Neuralink presenta Pager, il macaco che gioca a Pong con la mente 1

Neuralink presenta Pager, il macaco che gioca a Pong con la mente

Sorprendenti risvolti dalla più piccola delle aziende di Elon Musk

Fondata nel 2016 da Elon Musk, Neuralink è un’azienda dalla Mission suggestiva, se le prospettive di risolvere il problema del traffico di The Boring Company, la colonizzazione di Marte con Spacex e gli eserciti di robotaxi di Tesla vi sembrano un tantino azzardate, tenetevi forte: Neuralink si propone di espandere le potenzialità della mente umana e di curare condizioni debilitanti come cecità e paralisi. Al momento lavora su Link, un’interfaccia tra cervello e computer “brain computer interface” o BCI: questo prototipo è un impianto cerebrale che consente di interagire con la realtà attraverso il pensiero.

Il Link  viene installato nel cranio da un robot, con un’operazione che si promette rapida, indolore e reversibile, in più sarà completamente invisibile dall’esterno. Il dispositivo registra l’attività cerebrale con più di 1000 elettrodi impiantati nella corteccia motoria, ovvero nelle regioni responsabili del movimento. I dati raccolti vengono passati via bluetooth ad un computer in grado di predire il movimento che si intende fare in tempo reale.

Sembra un film di fantascienza eppure è già realtà.  Giorno 9 aprile 2021, Neuralink ha caricato su youtube il video di Pager, un macaco a cui è stato impiantato il Link.  La scimmia interagisce con un computer, all’inizio tramite un joystick, e poi  soltanto col pensiero. Le sue azioni vengono intercettate dal Link e inviate al computer che le traduce sullo schermo. Il video sbalordisce, ha  già superato 5 milioni di visualizzazioni in due settimane. Pager gioca al computer col classico Pong, il simulatore di ping-pong uscito nel 1972, e gioca molto bene! Pager succede ai tre porcellini che Neuralink aveva presentato nell’agosto del 2020, dimostrando le funzionalità del suo prototipo.

Gli scienziati di Neuralink sono vicini ad un primo, ambizioso, obiettivo: consentire a chi vive in condizioni limitanti, come gravi paralisi, di controllare un computer o uno smartphone col pensiero, per accedere a internet, inviare messaggi e persino divertirsi con i videogiochi. Neuralink, che attualmente conta un centinaio di dipendenti e punta ad una rapida espansione; è alla ricerca di personale fortemente motivato dal talento eccezionale, nei campi delle biotecnologie e della robotica.

Giuseppe Picciuca
Nerd per vocazione, seguace di Elon Musk per scelta. Orgoglioso futuro proprietario di una Tesla Model 3. Amo la tecnologia che rivoluziona.

Questo si chiuderà in 20 secondi

Translate »