AndroidAppleNewsSocial

Usi Snapchat? E io ti ricatto!

Circa un mese fa abbiamo affrontato il tema Snapchat, in particolare di uno stratagemma escogitato ai danni di Snapchat, che sfruttando il servizio di condivisione a tempo di foto e video, ha dato origine alla diffusione di un archivio di contenuti privati da 13 gigabyte.

7

Dopo “The Fappening”, la diffusione di immagini molto private di VIP, dunque i netizen si trovano davanti a “The Snappening”. Secondo gli utenti di 4chan, peraltro, nel grande archivio di contenuti vi sarebbero numerose foto di parti intime maschili, nonché immagini e video pornografici di minorenni: d’altronde la metà degli iscritti al servizio di condivisione è costituita da adolescenti tra i 13 ed i 17 anni.

L’ultima news arrivataci in redazione riguarda invece il ricatto nei confronti degli utenti con account violati, queste foto sono andate a finire nelle mani sbagliate, Mister X contatta le vittime richiede l’aggiunta tra gli amici (ovviamente con account falso) dopo di che le ricatta chiedendo una cifra che varia dai 1.000€ sino ai 3.500€ in caso contrario pubblicherà le foto direttamente sugli account di Facebook. Che dire allo Stalking non c’è mai fine.

Leave a Response

Fabio Guerrera
Appassionato di sicurezza informatica, analisi dati, ruolo gestionale e di acquisizione clienti tramite il Digital Marketing e Growth Marketing! Il classico cacciatore di teste!
Translate »

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. 

 

>> Cookie Policy <<