NewsTech

Lettera aperta di Larry Page agli internauti

Lettera aperta di Larry Page agli internauti 1

Uno dei fondatori e amministratori di Google, Larry Page, ha scritto a tutti gli utilizzatori dei loro servizi, per dire la sua verità in merito allo scandalo scoppiato qualche giorno fa.

LarryPage1

Di seguito vi elenchiamo la lettera:

Cari utenti Google,sarete a conoscenza delle notizie di stampa secondo le quali le aziende che lavorano in Internet hanno aderito a un programma segreto del governo degli Stati Uniti chiamato PRISM, che serve a dare alla National Security Agency accesso diretto ai nostri server. In qualità di CEO di Google e Chief Legal Officer, abbiamo voluto che tu sapessi… In primo luogo, non abbiamo aderito qualsiasi programma che possa dare il governo degli Stati Uniti o di qualsiasi altro governo l’accesso-diretto ai nostri server. In effetti, il governo degli Stati Uniti non ha accesso diretto o nemmeno da una  “porta di servizio” per le informazioni memorizzate nei nostri data center. Non avevamo sentito parlare di un programma chiamato PRISM fino a ieri.

In secondo luogo, forniamo i dati degli utenti ai governi solo in conformità con la legge. Il nostro team legale esamina ogni richiesta, e spesso respinge quando le richieste sono troppo ampie o non seguono la procedura corretta. Le notizie della stampa che suggeriscono che Google sta fornendo l’accesso aperto ai dati dei nostri utenti sono false. Fino all’inizio di questa settimana, non avevamo mai sentito parlare del fatto che che Verizon abbia avuto l’ordine di consegnare i dati. Siamo stati molto sorpresi di apprendere che esistono questi ordini. Ogni notizia che Google stia rivelando informazioni su attività Internet dei nostri utenti su vasta  scala è completamente falsa.

Infine, questo episodio conferma quelloin cui  abbiamo a lungo creduto, ci deve essere un approccio più trasparente. Google ha lavorato duramente, nei limiti delle leggi vigenti, per essere aperti circa le richieste di dati che riceviamo. Inviamo a leggere il nostro rapporto di trasparenza appena  possibile. Siamo stati la prima azienda a fare questo. E, naturalmente, ci rendiamo conto che i governi degli Stati Uniti e gli altri devono agire per proteggere la sicurezza, a volte utilizzando la sorveglianza dei loro cittadini, ma il livello di segretezza circa le procedure di legge vigenti mina le libertà che tutti noi amiamo.

 

 

Leave a Response

Massimo Uccelli
Fondatore e admin. Appassionato di comunicazione e brand reputation. Con Consulenze Leali mi occupo dei piccoli e grandi problemi quotidiani delle PMI.
Translate »

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. 

 

>> Cookie Policy <<