News

La guida di Treatwell ai trattamenti beauty hi-tech

La guida di Treatwell ai trattamenti beauty hi-tech 1

Elettroterapia o elettrocoagulazione? Infrarossi o ultrasuoni? Mesoterapia o magnetoterapia?
Con il vademecum di Treatwell le nuove frontiere dell’estetica non hanno più segreti

Milano, febbraio 2020 – Proprio come smalto e top coat, shampoo e balsamo, bellezza e tecnologia sono ormai due metà della stessa mela. Tra pulizie del viso con gli ultrasuoni, elettrodi anticellulite e piastre smart, non è però sempre facile orientarsi tra le numerose proposte che l’innovazione tecnologica mette al servizio dei beauty addict. Ecco allora che Treatwell – il più grande portale in Europa per la prenotazione di trattamenti di bellezza e benessere – apre le porte dei suoi saloni hi-tech per andare alla scoperta delle nuove frontiere dell’estetica.

Ultrasuoni e HydroFacial per una pulizia del viso futuristica

La guida di Treatwell ai trattamenti beauty hi-tech 2

Con la tecnologia a ultrasuoni i rossori post-pulizia del viso saranno un lontano ricordo. Dopo un’attenta detersione e uno scrub delicato, l’estetista fa scivolare sul viso una sorta di “spatola vibrante” che, proprio grazie alle onde sonore, esfolia le cellule morte e pulisce la pelle in profondità. Il trattamento è assolutamente indolore ed è consigliato non solo per combattere le impurità, ma anche per ridare tono alla pelle e contrastare le rughe di espressione. Nei saloni del network di Treatwell il prezzo di una seduta oscilla tra i 30 ai 50 euro.

Pulizia del viso futuristica anche con l’HydroFacial, un macchinario che combina microdermoabrasione, peeling e idratazione per un’azione purificante e al tempo stesso idratante, grazie a un cocktail di antiossidanti, peptidi e acido ialuronico. Particolarmente indicato per pelli impure, mature, spente e con macchie, è anche un potente strumento non invasivo di ringiovanimento.

E luce fu: pelle luminosa e splendente

“Illuminarsi d’immenso” per mettere k.o. l’acne: questo il principio della maschera al LED, che sprigiona fotoni per ridurre, tramite una luce blu, gli inestetismi della cute infiammata. Ma non finisce qui: la maschera al LED è davvero poliedrica, dato che all’utilizzo di differenti lunghezze d’onda corrispondono ulteriori benefici: la luce verde, infatti, ha un’azione ristrutturante e antiage, mentre quella rossa agisce come biostimolante.

La luce pulsata e il laser sono ormai tra le più note ed efficaci armi nella lotta senza quartiere ai peli superflui. Non tutti sanno che sono utili anche contro gli inestetismi della pelle e paladini del foto ringiovanimento. Agendo sugli strati più profondi della cute di viso e corpo, ma senza intaccare l’epidermide, stimolano i fibroblasti, responsabili della produzione di collagene ed elastina, per levigare le rughe, agire sui capillari in evidenza e attenuare macchie e discromie.

Mesoterapia ed elettrolisi: scariche di vitalità per la pelle e scosse ai peli superflui

Rigenerare la pelle all’interno, per renderla radiosa all’esterno: questa è la promessa della mesoterapia senza aghi o elettroporazione. Passando sulla pelle un manipolo che crea correnti e campi elettrici a bassa intensità, questa tecnica favorisce la penetrazione nella cute di acidi ialuronici e sieri, distende i segni del tempo e corregge gli inestetismi.

In salone la corrente elettrica viene sfruttata anche per dare una scossa ai peli superflui. L’elettrolisi o elettrocoagulazione, infatti, è in grado di eliminare una volta per tutte le matrici dei bulbi piliferi. Durante il trattamento, come in un romanzo di fantascienza, l’operatore inserisce una piccola sonda di metallo (simile a un ago sottilissimo) in ciascun follicolo, ma niente paura: la pelle non viene forata, quindi non si percepisce dolore, al massimo un leggero pizzicore durante la scarica elettrica trasmessa al bulbo. Rispetto al “classico” laser, Treatwell segnala che una seduta dura generalmente di più – anche fino a due ore, a seconda della zona trattata – poiché ogni follicolo viene trattato singolarmente. Tuttavia, rispetto ad altri metodi di epilazione permanente, l’elettrolisi ha dalla sua una maggiore efficacia nei confronti dei peli molto chiari.

Bye bye buccia d’arancia con l’elettroterapia

Estremamente versatile, in salone l’elettricità viene impiegata anche per rimodellare la silhouette. Durante una seduta di elettroterapia, l’operatrice applica sul corpo – generalmente su braccia, glutei, addome, cosce e gambe – degli elettrodi che, attraverso impulsi regolari, scompongono e drenano la barriera fibrosa che causa la cellulite. Per ridurre sul lungo periodo l’adipe in eccesso e migliorare la circolazione, Treatwell consiglia un ciclo iniziale di sedute due volte alla settimana per un mese e mezzo circa: a seconda delle necessità, ogni appuntamento può durare dai 15 ai 60 minuti.

