comunicato stampaNewsSocialTech

Le App per fare un figurone e sentirsi “internazionali”

Le App per fare un figurone e sentirsi “internazionali” 1

Il mondo diventa sempre più piccolo e tutte le informazioni sono a portata di click. Babbel, la app leader nell’insegnamento delle lingue, ha creato una lista di app per essere sempre aggiornatissimi, in qualunque situazione e dovunque ci si trovi, senza togliere il divertimento di parlare con la gente del luogo e approfondire quello che si è scoperto. E fare un figurone!

Comunicato Stampa

Figurone numero 1: fare la guida ai musei 

Con la app Arts and Culture di Google si potrà non solo visitare virtualmente vari musei, ma soprattutto prepararsi prima di un viaggio per sorprendere gli amici con conoscenze super una volta lì. O attaccare bottone con altri turisti davanti al proprio quadro preferito. 

https://artsandculture.google.com/

Figurone numero 2: parlare più lingue

Non c’è niente che impressioni di più amici e conoscenti che sapere la lingua del posto. Si possono così chiedere informazioni sui locali più in o semplicemente fare nuove amicizie. Con Babbel (https://www.babbel.com/mobile) si avrà la possibilità di stupire gli amici in 14 lingue. E l’effetto che fa si può vedere in questo video dal Brasile: 

https://www.youtube.com/watch?v=ZHUVHutgLHQ

Figurone numero 3: conoscere i posti “cool” da visitare 

Teatri dove guardare film indie e bere qualcosa, trovare la “casa di Corto Maltese” in un bar o fare un pic nic nella giungla, pur restando in città. Questi sono solo alcuni dei consigli di viaggio che si trovano nella app Cool Cousin, dati da persone che conoscono la propria città e i posti giusti.

https://www.coolcousin.com/

Figurone numero 4: prenotare velocemente con l’airbnb dei camper 

Se invece le vacanze ideali e il tempo libero meglio spesi hanno a che fare col glamping o il campeggio allora Yescapa è la soluzione ideale. In questo modo ci si può mettere in contatto con chi ha a disposizione un camper per un affitto veloce e sicuro e fare bella figura con gli amici che si vorranno coinvolgere in un’esperienza on the road. 

https://www.yescapa.it/

Figurone numero 5: salvare gli amici dalle scottature e ottenere la tintarella perfetta

Se la meta scelta è a tema mare, proteggersi sempre ed evitare le ore più calde restano le regole d’oro sia per i fanatici della tintarella responsabile che per i perennemente ustionati. Ed Happy Sun può dare un valido aiuto in più: calcola il fototipo, consiglia la protezione da usare, dice quanto tempo ci si può esporre e avvisa con un alert se si sta esagerando. Si potrà così fare un figurone dando preziosi consigli ad amici o famiglia per evitare i danni dei raggi solari o spiacevoli “segni” sulla pelle. 

http://www.happysun.it/

Figurone numero 6: ordinare il piatto giusto, nel posto giusto

Con l’aiuto della app di Yelp si possono trovare i localini giusti, il ristorante tipico frequentato solo dalla gente del posto e tanti consigli sui migliori piatti da provare. Poter ordinare nella lingua del posto è ovviamente un plus!

https://www.yelp.com/mobile

Figurone numero 7: sorprendere un amico che soffre di intolleranze 

Spesso chi è celiaco o soffre di intolleranza al glutine ha problemi con i viaggi. Trovare un ristorante che cucini anche gluten free può essere talvolta difficile e lo può portare a pensare di essere un peso per il proprio compagno di viaggio per quanto riguarda il lato food della vacanza. Grazie a Gluten Free Roads è però possibile consultare una lista di locali, ristoranti e negozi che prevedono anche una cucina dedicata. In questo modo si potrà sorprendere l’amico che sapeva già di dovervi fare impazzire con la scelta del locale per la cena proponendogli un ristorantino speciale, proprio al caso suo.

https://itunes.apple.com/it/app/sch%C3%A4r-gluten-free/id775720833?mt=8

Figurone numero 8: sapere tutto sui vini

Con Vivino si potrà passare per un sommelier: basta fare una foto della bottiglia che interessa per ricevere tutte le informazioni che servono. Si potrà così fare un figurone scegliendo a tavola il vino migliore: la app possiede infatti anche una funzione di scansione delle etichette del menu, per sapere quali sono le più apprezzate.

https://play.google.com/store/apps/details?id=vivino.web.app&hl=it

Babbel

Babbel è la app che insegna a parlare una nuova lingua nel minor tempo possibile. Nell’apprendimento di una nuova lingua, infatti, niente è più gratificante che poterla usare fin dall’inizio. Il 73% degli utenti intervistati si sente in grado di sostenere una semplice conversazione dopo meno di 5 ore di studio con Babbel. 

Attualmente utilizzata da più di un milione di abbonati alla versione premium, Babbel permette di imparare 14 lingue a partire da 7 diverse lingue di visualizzazione ed è disponibile sia sul web che su dispositivi mobili iOS e Android. Le lezioni, brevi e compatte, si integrano perfettamente agli impegni della vita quotidiana, grazie anche  alla loro suddivisione in temi utili, come ad esempio presentarsi, ordinare al ristorante o preparare un viaggio.

Il metodo Babbel aiuta a restare motivati per raggiungere i propri obiettivi: gli utenti utilizzano la app in media per più di un anno. I contenuti sono creati da un team di professionisti del settore quali esperti in didattica, linguisti ed insegnanti, e sono sviluppati in maniera specifica per ciascuna combinazione di lingue e per ogni livello di difficoltà.

Babbel è stata fondata nel 2007. Nelle sedi di Berlino e New York,  l’azienda impiega un team di oltre 600 collaboratori provenienti da 50 nazioni diverse e 150 esperti di Didattica. Babbel offre un modello di abbonamento trasparente e libero da pubblicità, il cui obiettivo consiste nel far esprimere i propri utenti il prima possibile in una nuova lingua. Nel 2016 Babbel è stata nominata da Fast Company come l’azienda più innovativa nel campo dell’istruzione. 

Ulteriori informazioni sono disponibili su Babbel.com

 

Leave a Response

Federico Grigolini
Giurista di professione ed amante Apple per passione. La tecnologia mi affascina ed anche nel mio lavoro non posso farne a meno, provare e recensire i prodotti è il mio toccasana.
Translate »

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. 

 

>> Cookie Policy <<