Veeam: stiamo aspettando una pandemia digitale o ci stiamo preparando? 1

Veeam: stiamo aspettando una pandemia digitale o ci stiamo preparando?

Da diversi mesi si parla di ChatGPT e di IA generativa. Non è certo una cosa negativa. In questo modo si crea una trasparenza che ci permetterà di capire cosa ci sta arrivando. Come nel caso della cybersicurezza e dei ransomware, non dobbiamo essere ciechi di fronte ai rischi e a tutto ciò che deve accadere intorno a questa nuova tecnologia. Fortunatamente, la paura non è necessaria, ci siamo già passati più di una volta. E siamo sopravvissuti ogni volta.

Da ChatGPT a un cane robot che si muove nel salotto di casa, l’intelligenza artificiale sta iniziando a lasciare il segno nella società. Da un lato, questo presenta enormi opportunità. Pensiamo, ad esempio, al settore medico, dove nanobot o minuscoli robot stanno per salvare vite umane. Ma dall’altro lato, dobbiamo anche avere il coraggio di chiederci chi sarà responsabile se le cose andranno male con l’IA? La parte che ha programmato il sistema? Il fornitore dello strumento? L’utente finale? O una combinazione di tutti e tre?

Dobbiamo avere il coraggio di pensare all’impatto che la tecnologia sta avendo sulla nostra società. Purtroppo gli esseri umani non sono mai stati bravi a cambiare e preferiscono mettere la testa sotto la sabbia. Finché qualcosa non ha un impatto effettivo sulla nostra vita personale. Basti pensare al modo in cui utilizziamo il backup. All’inizio si era consapevoli dell’importanza del backup, ma nessuno voleva pagare per averlo. Finché il ransomware non è diventato improvvisamente onnipresente e le organizzazioni hanno capito che un buon backup dovrebbe essere al primo posto nella catena della sicurezza. Anche la tecnologia AI potrebbe gradualmente salire nella catena.

Preparazione, risposta e ripristino

Come dobbiamo affrontare gli sviluppi tecnologici che hanno il potenziale per rimodellare completamente il nostro modo di lavorare? In realtà, conosciamo già la risposta, perché abbiamo già sperimentato tutto questo. Si può addirittura parlare di un ciclo che si verifica quando si lancia una nuova invenzione o tecnologia nel mondo. Quasi tutto viene sviluppato con l’intenzione di fare del bene, eppure vediamo che arriva sempre un momento in cui qualcuno inizia ad abusare di una soluzione. La polvere da sparo è stata inventata con le migliori intenzioni, finché non si è scoperto che con essa si potevano far esplodere le cose. Le applicazioni informatiche avanzate consentono alle aziende di generare più affari, finché gli hacker non vedono l’opportunità di diffondere ransomware attraverso questi canali. I sistemi di intelligenza artificiale fanno cose rivoluzionarie, finché le cose non vanno male perché si sono insinuati dei pregiudizi nella soluzione.

Quando introduciamo una nuova tecnologia, seguiamo sempre lo stesso processo in tre fasi. Innanzitutto, cerchiamo di prepararci al meglio. Nella fase successiva, reagiamo ai problemi che si presentano. Infine, risolviamo ciò che è andato storto. Ad esempio, non si può fermare completamente un hacker con uno strumento di sicurezza, ma si possono limitare i danni rallentando l’attacco e spingendolo in un’altra direzione. Prima chiudiamo il cerchio, prima possiamo sfruttare l’impatto positivo che la tecnologia ha sulle nostre vite.

Evitare la pandemia digitale

È quindi essenziale una preparazione adeguata. E per questo è necessaria la trasparenza. Se sappiamo cosa sta succedendo nel mercato e quali cambiamenti sono in arrivo, possiamo anticiparli meglio e sviluppare una politica o una legislazione. La trasparenza è la migliore difesa per costruire qualcosa in modo sostenibile. Di solito i pezzi del puzzle si trovano in parti diverse e dobbiamo riunire il maggior numero possibile di prospettive.

Inoltre, sia negli affari che in politica, è importante mettere persone con il giusto background tecnico nei luoghi in cui si prendono le decisioni. O che i leader e i responsabili politici siano circondati da esperti con le giuste competenze. Non a caso, i giganti della tecnologia sono le aziende di maggior successo al mondo. Sono dirette da persone con una visione del futuro e una prospettiva che ispira gli altri.

Proprio come gli esperti di salute si trovavano improvvisamente negli studi dei telegiornali durante l’era Covid, riempiendo i giornali e influenzando le decisioni coronografiche, gli esperti di tecnologia digitale devono ora assumere il loro ruolo per preparare la nostra società e le aziende.  Solo una preparazione adeguata può evitare che la nostra società cada presto in una pandemia digitale. Dopo tutto, siamo di fronte alla più grande innovazione dai tempi della Rivoluzione industriale.

In ogni rivoluzione che l’umanità ha vissuto, all’inizio non sapevamo cosa fare. Ma ogni volta ne siamo usciti. Ora abbiamo il vantaggio di essere più preparati perché conosciamo già una parte del processo.

A proposito di Veeam Software
Veeam®, leader mondiale nella protezione dei dati e nel recupero da ransomware, aiuta ogni organizzazione a non limitarsi a riprendersi da un’interruzione o da una perdita di dati, ma a continuare a far funzionare le loro attività. Con Veeam, le organizzazioni ottengono una resilienza radicale attraverso la sicurezza dei dati, il recupero dei dati e la libertà dei dati per il loro cloud ibrido. Veeam Data Platform offre un’unica soluzione per ambienti cloud, virtuali, fisici, SaaS e Kubernetes che offre ai responsabili IT e della sicurezza la tranquillità di sapere che le applicazioni e i dati sono protetti e sempre disponibili. Con sede centrale a Columbus, Ohio, e uffici in più di 30 paesi, Veeam protegge oltre 450.000 clienti in tutto il mondo, tra cui il 73% dei Global 2000, che si affidano a Veeam per mantenere in funzione le loro aziende. La resilienza radicale inizia con Veeam. Per saperne di più, visitate il sito www.veeam.com o seguite Veeam su LinkedIn e X @veeam.

A cura di Edwin Weijdema, Field CTO EMEA & Global Cybersecurity Technologist, Veeam

Foto di Tara Winstead: https://www.pexels.com/it-it/foto/mano-dito-futuro-robot-8386440/

Translate »