L'elicottero Ingenuity di Marte avrà un successore 1

L’elicottero Ingenuity di Marte avrà un successore

Ingenuity, il rover elicottero di Marte, avrà un successore secondo le recenti notizie della NASA. Dopo aver superato ampiamente le aspettative iniziali di voli e durata operativa, il team di controllo ha continuato a spingersi oltre. Travis Brown, ingegnere capo di Ingenuity al JPL, ha dichiarato che negli ultimi nove mesi hanno raddoppiato la velocità massima, l’altitudine e migliorato il tasso di accelerazione.

Il volo 61 ha stabilito un nuovo record di altitudine a 24 metri, mentre il volo 62 ha raggiunto una velocità record di 10 metri al secondo. L’atterraggio più lento è stato sperimentato nei voli 57 e 58, con una riduzione del 25% rispetto alla velocità originale. A dicembre, dopo la congiunzione solare, sono previsti due voli ad alta velocità per misurare le prestazioni in angoli di beccheggio e rollio.

I dati raccolti sono fondamentali per migliorare i modelli degli aeromobili marziani. Il team ha anche iniziato a testare pale in fibra di carbonio di prossima generazione, più lunghe di 10 centimetri e progettate per consentire la realizzazione di elicotteri più grandi e capaci su Marte. Ci sono sfide ingegneristiche da superare, come le turbolenze ad alte velocità.

I test delle pale si sono svolti presso il JPL a settembre, in parallelo ai voli su Marte. Gli ingegneri hanno eseguito test a varie velocità, monitorando sensori e telecamere per valutare le prestazioni. La NASA mira a creare un elicottero marziano più grande, con obiettivi principali che includono la ricerca di segni di vita, lo studio del clima e della geologia marziana, oltre a missioni aggiuntive come la mappatura aerea e la misurazione delle caratteristiche atmosferiche.

(Fonte foto NASA)

Translate »