Recensione Divoom Ditoo: un tuffo nel passato in stile pixel art 1

Recensione Divoom Ditoo: un tuffo nel passato in stile pixel art

Chi di voi ha vissuto negli anni ’80-’90 conosce perfettamente di cosa parliamo se facciamo riferimento ai pixel, in questo caso l’azienda Divoom prende spunto e ha fatto del suo successo quello di creare prodotti che ci riportano indietro nel tempo con la pixel art.

In questo caso il prodotto molto carino e particolare che vogliamo presentarvi oggi è Ditoo, che definirei uno speaker ma che risulta essere tanto altro.

Recensione Divoom Ditoo: un tuffo nel passato in stile pixel art 2

Che dire, Ditoo è un prodotto molto da nerd ma che farà divertire anche chi non è cosi appassionato ai pixel, grazie anche alla sua forma che ricorda un vecchio computer in miniatura raffigurante un monito e la tastiera.

Recensione Divoom Ditoo: un tuffo nel passato in stile pixel art 3

Nella parte anteriore la tastiera è composta da veri tasti funzionanti ed una piccola leva che sostituisce il tasto conferma.

Recensione Divoom Ditoo: un tuffo nel passato in stile pixel art 4

Ammetto che ad un primo sguardo è stato subito amore, costruito interamente in plastica di buona fattura, risulta solido e ben costruito e nel nostro caso in colorazione nera lucida.

La confezione risulta altrettanto carina, sarebbe un mini contenitore in plastica con la parte frontale trasparente (cosi da vedere il suo contenuto) e l’apertura come se fosse un mini frigorifero, il tutto completo anche di una comoda maniglia in alto per il trasporto. In aggiunta a tutto ciò viene fornita una piccola borsa per contenere il Ditoo comprensivo di scatola e stampata su di essa l’immagine del Ditoo scelto, bellissima idea se si volesse fare un regalo.

Sulla parte destra troveremo nella parte della tastiera troveremo il tasto accensione spegnimento ed il foro per la ripara type-C (cavo in dotazione nella confezione) ed anche il foro per inserire una microSD.

Recensione Divoom Ditoo: un tuffo nel passato in stile pixel art 5

In confezione troverete anche dei simpatici adesivi in tema pixel che rendono il tutto ancora più simpatico.

All’accensione troveremo un simpatico tema ed un suono distintivo, per iniziare ad usarlo dovremo far altro che scarica l’applicazione gratuita (per iOS ed Android) ed eseguire con essa l’accoppiamento, tutto questo avverrà con il bluetooth. Applicazione che rispetto a quella che avevo provato per il pannello Pixoo-Max è cambiato, adesso dovremo utilizzare DivPix.

Una volta collegato inizia la vera interazione e con l’applicazione saremo in grado di personalizzarlo andando a mostrare l’ora, il meteo oppure delle normali animazioni che sono davvero tante grazie alla community presente all’interno dell’applicazione stessa (insomma come per il Pixbo-Max anche qui avremo modo di sbizzarrirci). Molto carino anche il supporto a Comandi di iOS per poter impostare alcune azioni con un semplice click.

Recensione Divoom Ditoo: un tuffo nel passato in stile pixel art 6

Come detto in precedenza i tasti son funzionanti e con essi possiamo alzare ed abbassare il volume dello speaker, la luminosità, attivare o disattivare la retroilluminazione della tastiera e navigare nel menu.

Recensione Divoom Ditoo: un tuffo nel passato in stile pixel art 7

Esatto all’interno di Ditoo troviamo un menu con il quale sarà possibile selezionare anche la scelta “games” potendo giocare ad alcuni giochi retro come tetris oppure utilities varie come il segna punti, i promemoria vocali e la modalità di riproduzione musicale.

Riproduzione musicale perché al suo interno troviamo un piccolo speaker da 10W e l’esclusiva modalità Bass Boost DSP, tutto ciò grazie al fatto che gli ingegneri del suono hanno messo a punto ogni dettaglio acustico con una fessura sul retro di Ditoo per creare una ricca nota di basso.

Recensione Divoom Ditoo: un tuffo nel passato in stile pixel art 10

Direttamente dall’applicazione è possibile far partire il player musicale o ascoltare le web radio disponibili sul database dell’app.

Recensione Divoom Ditoo: un tuffo nel passato in stile pixel art 11

Non sembra ma da questo piccolo spekaer esce un gran suono potente, con bassi corposi vi stupirete davvero. Non si tratta di audio di qualità dettagliato, ma un suono corposo con bassi ben presenti che avvolgono tutto il suono, mi è piaciuto davvero questo piccoletto. Potete anche ascoltare l vostre canzoni preferite inserendo una microSD sul lato, una buona soluzione senza passare per forza dallo smartphone.

Recensione Divoom Ditoo: un tuffo nel passato in stile pixel art 12

Qualora vogliate lasciare il vostro Ditoosulla scrivania vi sarà d’aiuto per avvisarmi sulle notifiche di chiamate o messaggi dei principali social.

Conclusione

Ditoo è un prodotto davvero unico e simpatico, per un amante del vintage e dei pixel questo sicuramente sarà il vostro amico sulla vostra scrivania.

Il design è un netto richiamo al passato e risulta essere molto carino oltre al fatto che la tastiera ha tasti davvero funzionanti.

Risulta essere un ottimo prodotto da arredo per la scrivania oppure un vero gadget per stupire gli amici oltre al fatto che si può passare qualche tempo anche a giocarci.

Trovare Ditoo direttamente sul sito Divoom al prezzo scontato di €81,86 in diverse colorazioni, oppure su Amazon al costo di €79,99.

Federico Grigolini
Giurista di professione ed amante Apple per passione. La tecnologia mi affascina ed anche nel mio lavoro non posso farne a meno, provare e recensire i prodotti è il mio toccasana.

This will close in 20 seconds

Translate »