NewsTech

La sonda Rosetta si sveglia dal letargo!

La sonda Rosetta si sveglia dal letargo!  1

La sonda Rosetta dell’Agenzia Spaziale Europea si è svegliata dopo 31 mesi di sospensione nello spazio, tramite un segnale inviato dalla Terra.La sonda Rosetta si sveglia dal letargo!  2

Il computer di bordo è stato programmato per iniziare a svegliarsi alle 10 (ora del Regno Unito) prima di spendere circa sei ore per il riscaldamento. E’ quindi necessario utilizzare i suoi propulsori per farla orientare correttamente, per avere alla fine un segnale verso la Terra di risposta tra le 17.30 e 18.30.Rosetta a tenuto tutta la squadra a terra in attesa fino alle 18.25, quando il segnale – che richiede circa 45 minuti per raggiungere la Terra – è stato finalmente individuato e accolto con caloroso applauso dal centro dell’ESA a Darmstadt, in Germania. Matthew Taylor, scienziato del progetto ESA Rosetta, dopo aver ricevuto il segnale ha detto:

“E ‘stato piuttosto stressante, ero abbastanza rilassato, poi sono diventato molto teso. Ora tocca a noi fare tutto quello che abbiamo promesso. L’opera inizia ora. Siamo davanti a due anni divertenti”

Rosetta è rimasta nello spazio per quasi 10 anni, lanciata nel 2004 con l’obiettivo di atterrare sulla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko.Visto che era impossibile utilizzare molto carburante ( molto costoso …) è stato utilizzato più volte l’effetto fionda dei pianeti e successivamente è stata spenta per non consumare troppe energie.Ora è attiva e si sta preparando per l’atterraggio sulla cometa. Ad aggancio effettuato, rilascerà un piccolo lander verso la superficie della cometa per raccogliere dati. Si spera che i dati e le immagini raccolti aiuteranno gli scienziati a comprendere la storia antica del nostro sistema solare, dal momento che le comete sono alcuni degli oggetti più vecchi disponibili..

 

Leave a Response

Massimo Uccelli
Fondatore e admin. Appassionato di comunicazione e brand reputation. Con Consulenze Leali mi occupo dei piccoli e grandi problemi quotidiani delle PMI.
Translate »

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. 

 

>> Cookie Policy <<