NewsRecensioniTech

Recensione Jabra 85h, la guerra a Bose e Sony è appena iniziata

Recensione Jabra 85h, la guerra a Bose e Sony è appena iniziata 1

Dobbiamo ammetterlo, le cuffie con la riduzione del rumore hanno preso avvento nel mercato, ultima notizia è quella delle nuove AirPods Pro di Apple (per alcuni tanto attese), che ha portato tale tecnologia in cuffie in-ear.

Il cavo, nonostante equivalga a qualità audio migliore, è stato sorpassato dal Bluetooth che le grandi aziende stanno spingendo con i suoi prodotti. In primis questo trend viene favorito dall’eliminazione del jack sugli smartphone (sono pochi quelli a possederlo, mentre sui tablet rimane ancora una salda caratteristica) e di sentirsi liberi da cavi che penzolano in giro.

Per l’esperto di turno audiofilo ci saranno sicuramente parecchi pro ad ascoltare la musica con il cavo, ma è pur vero che per il consumatore medio di musica, colui che ascolta la musica in streaming, non c’è grossa differenza ascoltare via cavo o meno; ecco che la comodità vince sulla qualità, visto che stiamo parlando di cuffie di un peso e forma non certo compatta.

Per quanto concerne la riduzione del rumore ANC (Active Noise Cancellation), a favore il tutto troviamo le varie situazioni in cui possiamo imbatterci quotidianamente, come la metropolitana, l’autobus oppure il semplice rumore ambientale.

I due modelli di punta nel mercato delle cuffie con riduzione del rumore sono sicuramente Bose e Sony con le rispettive QC 35 II e le WH1000X M3 senza dimenticare anche altri marchi importanti come Sennheiser e Bower&Wilkins.

Recensione Jabra 85h, la guerra a Bose e Sony è appena iniziata 2

In questo mercato ha voluto dire la sua anche un noto marchio, di grande esperienza, come Jabra con il loro nuovo modello di punta over-ear con riduzione del rumore: si chiamano Jabra Elite 85h.

Recensione Jabra 85h, la guerra a Bose e Sony è appena iniziata 3

Le nuove Jabra Elite 85h possiedono un design moderno e semplice, disponibile in varie colorazioni, con una confezione molto carina e ben curata, al cui interno troveremo:

  • Elite 85h
  • Cavo audio
  • Cavo di ricarica USB-C (ottima cosa)
  • Adattatore per aereo con doppio jack
  • Custodia rigida

Recensione Jabra 85h, la guerra a Bose e Sony è appena iniziata 4

La costruzione è solida, realizzate in plastica (peccato avrei preferito qualcosa di meglio) con una struttura in metallo all’interno dell’archetto ed anche un rivestimento in tessuto. Prese in mano danno una bella sensazione di qualità e resistenza, negli archetti e padiglioni è presente un rivestimento in finta pelle, che non porta l’orecchio a non scaldarsi troppo anche in lunghe sessioni di ascolto, ovviamente in certe condizioni sarà impossibile non sudare con un tipo di cuffie del genere. Inoltre sono resistenti a pioggia e garantite 2 anni contro acqua e polvere (IP52).

Recensione Jabra 85h, la guerra a Bose e Sony è appena iniziata 5

Ho trovato positivo lo snodo per i padiglioni auricolari che permettono la rotazione sia in orizzontale che in verticale, cosi da posizionarsi sulle orecchie ottimamente e nonostante il peso, non certo esiguo, non avrete sensazione di pesantezza anzi il peso si distribuisce benissimo. Molto carino anche il tessuto esterno sui padiglioni che nella parte alta dell’archetto, anche se catturano facilmente la polvere.

Recensione Jabra 85h, la guerra a Bose e Sony è appena iniziata 6

Come per le Bose, anche le Elite si compongono di controlli non touch, sono presenti i pulsanti per il volume, traccia successiva e precedente (pressione prolungata tasti volume), pausa e tasto per gli assistenti vocali Alexa, Google Assistant o Siri. Nonostante dovremo premere i tasti fisici, le cuffie mantengono il loro posizionamento grazie proprio alla loro struttura rigida e salda in testa nonostante il peso.

Recensione Jabra 85h, la guerra a Bose e Sony è appena iniziata 7

Se da una parte sono presenti i tasti sono fisici, dall’altra abbiamo qualche sensore per il loro spegnimento ed accensione, infatti basterà ruotare i padiglioni in posizione di ascolto per far si che le cuffie si accendano, se invece li giriamo in posizione di “riposo” esse si spegneranno; in automatico rimarranno accese per 15 minuti (settaggio minimo) dopo averle tolte. Questa soluzione farà storcere il naso a qualcuno che magari predilige spegnerle completamente con un tasto o switch. Un altro sensore è presente quando si indossano e tolgono, mettendo la musica in pausa o play, anche se è disponibile il pulsante, sul padiglione destro, per la medesima azione.

