comunicato stampaNewsTech

La Banca per Smartphone offre Apple Pay in Italia

La Banca per Smartphone offre Apple Pay in Italia 1

La Banca per Smartphone offre Apple Pay in Italia

N26 integra Apple Pay per i Clienti italiani

Comunicato Stampa

N26 è orgogliosa di annunciare che da oggi supporterà Apple Pay in Italia. La banca per smartphone è costantemente orientata all’innovazione e si impegna ad offrire ai propri clienti prodotti sempre più all’avanguardia. Apple Pay garantisce ai clienti N26 Italia pagamenti da mobile sempre più semplici, sicuri e a tutela della privacy, in estrema velocità e comodità, ulteriore esempio della costante innovazione per cui N26 è riconosciuta.

Inserire la propria carta su Apple Pay è semplice: si può fare direttamente dall’app e in pochi secondi si potrà già comodamente pagare con la propria carta N26.

In alternativa è possibile aggiungere la propria carta direttamente su Apple Wallet: dalla configurazione all’utilizzo, Apple Pay è il modo più veloce e attuale per effettuare pagamenti. L’integrazione di Apple Pay dimostra che N26 stia passando dall’essere pioniere della Banca per smartphone, ad un vero e proprio competitor per le banche tradizionali, offrendo i medesimi prodotti e caratteristiche.

N26 continuerà anche in futuro a stringere accordi con le aziende leader più innovative, con l’obiettivo di offrire prodotti sempre più aggiornati.

Supportando Apple Pay, N26 rende disponibile per i propri Clienti il modo più semplice di effettuare pagamenti con uno dei sistemi di transazione attualmente più sicuri. I temi della sicurezza e della privacy sono, d’altro canto, concetti chiave per Apple Pay.

Quando si utilizza una carta di credito o di debito con Apple Pay, i codici non vengono salvati né all’interno del dispositivo, né nei server Apple, ma viene generato un Device Account Number, criptato e archiviato nel Secure Element del dispositivo. In questo modo ogni transazione è autorizzata con un codice di sicurezza unico e utilizzabile solo una volta (one-time unique dynamic security code).

Matteo Concas, General Manager Italy di N26, afferma “Abbiamo visto crescere, da parte dei nostri clienti italiani, la richiesta di disponibilità di Apple Pay e ora siamo entusiasti di poter annunciare che d’ora in avanti possiamo offrir loro Apple Pay in Italia”.

N26 annuncia inoltre l’estensione della disponibilità di Apple Pay anche in Spagna e Finlandia e questo porta a quattro i Paesi in cui N26 supporta Apple Pay, come da annuncio dell’integrazione in Francia lo scorso Ottobre.

Apple Pay è semplice da configurare e gli utenti continueranno a ricevere tutti i vantaggi e i benefici delle carte di credito e di debito. Nei negozi, Apple Pay funziona con iPhone SE, iPhone 6 e successivi, ed Apple Watch.

Fare shopping online, o su app di siti web che accettano Apple Pay è semplice grazie al Touch ID o, più semplicemente, premendo due volte il tasto laterale del proprio iPhone X e guardando lo schermo per autenticarsi con Face ID. Con Apple Pay non c’è bisogno di compilare manualmente lunghi moduli o digitare a ripetizione documenti di spedizione e fatturazione.

Per i pagamenti di beni e servizi effettuati in mobilità tramite app o su Safari, Apple Pay funziona con iPhone 6 e successivi, iPhone SE, iPad Pro, iPad (quinta generazione), iPad Air 2, e iPad mini 3 e successivi. È inoltre possibile utilizzare Apple Pay con Safari o con qualsiasi Mac, da quelli disponibili dal 2012 o successivi con macOS Sierra e confermare il pagamento con iPhone 6 o successivi o Apple Watch, oppure con Touch ID sul nuovo MacBook Pro.

Maggiori informazioni su Apple Pay sono disponibili sul sito

N26 Group

https://www.apple.com/it/apple-pay

N26 è la prima banca per smartphone d’Europa con licenza bancaria completa che sta ridefinendo gli standard del settore bancario. N26 ha ridisegnato la banca per smartphone rendendola semplice, veloce e attuale. Aprire un nuovo conto corrente impiega solo otto minuti e può essere completato interamente da smartphone. I clienti ricevono una Mastercard per pagare o per prelevare contanti in tutto il mondo. Possono bloccare o sbloccare la propria carta con un semplice click e effettuare trasferimenti di soldi all’istante ai propri amici e contatti. N26, fondata nel 2013 da Valentin Stalf e Maximilian Tayenthal, ha lanciato il proprio prodotto a inizio del 2015. Da allora, N26 è cresciuta acquisendo oltre 500.000 clienti in 17 mercati europei con un team di oltre 300 dipendenti. Attualmente N26 opera in: Austria, Belgio, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Slovacchia, Slovenia e Spagna. N26 ha inoltre annunciato il proprio ingresso nel mercato del Regno Unito nel corso della prima metà del 2018 e negli Stati Uniti a metà del 2018 dove opererà tramite la propria filiale N26 Inc. con sede a New York. N26 è disponibile su Android, su iOS e su desktop. N26 ha ricevuto più di 55 milioni di dollari da fondi quali Horizon Ventures di Li Ka-Shing, Battery Ventures e Valar Ventures, in aggiunta ai membri del consiglio di amministrazione di Zalando, EarlyBird Ventures e Redalpine Ventures.

 

Leave a Response

Federico Grigolini
Giurista di professione ed amante Apple per passione. La tecnologia mi affascina ed anche nel mio lavoro non posso farne a meno, provare e recensire i prodotti è il mio toccasana.
Translate »

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. 

 

>> Cookie Policy <<