NewsSicurezzaTech

Quali sono i rischi per la sicurezza del rooting del tuo smartphone?

Quali sono i rischi per la sicurezza del rooting del tuo smartphone? 1

Se siete quella categoria di “smanettoni” che ama personalizzare il proprio smartphone, probabilmente saprete già cosa significa effettuare il rooting.

Il rooting è un processo che permette agli utenti (generalmente su smartphone e tablet) di ottenere un controllo particolare denominato come permesso di root.

Perchè viene fatto?

Beh spesso lo si effettua perché si vuole superare i limiti imposti da chi sviluppa il software o dall’hardware installato, un esempio pratico è il famoso JAILBREAK effettuato si iPhone. Questa procedura, che per certi versi ha alcune caratteristiche simili ad altri dispositivi, permette di installare software di terze parti che danno la possibilità di fare delle azioni non volute o controllate da Apple.

Anche nel caso di dispositivi Android questa pratica è spesso effettuata, infatti, ci sono milioni di utenti che, tramite l’accesso a permessi di superutente (un po’ come ci trovassimo su Linux), hanno la possibilità non solo di modificare alcune funzionalità, ma addirittura di installare versioni differenti o modificate di Android (ROM), come Lineage OS o Replicant.

Questa procedura è molto stimolante sia dal punto di vista delle conoscenze informatiche che delle potenzialità, vediamo il perché:

  • Può migliorare le prestazioni della batteria

Può sembrare assurdo ma l’interazione del sistema operativo e le app preinstallate non sempre è ottimizzato al 100%, per cui effettuare il ROOT del device ci permette di migliorare se non eliminare il processo di “battery drain”.

  • Si ha il controllo completo sul kernel
  • Si ha il controllo completo sulle app
  • Si può personalizzare molti processi
  • Si può installare le ROM personalizzate
  • Si può rimuove le app di sistema preinstallate

Su alcune versioni di Android, l’operatore di telefonia mobile o il produttore del dispositivo o Google stessa, possono installare delle app che vorremmo disinstallare. Questo processo di rimozione spesso è bloccato.

Nonostante queste belle notizie, effettuare il ROOT del nostro device, non è sempre una pratica semplice, anzi a volte potrebbe essere molto pericolosa.

Infatti potremmo anche:

  • Perdere la garanzia

Manomettere un prodotto, quindi modificare ciò che è installato fa decadere immediatamente la garanzia, in parole povere, il produttore scarica qualsiasi responsabilità se cambia ciò che è preinstallato.

  • Rischio di Brick del device

Se modifichiamo il software speso l’hardware e quindi il device può bloccarsi, spesso irreparabilmente.

  • Abbassamento della sicurezza del device

Tutte le modifiche a livello software spesso non sono controllate in maniera perfetta, offrono quindi la possibilità di avere “accessi non voluti” da parte di malware, software di terze parti o hacker.

Pensiamo al fatto che un decremento della sicurezza potrebbe anche far scoprire molti dati sulla nostra identità, con la possibilità di phishing. La nostra privacy è sempre più importante!

Non so voi ma non vorrei mai che un malintenzionato scoprisse, tramite codici malevoli, alcuni miei dati sensibili, ad esempio la mia geolocalizzazione in presa diretta.

Ecco perché oscurare quest’ultimo dato è molto importante, sia dai settaggi del proprio smartphone che da qualche software o app, come NordVPN.

Mai sottovalutare la propria privacy! Con l’aiuto di una VPN (Virtual Privacy Network) possiamo

migliorare la nostra sicurezza e navigare anonimamente, si può superare le barriere geografiche e i blocchi creati da alcuni stati che non garantiscono la libertà di parola e di pensiero, scaricare file Torrent.

Il funzionamento delle VPN crea un tunnel virtuale tra il nostro computer e un server sicuro di proprietà del fornitore del servizio VPN. Tutto il traffico che effettuiamo passa in modo criptato dal computer al server, per poi uscire “normalmente” in maniera criptata su Internet.

L’utilizzo di questi software è nel nostro paese (come in quasi tutti) legale, quindi li possiamo utilizzare in tutta tranquillità senza nessun problema.

Leave a Response

Translate »

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. 

 

>> Cookie Policy <<