Recensione Jabra 85h, la guerra a Bose e Sony è appena iniziata 8

All’accensione avremo una voce guida per il pairing, connessione e stato della batteria (high, medium e low). Sullo store Android ed iOS possiamo scaricare l’applicazione Jabra Sound+, ben fatta con la possibilità di personalizzazione sia per quanto concerne l’equalizzazione, la scelta dell’assistente vocale che le 3 livelli (attivo, ambiente e off) di riduzione del rumore e 4 scenari disponibili (il mio momento, pendolare, in pubblico e in privato).

Recensione Jabra 85h, la guerra a Bose e Sony è appena iniziata 9

A questo aggiungiamo la funzione SmartSound che analizza il proprio ambiente audio e passa tra i vari stati in modo automatico. Tale funzione è molto interessante nella teoria ma nella pratica a volte trova discordanze passando da una modalità all’altra senza avere l’effettivo scenario presente.

Recensione Jabra 85h, la guerra a Bose e Sony è appena iniziata 10

Un esempio risulta in casa quando mio fratello gioca online parlando forte e lei riscontra come se fossi per strada, facendo passare i rumori ritenendo che siano utili, ma in realtà vorrei non sentirli e svolgere il mio lavoro serenamente. Con qualche aggiustamento software penso che questo piccolo difetto possa essere limato e migliorare drasticamente l’esperienza utente.

L’uso tramite cavo toglie l’atmosfera che si presenta quando sono accese via wireless; situazione alquanto rara, a mio giudizio, visto che sarà dura scaricarle.

Recensione Jabra 85h, la guerra a Bose e Sony è appena iniziata 11

Un aspetto importane delle Elite 85h risulta la riduzione del rumore, dove Jabra ha fatto un ottimo lavoro. Per la mia esperienza posso ritenerle davvero performanti, anche se il gradino più alto delle Bose e Sony è ancora lontano, ma la base di partenza è già parecchio buona e in questo faccio i complimenti a Jabra.

Al loro interno contengono otto microfoni, di cui quattro vengono utilizzati dal potente ANC digitale per filtrare il rumore che ci circonda. Sulla pagina ufficiale potrete effettuare un piccolo test anche se potrebbe essere diverso dal prodotto effettivo.

Recensione Jabra 85h, la guerra a Bose e Sony è appena iniziata 12

La personalizzazione con app avviene anche lato chiamata, con una pagina completa di parecchi settaggi utili al fine di trovare la migliore soluzione.

Proprio su questo aspetto le Jabra, visto anche i tanti anni su questo settore, hanno delle performance di livello assoluto, andando ad equalizzare pure l’audio dell’interlocutore e la nostra voce se vogliamo sentirci mentre parliamo.

Per quanto concerne lato connettività posseggono il Bluetooth 5.0 e come profili supportati troviamo HSP v1.2 , HFP v1.7, A2DP v1.3, AVRCP v1.6, PBAP v1.1, SPP v1.2, quindi escluso il supporto per AAC o aptX. Nonostante ciò la resa audio è molto buona con un suono ben presente e comunque equalizzabile con l’applicazione.

Colpisce la batteria, un vero portento che porta l’autonomia a più di 35 ore con la cancellazione attiva (più di 40 senza, l’azienda dice 41) e senza doverle spegnere. Tutti ciò grazie allo stand-by automatico che abbiamo accennato precedentemente. Altro punto a favore sta nella connessione USB C con ricarica rapida (2,5 ore per il pieno, 15 minuti di ricarica permettono 5 ore di riproduzione).

Conclusione

Senza troppi fronzoli devo dire che a me sono piaciute parecchio. Le Elite 85h con riduzione del rumore sono, per Jabra, un’ottima base di partenza per migliorarsi ed affinare il confine che li separa dalle prime della classe. A livello di listino vengono proposte meno rispetto alle concorrenti, ma è pur vero che si trovano facilmente, in questo momento, a meno delle Jabra stesse. Per questo magari la scelta può incidere parecchio su preferire le Elite ad esse, ma dobbiamo considerare che si tratta di un prodotto nuovo per cui attendere a volte può portare ad ottime soluzioni, ad esempio il Black Friday che avverrà a breve.

Anche se il design non è raffinato e non leggerissime, la possibilità di utilizzare l’app e personalizzare ogni suo elemento, aggiunto ad un buon sound ed ottima riduzione del rumore, le consiglierei a mani basse.

Trovate le Jabra Elite 85h al prezzo di 269€ su Amazon oppure direttamente sul situo ufficiale a 299€.

Jabra <Elite 85h

269€
9.2

Design

9.0/10

Resistenza

9.5/10

Qualità

9.0/10

PRO

  • Dotazione completa
  • Autonomia
  • Riduzione del rumore
  • Ricarica USB C
  • App per personalizzarla

CONTRO

  • Nessun tasto di spegnimento
  • Non supporta i codec più aggiornati
  • Pesante rispetto alla concorrenza

Leave a Response

Federico Grigolini
Giurista di professione ed amante Apple per passione. La tecnologia mi affascina ed anche nel mio lavoro non posso farne a meno, provare e recensire i prodotti è il mio toccasana.
Translate »

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. 

 

>> Cookie Policy <<