Quattro aspetti da considerare per implementare una Rete Cellulare Privata 1

Quattro aspetti da considerare per implementare una Rete Cellulare Privata

Lavoriamo in un mondo sempre più connesso. Ogni cosa, dalle telecamere di sicurezza ai sensori di monitoraggio ambientale, dai carrelli ai macchinari industriali, è connessa. Tutto ciò consente di ottenere e processare informazioni in tempo reale, ottimizzare le operations e garantire la sicurezza dei lavoratori. Affinché queste reti funzionino, le organizzazioni hanno bisogno di una connettività affidabile, ad alte prestazioni e sicura.

Lo sviluppo di reti private LTE e 5G offre alle imprese un nuovo approccio per soddisfare le esigenze operative e rispondere alla continua crescita dei dati, senza sacrificare flessibilità, controllo e sicurezza. Tutto ciò consente di ottenere performance superiori, garantendo al contempo banda e bassissima latenza.

Le PCN (Private Cellular Network) sono una soluzione emergente, che consente numerosi utilizzi e permette di ottenere la connettività di livello enterprise di cui sempre più aziende hanno bisogno. In molti si chiedono come e perché costruire una rete cellulare privata. Le domande sul private 5G sono diverse da paese a paese, perché ci sono notevoli differenze in termini di attribuzione dello spettro. Ecco quattro aspetti da considerare per il deployment di una rete cellulare privata.

In che modo una migliore connettività può aiutare la mia organizzazione a raggiungere gli obiettivi aziendali?

Le organizzazioni devono partire dalle proprie esigenze e determinare la soluzione migliore in base agli obiettivi aziendali. Vuoi abilitare l’automazione in fabbrica e aumentare la produttività e la sicurezza della forza lavoro? Vuoi dotare di connettività un ambiente molto esteso? Quali applicazioni o dati business-critical sono importanti per le tue operations? Gli utenti dovranno accedere a informazioni altamente sensibili? La tua rete è in grado di supportare le tue esigenze di oggi e quelle che avrai domani? Oppure stai cercando di fornire connettività ad un ambiente esteso e complesso? Le risposte a queste domande dovranno guidare la scelta delle soluzioni tecnologiche.

Capire in che modo la connettività consente di aumentare l’efficienza, migliorare la sicurezza dei lavoratori, semplificare le operations o ridurre i rischi è il primo passo per stabilire se una rete cellulare privata è adatta alla tua organizzazione. È anche importante definire come misurare il raggiungimento degli obiettivi. È inoltre necessario considerare l’impatto del deployment su KPI (Key Performance Indicators) quali i tempi di produzione, l’uptime di rete, la riduzione delle ore di lavoro o il time-to-market.

Di quali requisiti di connettività ha bisogno la mia azienda?

La seconda considerazione che le organizzazioni devono fare è sulla copertura, la sicurezza e le performance delle loro esigenze di connettività. Dove è richiesta la connettività? Quanto sono diffusi sul territorio utenti e dispositivi? Che tipi di dispositivi vengono connessi? La loro posizione è mobile o fissa? A quali applicazioni accederanno? Quali sono i requisiti di larghezza di banda e latenza?

In termini di copertura, un tipico access point cellulare in ambienti indoor può coprire una superficie da tre a cinque volte superiore a quella del Wi-Fi tradizionale, mentre in ambienti outdoor copre una superficie fino a 10 volte superiore rispetto a un access point Wi-Fi.

Oltre alla copertura, le reti private consentono di ottenere un livello superiore di affidabilità, prevedibilità e sicurezza. Questo è possibile perché l’azienda detiene il controllo totale della rete, decidendo chi può accedervi e a cosa può accedere.

Questo controllo è importante anche per quanto riguarda la latenza e la larghezza di banda: interferenze, un numero elevato di utenti, dispositivi o applicazioni ad alta larghezza di banda possono aver un forte impatto sulla la rete Wi-Fi. Attraverso una PCN è possibile stabilire service-level agreements (SLA) per gli applicativi e i dispositivi business critical dell’azienda.

Quali requisiti di sicurezza deve avere la mia rete privata?

Uno dei maggiori vantaggi di una rete cellulare privata rispetto al Wi-Fi è la sicurezza. I cyber criminali, anche attraverso l’AI (Artificial Intelligence), stanno diventando sempre più sofisticati nel rubare le credenziali degli utenti, per cui molte reti possono essere compromesse semplicemente attraverso credenziali per la rete Wi-Fi non sicure o condivise. Una volta effettuato il breach iniziale, i malintenzionati possono diffondersi nella rete praticamente senza ostacoli. Le reti cellulari pubbliche possono essere più sicure del Wi-Fi, ma il controllo è nelle mani dell’operatore, non dell’azienda. Le reti cellulari private, invece, offrono un controllo totale. L’autenticazione basata su SIM fornisce una protezione avanzata attraverso la crittografia e i protocolli di autenticazione. Anche il monitoraggio è più semplice su una rete cellulare privata, perché gli amministratori hanno la visibilità di cui necessitano per poter identificare e bloccare qualsiasi malintenzionato che tenti di accedere alla rete.

La mia organizzazione dispone delle competenze necessarie in materia di reti cellulari?

Le reti cellulari private offrono alle organizzazioni visibilità e controllo sulla connettività, ma possono richiedere competenze tecniche più specialistiche per la loro progettazione, configurazione e gestione, rispetto a soluzioni alternative come il Wi-Fi o alla semplice connessione a una rete cellulare pubblica. Tuttavia, esistono soluzioni che semplificano la connettività delle reti cellulari private, fornendo una soluzione end-to-end con un’unica piattaforma di monitoraggio e una facile gestione. È importante collaborare con partner che offrano supporto e formazione specializzata ai propri clienti durante l’intero ciclo di vita della rete privata.

In conclusione

La crescita delle reti LTE e 5G in Europa offre alle aziende un modo per soddisfare le nuove esigenze di alte prestazioni elevando il livello di visibilità, controllo e sicurezza.

A cura di Lorenzo Ruggiero, Area Director Southern Europe di Cradlepoint Part of Ericsson

Translate »