Starmus, powered by Eset, presenta il programma di “Starmus VII, il futuro del nostro pianeta” 1

Starmus, powered by Eset, presenta il programma di “Starmus VII, il futuro del nostro pianeta”

L’evento porterà a Bratislava un dibattito stimolante sul futuro del nostro pianeta, con otto premi Nobel, astronauti, ricercatori di alto livello e i più grandi leader di pensiero in materia di cambiamento climatico, ambiente, intelligenza artificiale e sicurezza informatica

Milano, 18 aprile 2024 – STARMUS, powered by ESET, ha annunciato un programma senza precedenti per la sua settima edizione, che si preannuncia come il più stimolante dibattito sul futuro del nostro pianeta. Come anticipato nel maggio 2023, il prestigioso festival STARMUS – nato da un’idea dell’astrofisico Garik Israelian e del chitarrista dei Queen Sir Brian May, che ha anche un dottorato in astrofisica – si svolgerà a Bratislava dal 12 al 17 maggio prossimi. 

STARMUS si aprirà con l’esibizione di un musicista leggendario, Jean-Michel Jarre, seguita da un programma di quattro giorni di STARMUS Exclusive Talks con più di 50 relatori e artisti di fama mondiale nello stadio di hockey su ghiaccio di Bratislava, l’Ondrej Nepela Arena.

ESET, leader europeo globale nel mercato della cybersecurity, ha sempre sostenuto il progresso della scienza e il suo impatto trasformativo sulla società. L’azienda crede fermamente nel contributo che la scienza può dare al progresso dell’umanità e si impegna a salvaguardarlo fornendo soluzioni di sicurezza basate sull’intelligenza artificiale.

“Credo che il ruolo di ESET vada oltre lo sviluppo tecnologico e l’innovazione. Il nostro obiettivo è proteggere i progressi che la società sta compiendo. E crediamo che questi progressi siano portati dalla scienza. La scienza permette di risolvere molte delle sfide dell’umanità. Il lavoro che svolgiamo per proteggere le nostre comunità dalle minacce informatiche è solo una piccola parte di ciò che la comunità scientifica in generale sta facendo per proteggere le persone dalle malattie, aiutare il progresso tecnologico ed educare tutti in tutto il mondo”, ha dichiarato Richard Marko, CEO di ESET, che parteciperà anche con una sessione dal titolo Tech for Earth: Rethinking Cybersecurity in the Age of Global Challenges durante il secondo giorno della conferenza. A lui si uniranno i relatori di Starmus, tra cui l’astronauta Charlie Duke e il visionario tecnologico Tony Fadell.

STARMUS, nella sua prima edizione incentrata sul Pianeta Terra, vedrà la partecipazione di premi Nobel, come Michel Mayor, Emmanuelle Charpentier e Kip Thorne; astronauti che hanno fatto la storia della corsa allo spazio – come Charlie Duke o Chris Hadfield – e icone mondiali, come Jane Goodall e la leggenda della musica Sir Brian May, co-fondatore del festival.

Il festival ospiterà anche le esibizioni esclusive del popolare gruppo punk-rock californiano The Offspring, di Tony Hadley, l’ex cantante dell’icona pop britannica degli anni ’80 Spandau Ballet, e di altre performance live uniche che saranno annunciate a breve con la line-up completa.

Uno dei momenti salienti del festival sarà la cerimonia di consegna della Medaglia Stephen Hawking per la comunicazione scientifica, che premia l’eccellenza in quattro categorie: Musica e Arte, Scrittura scientifica, Film e Spettacolo e Carriera.

Quest’anno STARMUS, powered by ESET, è sponsorizzato da VÚB Banka, OMEGA e KIA Slovakia. Il festival si svolgerà sotto gli auspici del Presidente della Repubblica Slovacca e del Sindaco di Bratislava e con il patrocinio della Rappresentanza della Commissione Europea in Slovacchia.

Maggiori informazioni su STARMUS a questo link.

Per l’acquisto di biglietti, cliccare qui

Tutti i marchi citati sono marchi commerciali o marchi registrati di proprietà delle rispettive aziende

A proposito di STARMUS

Da quando il primo homo sapiens ha guardato il cielo pieno di stelle, siamo rimasti affascinati dalla vastità del cosmo. Ancora oggi, rimaniamo sconcertati dall’immensità dello spazio, soprattutto perché i progressi della fisica e dell’astronomia ci hanno reso consapevoli delle enormi distanze che ci separano dalle stelle più vicine.

Creato da Garik Israelian PhD, astrofisico presso l’Istituto di Astrofisica delle Isole Canarie (IAC) e da Sir Brian May PhD, astrofisico e chitarrista solista dell’iconica rock band Queen, Starmus è un festival di scienza, arte e musica che ha visto la partecipazione di astronauti, cosmonauti, premi Nobel e figure di spicco di varie discipline scientifiche e musicali. Starmus riunisce premi Nobel, eminenti ricercatori, astronauti, pensatori e artisti per condividere le loro conoscenze ed esperienze, alla ricerca di risposte alle grandi domande.

Stephen Hawking Medal for Science Communication Stephen Hawking e Alexei Leonov, insieme a Brian May, hanno collaborato alla creazione della Stephen Hawking Medal for Science Communication nel 2015, assegnata a individui e team che hanno dato contributi significativi alla comunicazione scientifica. Tra i precedenti vincitori della Medaglia Stephen Hawking figurano la dottoressa Jane Goodall, Elon Musk, Neil deGrasse Tyson, Brian Eno, Hans Zimmer e il documentario sull’Apollo 11.  https://www.starmus.com/.

A proposito di ESET

Da oltre 30 anni, ESET® è leader nello sviluppo di software e servizi di sicurezza IT per proteggere aziende, infrastrutture strategiche e utenti finali in tutto il mondo da minacce digitali sempre più sofisticate. Con soluzioni che spaziano dalla sicurezza di endpoint e dispositivi mobili, alla crittografia e all’autenticazione a due fattori, i prodotti ESET offrono prestazioni elevate e sono facili da usare, proteggono e monitorano in modo discreto 24/7 i propri clienti, aggiornando le difese in tempo reale per mantenere gli utenti al sicuro ed evitare interruzioni alle attività aziendali. Le minacce in continua evoluzione necessitano di un’azienda di sicurezza IT all’avanguardia, che garantisca un uso sicuro della tecnologia, garanzia che viene dai centri di ricerca e sviluppo ESET in tutto il mondo, che lavorano per rendere più sicuro il nostro futuro. Per ulteriori informazioni, visitate www.eset.com o seguite ESET sui nuovi canali italiani di LinkedIn, Facebook e  Twitter.

Translate »