comunicato stampa

Novità Parrot al CES 2016

Novità Parrot al CES 2016 1

Il CES rappresenta l’occasione perfetta per Parrot di svelare le innovazioni tecnologiche che ha in serbo per il 2016 e mettere in luce la propria forza creativa e l’expertise nel mercato dei droni civili, degli oggetti connessi e delle connected car.

Comunicato Stampa

Parrot Disco: A volo d’uccello

Parrot Disco è un drone ultraleggero a forma di ala. Grazie al pilota automatico… volare è davvero semplice.

La forma sottile e la leggerezza (-700gr) di Parrot Disco sono state progettate per permettere al drone di librarsi in volo elegantemente, come un volatile.

Parrot Disco è il primo drone a forma di ala che non richiede alcun processo di apprendimento per il pilotaggio.
Il pilota automatico e i numerosi sensori (accelerometro, giroscopio, magnetometro, barometro, tubo di Pitot, GPS) controllano costantemente il volo del drone.

Parrot_DISCO_Drone_Front Parrot_DISCO_Drone_Left02 Parrot_DISCO_Drone_Right

Il decollo è automatico. È sufficiente lanciare il drone per far sì che si libri in volo, raggiunga l’altitudine autonomamente, e volteggi in cielo finché il pilota non ne prende il controllo. Durante il volo, il pilota automatico impedisce qualsiasi manovra azzardata che potrebbe far precipitare l’ala volante. Pilotare Parrot Disco è facile come giocare ad un videogioco.

Parrot Disco può raggiungere la velocità di 80 km/h, senza perdere stabilità. Parrot Disco è pilotabile con il controller Wi-Fi ’Parrot Skycontroller’ o con un

telecomando RC standard.

Parrot Disco è dotato di una fotocamera frontale che permette di vivere un’esperienza di volo immersiva con un punto di vista eccezionale! Con Parrot Skycontroller, è possibile connettere degli occhiali FPV per avere “la testa tra le nuvole”.

Con la in-App Flight Plan, Parrot Disco realizza voli in totale autonomia. Si muove con grazia, flessibilità e offre un’autonomia di volo di quasi 45 minuti!

Scopri il video QUI
#FlyDiscoDrone Disponibilità: 2016 – Prezzo: N/A

Parrot POT:
Il vaso robotico connesso, l’amico indispensabile per le tua pianta!

Parrot POT è un vaso robotico che misura e analizza i parametri fondamentali per la crescita delle piante. Si prende cura di tutto: annaffia la pianta quando necessario e avverte quando necessita di più luce.
Connesso via Bluetooth Smart a smartphone e tablet, Parrot POT permette di visualizzare e intervenire sulla pianta connessa attraverso l’applicazione dedicata Flower Power 2.0!

Disponibile nel 2016

Parrot POT capisce le piante

Parrot POT è un vaso robotico wireless per uso interno ed esterno, progettato per resistere a situazioni climatiche avverse (pioggia, caldo, freddo …: da -10°C a +55°C).
Dotato di numerosi sensori, Parrot POT misura con precisione e in tempo reale i dati determinanti per il benessere della pianta quali umidità del terreno, fertilizzante, temperatura del terreno, temperatura dell’ambiente e intensità della luce.

Questi dati di riferimento vengono registrati ogni quindici minuti e trasmessi, ogni due ore, a Parrot Cloud per essere analizzati.
L’analisi permette a POT di:

  • gestire l’annaffiatura della pianta grazie alla propria riserva d’acqua…
  • avvertire l’utente in tempo reale, con alert su smartphone o tablet, in caso siano necessarie azioni immediate, come aggiungere il fertilizzante o spostare la pianta in un luogo più illuminato.Nota: Quando il vaso non è connesso all’applicazione Flower Power 2.0, è comunque in grado di gestire automaticamente l’annaffiamento grazie all’applicazione di parametri mediani adatti alla maggior parte delle piante.

Parrot POT si prende cura delle piante

ParrotPOT_HD_pivoine

Parrot POT è dotato di un serbatoio di 2.2L d’acqua e di un sistema d’irrigazione composto da quattro beccucci distinti che permettono un costante innaffiamento della pianta. Dall’applicazione Flower Power 2.0 si sceglie la modalità d’annaffiatura più idonea alla pianta:‘Perfect Drop’ (Goccia Perfetta): POT gestisce autonomamente l’annaffiamento e il consumo d’acqua della pianta, adeguandosi automaticamente alle sue necessità. La pianta riceverà quindi sempre la giusta quantità d’acqua al momento opportuno.

