Recensione Moza Mini-P Max: il gimbal per tutti i gusti 1

Recensione Moza Mini-P Max: il gimbal per tutti i gusti

Per fare riprese come dei veri professionisti o quasi abbiamo bisogno sicuramente di uno strumento che possa aiutarci per creare un filmato stabile senza sfarfallii ed immagini sfarfallate dai movimenti della mano mentre teniamo il nostro smartphone, action camera o macchina fotografica.

A tutto questo ci viene in aiuto un gimbal e negli anni nel nostro blog ne abbiamo provati tanti, oggi quello che vi presentiamo è il nuovissimo Moza Mini-P Max di casa Gudsen; nota per i suoi gimbal sia lato consumer che professionale.

Il nuovo Moza Mini-P Max rappresenta un gimbal motorizzato a 3 assi ultracompatto per fotocamere, smartphone e action cam con un peso di 710 grammi e di dimensioni 305 x 166 x 51 mm.

Recensione Moza Mini-P Max: il gimbal per tutti i gusti 2

All’interno della confezione troveremo inoltre un adattatore per smartphone (circa 55-88 mm di dimensione), mentre per quanto concerne la compatibilità delle fotocamere supportate vi rimando alla lista (comprende Sony, Canon e Fuji) direttamente offerta da Moza; comunque si tratta di macchine fotografiche compatte (non superiore ad 1 kg comprensiva di ottica ) non certo delle reflex, per quelle c’è un gimbal differente.

Partendo dalla confezione, esternamente è presente una base bianca con l’immagine del prodotto bella in visione, dentro invece una confezione dal carattere premium, al cui interno troviamo il gimbal ed i componenti; troviamo una comoda sacchetta (nel modello precedente era presente una custodia da viaggio rigida) oltre al piccolo treppiedi (fungibile sia da supporto che come prolunga), il cavo tipe C, il supporto per smartphone e la piastra a sgancio rapido.

Recensione Moza Mini-P Max: il gimbal per tutti i gusti 5

Il Mini -P Max dispone di una innovativa modalità di chiusura, il che lo rende molto compatto facile da portare con voi ovunque vogliate. Un ottimo compagno di viaggio che potremo portare con noi ed all’occorrenza trasformare ogni momento in un splendido ricordo emozionante.

Recensione Moza Mini-P Max: il gimbal per tutti i gusti 6

Come ogni gimbal che si rispetti presenta le classiche chiusure con delle manopole di blocco per tenere bloccato gli assi (ora possiamo bloccare ogni essa individualmente) e dar modo di montare sopra ogni dispositivo; alla stesso tempo quando avremo montato il dispositivo andremo a sbloccare tali blocchi per accendere il gimbal e far si che si bilanci per trovare la giusta posizione.

A livello di design ci troviamo di fronte ad un normale gimbal in cui nella parte anteriore troveremo i controlli con il classico joystick e sotto ad esso il pulsante per eseguire vari operazioni. Nella parte laterale sulla sinistra troviamo la porta di ricarica USB C, il tasto accensione/spegnimento/ sleep ed anche il foro per il reset, mentre sulla destra i pulsanti per lo zoom e sul retro il classico grilletto che fa da trigger per posizionarlo in modalità selfie, verticale orizzontale e farlo tornare nella posizione standard, autofocus e bloccare tutti gli assi.

Recensione Moza Mini-P Max: il gimbal per tutti i gusti 9

Precisamente avremo una serie di pulsanti sotto il controller nella parte centrale dell’impugnatura, con il bottone riposto nella parte inferiore saremo in grado con una doppia pressione di passare ad una modalità sport ed una doppia pressione per uscirne. Con un triplo press passiamo alla modalità Inception e viceversa la toglieremo.

Il bottone sulla sinistra saremo in grado di attivare la modalità FPV con doppia pressione e toglierla viceversa.

Sempre nella parte anteriore troveremo anche un comodo indicatore per il livello di batteria, mentre sotto all’impugnatura è presente la classica filettature 1/4 per annettere supporti, treppiedi.

Batteria che, in base a quanto dichiarato dall’azienda, funziona fino a 20 ore con due batterie integrate. La piattaforma di montaggio può essere installata sia in orizzontale che in verticale per scatti in stile ritratto.

Prima di arrivare alle sue funzioni vorrei parlare dell’applicazione, si perché avremo la possibilità di gestire il gimbal anche con la sua app, Moza Master disponibile gratuitamente sullo store Android che iOS. Grazie ad essa avremo modo di poter gestire alcune funzioni più avanzate ed addirittura saremo in grado di utilizzare il nostro smartphone come controller remoto del gimbal; non intendo che avremo dei tasti digitali ma proprio muovendo il nostro smartphone faremo eseguire al gimbal gli stessi movimenti imitandolo, davvero fantastico! Sempre in abbinato allo smartphone potremo abilitare la modalità tracciamento oggetto; questo e tante altre cose.

Tra le sue funzioni troviamo, come detto in precedenza, la Inception Mode che da modo creare un effetto eccezionale facendo girare a 360 gradi il dispositivo catturando un momento e renderlo, proprio come lo definisce Moza stessa, spaziale. Altra modalità interessante è la Modalità FPV che compensa il tilt e pitch per mantenere l’immagine video superiore stabile e l’orizzonte orizzontale; si aggiunga anche la modalità Timelipse.

Conclusione

Il nuovo Moza Mini-P Max rappresenta un aggiornamento del modello Mini-P e lo migliora davvero in tante cose; per iniziare il nuovo sistema di bloccaggio che ora permette di bloccare tutti gli assi individualmente, una innovativa modalità di chiusura ed un piccolo refresh al look.

A livello di stabilizzazione mi è piaciuto molto, lo ritengo davvero ottimo, crea un movimento dolce, fluido che aiuta i filmati rendendo il tutto molto naturale grazie ai suoi algoritmi.

Si aggiunga che ora hanno aumentato anche il carico utile, pertanto possiamo andare a montare anche delle fotocamere leggermente più pensati con obiettivo compreso; rimanendo su 1 kg di peso massimo.

Il fatto di essere un gimbal all in one sicuramente aiuta, infatti potremo sfruttarlo con una mirrorless, con action camera ma anche molto semplicemente con uno smartphone e direi che questa sua multifunzionalità aiuta e non poco quando vogliamo scegliere un gimbal che accontenti tutti i gusti.

Moza Mini-P Max è disponibile al momento solo sul sito del produttore al costo di $199 potendolo avere in italia in circa 7-15 giorni lavorativi senza spese di spedizione; mentre non è ancora presente su Amazon Italia e risulta non disponibile il modello precedente Mini-P.

Federico Grigolini
Giurista di professione ed amante Apple per passione. La tecnologia mi affascina ed anche nel mio lavoro non posso farne a meno, provare e recensire i prodotti è il mio toccasana.

Questo si chiuderà in 20 secondi

Translate »