NewsSocial

Social Daft Punk

Social Daft Punk 1

Oggi esce Random Access Memories, il nuovo e attesissimo album dei Daft Punk. Si tratta del quarto album per il duo francese. E’ trascorso quasi un decennio da Human After All, uscito nel 2004 e di acqua sotto i ponti, nel mondo musicale, ne è passata davvero tanta. Il modo in cui gli utenti ascoltano musica è cambiato, come anche il modo di promuoverla. L’utilizzo intelligente del Web è indispensabile per riuscire nell’intento di vendere e la coppia formata da Thomas Bangalter e Guy-Manuel de Homem Christo ha dimostrato negli ultimi mesi di sapersela cavare sui social media e di saper sfruttare la rete come pochi altri.

Senza titolo-1

Foto gentilmente concessa dal nostro carissimo amico Manuel.

Tutto è cominciato alla fine di febbraio, con la comparsa di un’iconica immagine su Facebook: una maschera robotica
divisa in due parti, con fan e appassionati impegnati a commentare e creare una vera e propria narrazione fatta di
condivisioni, like e commenti.

2

Qualche giorno dopo, il 2 marzo, è stata invece la volta di un brevissimo teaser da 15 secondi in tarda serata, durante il Saturday Night Live, classico appuntamento del sabato sera americano. Lo spot, nient’altro che un logo rotante con la parte iniziale di Get Lucky come sottofondo, è finito immediatamente in Rete: talmente tanti retweet e condivisioni da far crollare, a causa delle troppe visite, il sito ufficiale della band. Il teaser è stato mostrato a breve giro anche in altri paesi: in Gran Bretagna, per esempio, più canali lo hanno mostrato in contemporanea alla stessa identica ora, cosa mai vista prima.

Il passo successivo sono stati una serie di cartelloni pubblicitari e poster, che hanno cominciato a comparire durante il South By South West di Austin, per poi diffondersi sia fisicamente in altre città che in Rete, attraverso la condivisione sui classici social network, ma anche su quelli fotografici, da Instagram a Pinterest, che hanno contribuito a creare quella narrazione visiva che era mancata nelle due settimane precedenti. Alcuni utenti di Reddit hanno addirittura creato una mappa per confermare tutti gli avvistamenti di queste creazioni artistiche.

L’ Ultra Music Festival di Miami ha visto la comparsa di due cartelloni pubblicitari, sufficienti a far girare la voce che i Daft Punk stessero per esibirsi. La casa discografica ha poi regalato al pubblico ben 5mla maschere come quella presente in copertina, veri e propri cimeli che stanno cominciando a comparire su eBay a prezzi non proprio popolarissimi.

mappa_2490

Vista la reazione estremamente positiva al primo teaser, gli spazi pubblicitari della puntata del 23 marzo del Saturday Night Live hanno ospitato anche il secondo spot, che ha rivelato per la prima volta il titolo dell’album: Random Access Memories. Il copione si ripete, Twitter viene invaso di cinguettii sull’argomento, su iTunes si ha finalmente la possibilità di prenotarlo (sulla fiducia). Qualche pazzo decide addirittura di creare un sito Internet con il clip da 15 secondi in loop all’infinito.

A inizio Aprile appare invece su YouTube il primo video della serie The Collaborators, mini-documentari realizzati con l’intenzione di mostrare tutti i collaboratori presenti sull’album, da Giorgio Moroder a Panda Bear, passando per Julian Casablancas degli Strokes e Pharrell Williams. I filmati hanno ovviamente generato molto buzz in Rete, portando anche alla realizzazione di parodie, come quelle apparse, per esempio, sul geniale Funny or Die.

L’ annuncio ufficiale dell’album avviene invece durante la 79esima edizione di una fiera agricola australiana (!), denominata Wee Waa, che si svolge ogni anno in una cittadina, capitale del cotone, nella parte nordoccidentale del Nuovo Galles del Sud. Se volevano trovare un modo per far parlare di Random Access Memories, be’, non hanno avuto grossi problemi a farlo.

Il 12 Aprile è la volta di un terzo teaser, decisamente più lungo, da 60 secondi, mostrato contemporaneamente su tre palchi al Coachella Festival. Get Lucky viene finalmente fatta ascoltare per un minuto consecutivo e il video mostra la presenza di Pharrell Williams alla voce e del leggendario Nile Rodgers degli Chic al basso. Un’atmosfera da anni ‘70 che fa intuire quale saranno le sonorità del nuovo album.

Mentre le prime versioni filmate da smartphone cominciano a comparire in Rete, il giorno dopo il filmato viene trasmesso nuovamente durante il Saturday Night Live. Ed è proprio da questo momento in poi che i fan cominciano a sbizzarrirsi, prendendo quel minuto di canzone e remixandolo in qualsiasi modo possibile e immaginabile. Alcune di questi remix sono talmente ben fatti che, per qualche giorno, vengono spacciati proprio per il brano ufficiale.

Vine viene invece utilizzato per rivelare, una manciata di giorni dopo, la tracklist ufficiale.

Il 19 Aprile, Get Lucky esce, in anticipo rispetto alla tabella di marcia, come singolo sia in radio che su iTunes e Spotify. La reazione dei fan alla diffusione di quei 60 secondi era stata davvero pazzesca e il brano raggiunge in poche ore la cima della classifica sia per quanto riguarda i download da casa Apple che per gli stream da Spotify, dove diventa la canzone più ascoltata di sempre sul servizio di musica in streaming lanciato da pochi mesi in Italia.

maschera_4749

Le prime recensioni, come quella apparsa proprio su Wired, cominciano a comparire in rete il 2 Maggio. Anche in questo caso, i Daft Punk e Sony, hanno deciso di agire in maniera non convenzionale, facendo ascoltare Random Access Memories a pochi fortunati giornalisti recapitando un Denon DNF400 in una valigetta, da cui fosse impossibile registrare per poi diffondere l’album in Rete.

Nell’ultima settimana, l’evocativo video dell’ unboxing di Random Access Memories è stato visualizzato un paio di milioni di volte in circa due settimane. Ok, non è nulla al confronto di Psy, ma considerando che si tratta di una specie di concept video è un buon risultato.

Oggi, quindi, R.A.M. arriva finalmente in Italia, pronto a essere ascoltato e apprezzato da chiunque. Staremo a vedere cosa succederà con il video ufficiale di Get Lucky, che dovrebbe uscire prima di fine mese: considerando i precedenti dei Daft Punk, da One More Time ad Around the World, ci aspettiamo davvero grandi cose.

Leave a Response

Fabio Guerrera
Appassionato di sicurezza informatica, analisi dati, ruolo gestionale e di acquisizione clienti tramite il Digital Marketing e Growth Marketing! Il classico cacciatore di teste!
Translate »

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. 

 

>> Cookie Policy <<