  • ‘Plant Sitter’: Il vaso regola il consumo della propria riserva d’acqua in modo da poter assicurare l’innaffiatura fino ad un mese senza l’intervento dell’utente.
    E’ lo strumento ideale per mantenere le piante in buona salute, soprattutto durante le vacanze.
  • M a n u a l e : L’innaffiamento parte con un semplice click sull’app. Quando la riserva è esaurita, P O T lampeggia di rosso.
  • ‘ E s p e r t o ’ : L’utente definisce la frequenza di annaffiatura e il livello di umidità della pianta.
    L’applicazione deve indicare tre parametri:
    – La soglia d’attivazione del sistema d’innaffiamento (nel tasso di umidità del terreno)- La soglia obiettivo dopo l’innaffiatura (nel tasso di umidità del terreno)
    – Il tempo, espresso in numero di ore, prima che si inneschi il sistema d’annaffiamento (una volta che la soglia di attivazione è raggiunta).

    Quando il livello di riserva dell’acqua si abbassa troppo, una spia rossa lampeggia sul vaso e una notifica viene inviata istantaneamente, attraverso l’applicazione, al dispositivo mobile (smartphone/tablet) in prossimità.

    L’applicazione Flower Power 2.0: l’assistente giardiniere

    Parrot POT è abbinato a Flower Power 2.0, applicazione gratuita disponibile per dispositivi mobile (smartphone e tablet) iOS e Android.
    L’app consente la visualizzazione e gestione del giardino connesso e l’accesso a numerosi contenuti e consigli di esperti per la manutenzione delle piante.

  • Un’enciclopedia botanica davvero completa
    La pianta da monitorare può essere selezionata da una libreria di 8,000 piante.oQuesto database modulabile di piante è stato sviluppato da botanici e scienziati, in particolare nei laboratori della Wageningen University nei Paesi Bassi, ed è costantemente aggiornato.

    Ciascuna pianta possiede la propria carta d’identità, contente fotografie, origine, bisogni primari, consigli pratici e indicazioni (ad esempio il tipo di fertilizzante richiesto).

  • Il giardino connesso accessibile in un lampo
    Quando l’applicazione viene avviata, appare la lista di tutte le piante connesse e per ognuna di esse è possibile visualizzare se “assistita” da un POT o monitorata da un sensore wireless Flower Power.
    Si possono consultare in tempo reale i dati raccolti da ogni pianta cliccando sull’icona corrispondente a ciascun parametro, che apparirà verde (se tutto è a posto), arancione (se serve un controllo) o rosso (se è necessaria un’azione immediata).

ParrotPOT_Waterjets-HD

Come un pannello di controllo, l’applicazione consente di agire sui parametri della pianta, decidendo ad esempio di innescare l’irrigazione istantanea o definire/modificare la modalità d’irrigazione di una determinata pianta.
o Il fertilizzante, la temperatura dell’ambiente e l’intensità della luce sono

rappresentati da indicatori di forma circolare;
o L’umidità del terreno è rappresentata da una sezione trasversale trasparente di

POT, che permette inoltre di verificare la quantità di acqua rimasta nel serbatoio.

Testato dalle università e dai centri di ricerca

Al fine di garantire la massima affidabilità di POT, dei suoi sensori così come del sistema di irrigazione automatico e personalizzato, Parrot si è rivolta a botanici, scienziati, e istituti universitari, tra cui, in particolare, il Research Center della Wageningen University nei Paesi Bassi e il Center of Urban Horticulture presso la Washington University negli Stati Uniti. Gli ingegneri Parrot hanno così potuto collaborare con questi studiosi per sottoporre POT a condizioni reali ed estreme.

Sono stati testati 70 POT e altrettanti sono ancora in fase di test, per periodi che oscillano da 1 a 2 mesi in base ai criteri che devono essere studiati. Pomodoro, basilico, ulivo, limone, ficus benjamin… sono solo alcune delle piante sottoposte a questi test.

***

• Video Parrot POT:
o Gardeningfortheforgetful o Gardening for perfectionist o Gardening for the very busy

  • Colori: grigio ardesia, bianco porcellana e mattone
  • Prezzo: $99 USD
  • Punti vendita: www.parrot.com
  • #ParrotPotCares

• Disponibilità: 2 0 1 6
Per maggiori informazioni su Parrot POT, visita www.parrot.com, o contatta:

PARROT
Fabien Laxague – Vanessa Loury public_relations@parrot.com
Tel. +33 (0)1 48 03 60 60
Tel. +33 (0)6 80 90 97 59 / (0)6 86 56 81 33

BPRESS for PARROT
Cristiana Rovelli – Barbara Mascheroni parrot@bpress.it
Tel. (+39) 02 72585.1

PARROT
Fondata nel 1994 da Henri Seydoux, Parrot crea, sviluppa e commercializza prodotti wireless tecnologicamente avanzati per il grande pubblico e per i professionisti. L’azienda si basa su un know-how tecnologico condiviso che consente innovazione e sviluppo continui, principalmente in tre settori:

  • –  Droni civili: con quadricotteri per lo svago e soluzioni per uso professionale
  • –  Oggetti connessi: con attenzione principale al segmento audio e a quello del gardening.
  • –  Automotive: con la più estesa gamma di sistemi di comunicazione hands-free e di infotainment per autodisponibile sul mercato
    Parrot, la cui sede è a Parigi, conta oggi oltre 900 collaboratori in tutto il mondo, e realizza la maggior parte delle proprie vendite all’estero.

