Cookie di terze parti e tracciamenti: Gianpio Gravina fa chiarezza 1

Cookie di terze parti e tracciamenti: Gianpio Gravina fa chiarezza

I cookie di terze parti sono cookie che vengono creati da siti web o servizi diversi da quello che l’utente sta attualmente visitando. Vengono installati sul dispositivo dell’utente da terze parti, come società di advertising o reti pubblicitarie, con lo scopo di raccogliere dati e tracciare il comportamento dell’utente su diversi siti web. L’obiettivo principale di questi cookie è quello di fornire pubblicità mirate e personalizzate agli utenti.

Quando si visita un sito web che utilizza cookie di terze parti, le terze parti in questione possono raccogliere informazioni sulle abitudini di navigazione dell’utente, i siti web visitati, gli annunci visualizzati e le azioni compiute. Questi dati vengono quindi utilizzati per creare profili utente e offrire annunci pubblicitari pertinenti in base agli interessi e al comportamento di navigazione dell’utente.

Il futuro però è cookieless (senza cookie) e anche Google è sempre rimasta ambigua sul tema, senza prendere decisioni definitive e creando confusione sul mercato; c’è però di chiedersi se le aziende sono pronte a questa nuova sfida; ne parliamo con Gianpio Gravina, Founder di Publicom, digital agency milanese, e consulente MarTech.

Un futuro cookieless ci attende

Il mercato della pubblicità online si sta preparando al futuro senza cookie cercando nuove soluzioni per continuare a fornire pubblicità mirate ed efficaci senza l’utilizzo di questi strumenti. Scopriamo dunque alcune delle principali strategie che il mercato della pubblicità online sta adottando per prepararsi all’epocale cambiamento.

Soluzioni di targeting alternativo: le aziende stanno cercando di sviluppare e adottare soluzioni di targeting alternative basate su dati anonimizzati o consentendo agli utenti di esprimere le proprie preferenze di targeting. Ciò può includere l’utilizzo di metodi di fingerprinting del browser, strategie basate sulla contextual advertising (pubblicità contestuale) o l’adesione a consorzi di dati condivisi per creare pubblico segmentato.

Collaborazione tra gli attori dell’industria: le aziende stanno unendo le forze e collaborando per condividere dati in modo etico e conforme alle normative sulla privacy. Queste collaborazioni possono consentire una maggiore comprensione del pubblico e una migliore segmentazione degli annunci senza violare la privacy degli utenti.

Incentivi per la raccolta di dati diretti: le aziende stanno incentivando gli utenti a fornire dati diretti in cambio di contenuti o offerte personalizzate. Questo consente di raccogliere dati di prima parte, direttamente dagli utenti stessi, consentendo una maggiore personalizzazione delle esperienze utente.

Miglioramento delle metriche di attribuzione: le aziende stanno cercando di sviluppare nuove metriche di attribuzione che consentano di misurare l’efficacia delle campagne pubblicitarie senza dover dipendere esclusivamente dai cookie per il tracciamento.

Adozione di tecnologie emergenti: l’industria sta esplorando l’adozione di tecnologie emergenti come l’intelligenza artificiale e il machine learning per ottimizzare le strategie di targeting e personalizzazione, riducendo così la dipendenza dai cookie per raccogliere dati utente.

Rispetto delle normative sulla privacy: le aziende stanno mettendo in primo piano la conformità alle normative sulla privacy, garantendo che le pratiche di raccolta e trattamento dei dati siano trasparenti e conformi alle leggi vigenti.

È indubbio, ricorda Gravina, che il futuro cookieless presenta diverse sfide per le aziende, poiché potrebbe richiedere un cambiamento significativo nelle strategie di marketing e pubblicità, nonché investimenti in nuove tecnologie e soluzioni. Tuttavia, è importante notare che il cambiamento è inevitabile e che molte aziende stanno già cercando modi innovativi per affrontare queste sfide e adattarsi a un ambiente cookieless in evoluzione. La ricerca e lo sviluppo di nuovi metodi di targeting e personalizzazione, così come il rispetto delle normative sulla privacy, saranno cruciali per affrontare il futuro senza cookie in modo efficace ed etico.


Foto di Antoni Shkraba: https://www.pexels.com/it-it/foto/scritto-a-mano-mani-donna-arte-4348404/

Massimo Uccelli
Fondatore e admin. Appassionato di comunicazione e brand reputation. Con Consulenze Leali mi occupo dei piccoli e grandi problemi quotidiani delle PMI.
Translate »