Verificare il posizionamento su Google con ricerca in incognito 1

Verificare il posizionamento su Google con ricerca in incognito

Creare un sito è un’opportunità preziosa per aumentare la visibilità dell’azienda, la credibilità e la fiducia. Ma non basta la presenza online: comparire nei primi risultati per essere ancora più credibili agli occhi dei clienti è fondamentale!

Sicuramente una buona strategia SEO e di posizionamento sono la soluzione, ma come scoprire, senza l’utilizzo di tool e gratuitamente, come si sta posizionando un sito web?

Per effettuare una ricerca, agli utenti è richiesto di inserire parole chiave o frasi pertinenti alla loro domanda o all’argomento di interesse nella barra di ricerca.

Successivamente, viene avviata una ricerca all’interno del vasto data center di Google, allo scopo di individuare contenuti in linea con le parole chiave fornite.

L’utente è indirizzato verso una pagina nota agli addetti ai lavori comunemente come SERP (Search Engine Results Page). Essa presenta un elenco di diversi siti web, articoli e altre risorse online pertinenti per la ricerca dell’utente, in base a complessi algoritmi e criteri di rilevanza.

Questa guida fornirà un approccio pragmatico e gratuito, particolarmente utile per chi non ha dimestichezza con determinati strumenti, per comprendere il posizionamento sul motore di ricerca Google del proprio sito rispetto a una query precisa.

Sfruttare Google in modalità incognito per ottimizzare posizionamento e indicizzazione

L’utilizzo della modalità nascosta si rivela un approccio efficace nel condurre analisi sul posizionamento e verificare lo stato di indicizzazione del sito web.

Questa soluzione, accessibile su diversi browser, garantisce un ambiente di ricerca privo di influenze esterne, poiché impedisce la memorizzazione di ricerche o siti visitati nella cronologia, evitando un condizionamento legato alla posizione geografica o dalle attività recenti dell’utente.

Attraverso una finestra di ricerca in incognito, è possibile inserire parole chiave rilevanti e valutare come il sito compare nella SERP. È cruciale notare che, pur variando leggermente tra i browser, la navigazione privata generalmente mantiene alcune caratteristiche comuni.

Tuttavia, potrebbe conservare i file scaricati durante la sessione, mentre i cookie vengono eliminati automaticamente alla chiusura della finestra o della scheda di navigazione privata.

In definitiva, l’impiego di Google in modalità incognito emerge come uno strumento prezioso per valutare e migliorare il posizionamento e l’indicizzazione del sito in modo semplice e gratuito.

Fasi della ricerca su Google: scansione, indicizzazione e posizionamento

Il processo di ricerca su Google si articola attraverso tre fasi ben distinte: scansione, indicizzazione e pubblicazione dei risultati. Vediamole nel dettaglio.

Scansione

I programmi automatizzati, noti come crawler o spider, eseguono la scansione del web per scaricare testi, immagini e video dalle pagine presenti su Internet.

Ogni scansione comprende la verifica del DOM di una pagina, analizzando la sua struttura e identificando i link verso nuove pagine. I nuovi URL individuati vengono quindi inseriti in coda per future scansioni.

Indicizzazione

Quando avviene l’analisi del testo, delle immagini e dei file video presenti nelle pagine. Le informazioni rilevanti vengono memorizzate nell’Indice Google, un vasto database in continua espansione, facilitando il recupero dei dati durante una ricerca dell’utente.

Durante questa fase, i contenuti vengono associati alla pagina che li contiene. La corretta interpretazione del contenuto di ogni pagina è fondamentale per il successo di questo processo.

Pubblicazione dei risultati

È la fase in cui Google restituisce i risultati migliori in base alle richieste degli utenti, processo influenzato da attività di ottimizzazione sia interne (SEO on-page) che esterne (SEO off-page).

Elementi come i tag title, le meta description e i backlink giocano un ruolo fondamentale nel determinare il posizionamento di una pagina. Google considera anche la località dell’utente, garantendo risultati personalizzati.

La pubblicazione dei risultati riflette gli sforzi di ottimizzazione compiuti sia all’interno del sito che all’esterno, offrendo all’utente una presentazione chiara e pertinente dei contenuti in risposta alla sua query.


Translate »