Parrot è quotata su Euronext Paris dal 2006 (FR0004038263 – PARRO). Per maggiori informazioni visita: www.parrot.com

Comunicato stampa Las Vegas, 5 gennaio 2016

Colori

  • Grigio ardesia
  • Bianco porcellana
  • Mattone

Dimensioni & Peso

  • Altezza: 298 mm / Diametro: 206 mm
  • Peso: 1.5 kg

Alimentazione & Autonomia

  • 4 pile AA
  • Oltre 12 mesi di autonomia

Capacità

  • Serbatoio d’acqua: 2.2 L
  • Parte centrale vaso: 2.4 L

Utilizzo

  • Indoor e outdoor
  • Resistenza all’acqua IPx5

Sensori & Misure

  • Sensore capacitivo per umidità del terreno: da 0 a 50 (%)
  • Sensore conduttivo per fertilizzante (da 0 a 6 dS/m)
  • Sensore luminosità: da 0 a 1’000 umole x m-2 x s-1
  • Sensore temperatura ambiente (da -10° a +55° C)
  • Sensore temperatura del terreno (da -10° a +55° C)

Compatibilità

  • Bluetooth Smart (compatibilità Bluetooth 4.0 e oltre)
  • Smartphone e tablet iOS e Android

Applicazione

  • Parrot Flower Power 2.0
  • Applicazione compatibile con i sensori Parrot Flower Power già in uso (i dativengono trasferiti)

    o L’annaffiatura automatica può funzionare senza l’applicazione: vengono applicati i parametri che sono adatti alla maggior parte delle piante.

Primi passi con Parrot POT

Collocare la pianta.
Per prima cosa, rimuovere la parte centrale di POT e tirare la linguetta per attivare le 4 batterie AA già inserite.
Per rinvasare la pianta:
• Mettere del terreno in 3⁄4 del vaso.

o N o t a : l’enciclopedia botanica dell’app Flower Power può fornire consigli sul fertilizzante adatto alla pianta.

  • Mettere la pianta al centro, verticalmente.
  • Riempire con altro terreno (senza superare il segno “Max”).o Assicurarsi che il terreno sia compatto, per sostenere correttamente la pianta e permettere all’acqua di diffondersi uniformemente.
  • Riempire il serbatoio dell’acqua (2.2 L max).
    Indicare a Parrot POT la pianta da monitorare.
    Scaricare l’app gratuita Flower Power 2.0 su smartphone o tablet iOS/Android. Creare una pianta:
  • Indicare se POT è situato all’interno o all’esterno, poi inserire il nome comune o scientifico dellapianta.

    o Se non si conosce il nome, la classifica in base alla popolarità della pianta o semplici domande relative alle principali caratteristiche, aiuteranno a identificarla correttamente.

  • Attivare il Bluetooth e associare la pianta con POT.
    Ora è possibile dedicarsi ad altre attività… Parrot POT si prende cura di ogni cosa.
    I sensori di Parrot POT registrano i primi dati dopo 15 minuti dall’attivazione. (La prima analisi è disponibile dopo 24 ore.)
    Grazie all’applicazione e alle indicazioni fornite sulla pianta da sorvegliare, POT è in grado di fornire la giusta quantità d’acqua, al momento opportuno, in base alle necessità della pianta. POT è, inoltre, in grado di analizzare parametri determinanti per la crescita della pianta, in modo da fornire utili consigli e raccomandazioni.

o BONUS! Se POT non è connesso all’app, è comunque in grado di gestire automaticamente

Comunicato stampa Las Vegas, 5 gennaio 2016

l’annaffiamento grazie all’applicazione di parametri adatti alla maggior parte delle piante.

Quando il livello di riserva dell’acqua si abbassa troppo, una spia rossa lampeggia su POT.

Leave a Response

Federico Grigolini
Giurista di professione ed amante Apple per passione. La tecnologia mi affascina ed anche nel mio lavoro non posso farne a meno, provare e recensire i prodotti è il mio toccasana.
Translate »

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. 

 

>> Cookie Policy <<