A mettere k.o. la buccia d’arancia e la ritenzione idrica arrivano anche gli ultrasuoni: i beauty expert effettuano un piacevole micro-massaggio servendosi di uno speciale manipolo che, producendo onde sonore, scioglie l’adipe e ottimizza la circolazione, eliminando i gonfiori e rassodando la pelle.

Scolpire la silhouette è un gioco da ragazzi anche con la magnetoterapia: sul corpo vengono applicati dei magneti che, riscaldati, per una quarantina di minuti agiscono sull’elasticità e sul tono della pelle. In combinazione con la biorisonanza– che sfrutta le frequenze elettromagnetiche – aiuta a ristabilire anche l’equilibrio biochimico delle cellule, ripristinandone la corretta funzionalità. Addio, quindi, alle tossine: il sistema immunitario ne esce più forte e la circolazione sanguigna subisce un netto upgrade.

Chi non teme le temperature polari può affidarsi alla crioterapia, amatissima soprattutto dagli olandesi, come rivela Treatwell. Stimolando la microcircolazione, questa tecnica permette di sgonfiare gambe e cosce e dà un forte boost al metabolismo. Come se non bastasse, le basse temperature leniscono il dolore causato da contusioni, traumi e infiammazioni muscolari. Bardati con zoccoli, calzini, guanti e protezioni per bocca e orecchie, come in un film di fantascienza, si entra per circa trenta secondi in una criocamera a -60 gradi, per poi scendere addirittura -132 gradi. Qui, per evitare il congelamento, tra saltelli, balletti e acuti, per circa tre minuti andrà in scena un talent show privato, al termine del quale ci si lancerà in sella a una cyclette o ci si farà scaldare da un vigoroso massaggio.

Tra parrucchieri smart e manicure hi-tech

Anche dal parrucchiere la tecnologia è di casa. L’ossigenoterapia, ad esempio, è un ottimo rigenerante per i capelli: l’ossigeno puro “soffiato” tramite un aerografo migliora il microcircolo e favorisce il ricambio cellulare. Una vera boccata d’aria fresca per chiome senza volume, cute secca e con forfora, ciocche fragili o dalla crescita lenta.

S.O.S capelli crespi e sfibrati? Niente paura: prenotando un trattamento di ricostruzione profonda della fibra capillare, le cellule dei fusti vengono nutrite in profondità con shampoo specifici o prodotti alla cheratina; dopodiché entra in gioco la piastra a infrarossi, che ristruttura il capello mentre lo modella. In assenza dello stress termico, inoltre, non c’è alcun pericolo di rovinare le ciocche.

Non solo viso, corpo e capelli: l’innovazione tecnologica fa il baciamano alle utenti anche nei nail bar di Treatwell. Quando le unghie sono curate e smaltate, ma il risultato finale non convince del tutto a causa di piccoli inestetismi cutanei o mancanza di elasticità della pelle, una “mano” arriva dalla radiofrequenza. Tramite un apposito applicatore, i terapisti scaldano il tessuto sottocutaneo, schiarendo le macchie solari e da invecchiamento e levigando la pelle. Il trattamento – che sta conquistando sempre più gli italiani, come dimostra il vertiginoso aumento (+211%) delle prenotazioni di radiofrequenza registrato da Treatwell nel 2019 – si conclude con un piacevole massaggio e l’applicazione di una crema idratante e rinfrescante.

Sempre più frequentemente il mondo della bellezza e quello della tecnologia si incontrano per dare vita a un’esperienza di benessere all’avanguardia. Questa importante sinergia è da sempre parte del DNA di Treatwell: nel nostro marketplace la passione per la bellezza è accompagnata da un approccio profondamente smart, che risponde efficacemente alle esigenze di un pubblico iperconnesso e che si aspetta velocità, praticità e semplicità in ogni momento, anche quando si tratta di estetica. A questa necessità Treatwell risponde con un servizio di prenotazione on-the-go e disponibile ventiquattro ore su ventiquattro, una piattaforma intuitiva e regolarmente aggiornata, oltre che con la comodità della geolocalizzazione e dei pagamenti virtuali, per un’esperienza davvero completa e innovativa” commenta Chiara Cassani, Marketing Manager Italy di Treatwell.

Treatwell

Treatwell è la piattaforma di prenotazione online per i trattamenti di bellezza e benessere leader in Europa. Il team di Treatwell, che conta oltre 500 dipendenti in 13 Paesi europei, si assicura che gli utenti vivano un’esperienza beauty sempre perfetta. Con oltre 1.500 saloni e centri benessere affiliati in Italia, Treatwell porta sul web il mondo della bellezza e permette agli utenti di trovare i migliori saloni della città e di prenotarli, anche last minute, ventiquattro ore su ventiquattro e sette giorni su sette, filtrando in base al prezzo e consultando oltre 15.000 recensioni. Treatwell è il modo brillante di prenotare la bellezza. www.treatwell.it

Leave a Response

Massimo Uccelli
Fondatore e admin. Appassionato di comunicazione e brand reputation. Con Consulenze Leali mi occupo dei piccoli e grandi problemi quotidiani delle PMI.
Translate »

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. 

 

>> Cookie Policy <<