Wi-Fi in store: perché è ora che i punti vendita diventino AI-Native secondo Juniper Networks 1

Wi-Fi in store: perché è ora che i punti vendita diventino AI-Native secondo Juniper Networks

Ai fini di un’esperienza d’acquisto ottimale, il Wi-Fi in store è oggi tanto importante quanto scaffali pieni, negozi perfettamente ordinati e personale gentile e competente. Un Wi-Fi eccellente all’interno del punto vendita è tra gli elementi indispensabili per i consumatori che scelgono lo store fisico, ma ancora oggi rimane troppo alto il rischio che performance digitali insoddisfacenti si ripercuotano negativamente sull’attività e scontentino i clienti.

Per questo motivo gli esperti di Juniper Networks, azienda specializzata nelle reti sicure AI native, hanno identificato tre buone ragioni per cui i negozi fisici dovrebbero ripensare al potere del Wi-Fi di influenzare l’esperienza d’acquisto offerta ai clienti e intervenire di conseguenza per migliorarne le prestazioni.

1) I clienti hanno bisogno e si aspettano che nei punti vendita sia disponibile una connessione eccellente

Quando si recano in un negozio fisico, i clienti si aspettano un’ottima connessione Wi-Fi: non si tratta più di una gentile concessione al cliente, ma di un requisito fondamentale per poter vivere un’esperienza d’acquisto di qualità. I clienti usano il Wi-Fi per controllare i prezzi, confrontare le caratteristiche di diversi prodotti e verificare la disponibilità e la consegna delle merci. E se la possibilità di effettuare ricerche sui prodotti è importante in quasi tutti i casi, lo è ancora di più durante l’acquisto di prodotti o tecnologie più complesse.

La possibilità di usare una connessione Wi-Fi evita, ad esempio, che il cliente si innervosisca per app e browser che girano a vuoto a causa di un’eventuale scarsa ricezione del segnale all’interno dello store. Inoltre, l’uso delle app nei negozi offre diversi livelli di utilità ai clienti:

  • Esperienza più ricca grazie a funzioni di realtà aumentata, ad esempio per provare virtualmente i prodotti;
  • Maggiore comodità, ad esempio per l’accesso a programmi fedeltà, coupon o checkout fai da te;
  • Servizio migliore grazie al supporto location-based, che rende possibile una visibilità completa del negozio e delle merci disponibili semplicemente spostandosi tra gli scaffali.

2) Una buona connessione Wi-Fi è essenziale per soddisfare i requisiti operativi di oggi e di domani

Una rete Wi-Fi affidabile è indispensabile anche per la gestione del punto vendita. Ad esempio:

  • I sensori nei frigoriferi consentono di monitorare continuamente la temperatura per evitare interruzioni della catena del freddo;
  • Gli scanner mobili e i dispositivi integrati nella rete forniscono dati in tempo reale per la gestione accurata del magazzino;
  • I tag RFID permettono di semplificare la gestione dello stock;
  • Il problema delle continue differenze inventariali può essere contrastato grazie all’uso di tecnologie quali il tracciamento RFID, il monitoraggio in tempo reale, l’analisi comportamentale e le analitiche video, che possono ad esempio confrontare accuratamente la forma di un prodotto con l’etichetta al momento del checkout.

Allo stesso tempo, molti retailer oggi sfruttano le reti Wi-Fi per spingere le vendite e generare fatturato extra, soprattutto mediante advertising nel punto vendita. Ad esempio, usano le piattaforme digitali (incluse app mobili, cartellonistica digitale, etichette elettroniche, spazi fisici “aumentati” all’interno del negozio) per erogare messaggi pubblicitari e promozioni personalizzate ai clienti. Inoltre, sfruttando le reti Wi-Fi è possibile fornire strumenti ai commessi che permettono di rendere meno fastidiose le attività ripetitive o più faticose, migliorando sia l’esperienza utente sia la produttività.

3) L’errore non è un’opzione

Data la crescita esponenziale del numero di utenti, dispositivi e sensori che generano sempre più dati, il mondo del retail dipende sempre più dalle reti Wi-Fi. Considerando il numero crescente di servizi locali e cloud che le reti Wi-Fi dei punti vendita devono gestire, un Wi-Fi affidabile, flessibile e sicuro è ormai una componente integrale di una strategia di business efficace.

L’AI che rende significativa ogni connessione

Poiché le aspettative di utenti e aziende generano richieste incredibili sulle reti Wi-Fi, anche le soluzioni di networking Wi-Fi hanno raggiunto un punto di flesso. Come in molte altre aree della tecnologia, anche in questo campo l’intelligenza artificiale sta ridefinendo ciò che è possibile fare. Allo stesso tempo, il notevole rumore di fondo in tema di AI rende piuttosto complicato distinguere ciò che esiste e può essere davvero utile da ciò che è solo un’idea di qualcosa ancora di là da venire.

Risposte concrete possono arrivare da soluzioni come l’AI-Native Networking Platform di Juniper Networks, il cui sviluppo ha visto tecnici ed esperti impegnati per quasi dieci anni nell’addestramento dei modelli di AI e nel comprendere quale potesse essere il miglior uso dell’AI per ottimizzare le esperienze d’acquisto dei consumatori. La piattaforma è stata progettata fin dall’inizio per poter sfruttare appieno il potenziale dell’AI e, insieme alle altre soluzioni Juniper (tutte ottimizzate RRM), garantisce al mercato connessioni Wi-Fi affidabili, sicure e misurabili.

Juniper Networks

Juniper Networks ritiene che connettività non sia sempre sinonimo di ottima connessione. L’AI-Native Networking Platform di Juniper è stata sviluppata da zero usando AIOps e i sistemi dell’azienda per sfruttare appieno il potenziale dell’intelligenza artificiale. Dall’isolamento delle criticità in tempo reale fino al rilevamento proattivo delle anomalie e alle azioni correttive automatiche, la piattaforma offre alle operazioni di campus, branch, data center e reti WAN livelli di prevedibilità, affidabilità e sicurezza all’avanguardia. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito di Juniper Networks o connettendosi a Juniper sulle piattaforme X (Twitter), LinkedIn e Facebook.

Translate »