cui non bisogna effettuare il jailbreak sui dispositivi Apple.

1. Il primo motivo è legato alla sicurezza del proprio device. Appena un utente jailbrekka il proprio dispositivo, mette lo stesso a rischio eccessivo. In realtà, è stimato da alcuni esperti di sicurezza che un iPhone jailbroken perde la maggior parte delle sue caratteristiche di sicurezza, considerando che gli utenti memorizzano informazioni sensibili sui loro iPhone, sapendo che avrebbero potuto mettere tutti i dati in pericolo solo per jailbreak.

2. Per alcuni utenti, l’atto di jailbreaking è un modo per combattere contro Apple. Per altri, è la promessa di qualcosa di meglio. L’unico problema è che una volta effettuato il jailbreak sul proprio device, quest’ultimo è reso un sistema aperto. In sostanza, l’utente dispone di un dispositivo che funziona proprio come aveva fatto prima, senza alcune delle antiche restrizioni poste su di esso.

3. Una cosa che si può sperare è che tutto fila liscio e non vengono caricati file a rischio virus dalle repo: file che rendono ancora di più il sistema instabile. Quando un iPhone ha il jailbreak, vi è il rischio di perdere i dati. Il processo di jailbreak può andare bene come può andare e nel peggiore dei casi, l’utente è costretto a ripristinare il tutto.

4. Ogni volta che Apple aggiorna l’iOS, quelli che il jailbreak sono tagliati fuori. Non appena l’utente collega il proprio iPhone jailbroken ad iTunes  per scaricare il nuovo software, Apple chiude il sistema operativo e installa il nuovo aggiornamento. Ciò significa che se un utente vuole una nuova versione del software di Apple, ma ha ancora voglia di mantenere tutte le caratteristiche del jailbreak, non deve assolutamente aggiornare al nuovo iOS. Apple non desidera che gli utenti jailbreak utilizzino i suoi smartphone. E per fermare la pirateria usa nuovi aggiornamento di iOS.

5. Chi non è in grado di effettuare il jailbreak sul proprio dispositivo deve star lontano da questo per evitare di creare una spiacevole situazione. Anche se può sembrare eccitante liberarsi dai vincoli di  Apple, vi è un rischio reale coinvolto con il jailbreak di un device.

6. Nella comunità del jailbreak, si discute molto sul perché Apple non desidera che gli utenti effettuano il jailbreak sul proprio iPhone. La maggior parte afferma che Apple, in questo modo, cerca di controllare il suo sistema operativo e mantenere i propri utenti all’interno dei suoi schemi. Ma c’è molto di più. Apple è profondamente preoccupata per i problemi di sicurezza che affliggono potenzialmente un sistema operativo jailbroken.  Inoltre, gli hacker del jailbreak danno una mano superiore, grazie alla capacità di scavare dentro iOS.

7. La cosa bella del jailbreak è proprio quella non solo di installare widget sul proprio device che ti semplificano l’uso dello stesso, ma ti permette di installare app gratis attraverso altri canali ( all’epoca Installous, oggi pp25) che in AppStore sono a pagamento.

8. Se gli utenti vogliono effettuare il jailbreak del loro iPhone perché sono insoddisfatti con quello che il proprio device offre, potrebbe essere il momento di prendere in considerazione un dispositivo alternativo. Il jailbreak potrebbe dare agli utenti la possibilità di continuare a utilizzare un iPhone, ma si può prendere in considerazione il passaggio ad un altro dispositivo come per esempio Android, visto il grande successo che ha avuto. Non solo offre un’esperienza diversa di  smartphone, ma offre agli utenti una serie di nuove applicazioni da provare. Il passaggio ad Android non crea i problemi di sicurezza che possono sorgere quando si jailbreakka un iPhone.

9. Gli hacker malintenzionati concentreranno i loro sforzi sui clienti iPhone più che mai. All’inizio, solo una piccola percentuale di utenti hanno effettuato il jailbreak sui loro dispositivi e la maggior parte di loro erano gli utenti avanzati. Oggi, chiunque può farlo e gli hacker avranno obiettivi sempre più vulnerabili. Alcuni anni fa, il rischio era basso. Oggi come oggi questo rischio aumenta sempre più.

10. Ultimo punto, non perchè meno importante. Se qualcosa andasse storto, c’è il rischio di condannare il dispositivo a una morte prematura. Con il jailbreak:

  • Vi è l’impossibilità di effettuare aggiornamenti ufficiali;
  • Consuma molta più batteria rispetto ad uno ancora vergine.
  • Le applicazioni scaricate da Cydia non si possono aggiornare automaticamente ( bisogna sempre aspettare che qualcuno jailbrekki anche le app).
  • Gli hacker approfittano del jailbreak per infettare i sistemi iOs con virus e malware sempre più aggressivi.
  • Scaricare le app da Cydia danneggia il lavoro degli sviluppatori che si affidano alla sicurezza dell’’AppStore per il proprio lavoro.
  • Il jailbreak invalida la garanzia, pertanto l’AppleStore potrebbe rifiutarsi di sostituire un dispositivo “jailbreakato”.


Il mio consiglio? Se potete evitare di jailbrekkare un device, evitate. La stabilità e la sicurezza di un device sono due cose di fondamentale importanza.

Leave a Response

Alfonso Altavilla
Electronic and Electrical Engineer - C.E.O of Myself. Appassionato di tecnologia e di tutti i prodotti Apple - Admin/Editor di SocialandTech.net - Apple Supporter, iPhone4 User, iPod User, iMac User, iPad User, AppleTV User.
Translate »

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. 

 

>> Cookie Policy <<