NewsTech

Twitter bandito dallaTurchia? Un flop

Twitter bandito dallaTurchia? Un flop 1

Come avrete letto e sentito un po’ ovunque, Erdogan il primo ministro Turco, ha deciso di oscurare il famoso Social Network Twitter. Le sue dichiarazioni bellicose, hanno trovato lo sdegno di tante comunità, ad iniziare da quella internazionale con a capo gli Stati Uniti, i quali hanno rilasciato un comunicato a favore della libertà di stampa e di parola.

Il “popolo del web” non è stato con le mani in mano, infatti lo stesso Social Network ha trovato una soluzione molto semplice, inviare un sms :

tweet

Nel giro di qualche ora questo Hashtag è diventato uno dei più popolari: #TwitterisblockedinTurkey. L’utilizzo del servizio DNS gratuito di Google è sicuramente stato di aiuto. Nel giro di pochissimo, lo stato turco ha avuto un incremento esponenziale di tweets, stabilendo un nuovo record. Si seguito la tabella fornita da Brandwatch:

turkey-twitter-data

 

Nel frattempo i gestori di VPN hanno avuto un incremento di vendite e di utilizzo. Con questo possiamo concludere che nonostante gli sforzi di molti, la libertà di parola nel web è ancora qualche cosa che nessuno potrà mai sconfiggere!

Leave a Response

Massimo Uccelli
Fondatore e admin. Appassionato di comunicazione e brand reputation. Con Consulenze Leali mi occupo dei piccoli e grandi problemi quotidiani delle PMI.
Translate »

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. 

 

>> Cookie Policy <<