NewsRecensioniTech

Recensione Luna Display: e se il vostro Mac o iPad diventassero un secondo schermo?

Recensione Luna Display: e se il vostro Mac o iPad diventassero un secondo schermo? 1

Apple ha da sempre smentito le voci che vedevano un possibile ibrido che mettesse insieme un MacBook ed un iPad, ma al momento la casa della mela è ferrea nella decisione che i due dispositivi debbano essere due entità singole e non un incrocio delle due.

Ammetto che alcune volte mi è capitato di confondere i due dispositivi; ebbene posseggo una cover tastiera della Bridge, che rende l’iPad come se fosse un Macbook in versione mini, per cui in qualche occasione mi è capitato di cercare il trackpad sulla cover tastiera di iPad oppure di toccare il display del MacBook come se fosse un iPad. Tolti questi miei episodi penso che molti di voi vi siete trovati nel desiderare un Mac con display touch, con un piccolo prodotto questo desiderio si può avverare, seguite questa recensione e scoprirete come.

Recensione Luna Display: e se il vostro Mac o iPad diventassero un secondo schermo? 2

Oggi infatti voglio parlarvi di un piccolo prodotto che fa una grande cosa, il suo nome è Luna Display e credo che molti di voi ne avrete già sentito parlare, esso sarà in grado di trasformare lo schermo del vostro iPad in un secondo monitor per il vostro Mac, in questo caso un monitor touch.

Il prodotto in realtà ha una parte di sangue italiano, infatti è figlio di una coppia di ex ingegneri di Apple, l’italiano Giovanni Donelli e l’americano Matt Ronge, ideatori di un’app di successo, che permette di trasformare l’iPad in una tavoletta grafica per il Mac. Anche noi di SocialandTech avevamo provato questa app, il suo nome è Astropad.

Recensione Luna Display: e se il vostro Mac o iPad diventassero un secondo schermo? 3

Se mentre questa soluzione con app copre solo un tipo specifico di necessità, dall’altra parte chi necessita di un secondo monitor Mac si trova ad utilizzare un iPad per lavori meno impegnativi e da qui la possibilità di usarli insieme.

Recensione Luna Display: e se il vostro Mac o iPad diventassero un secondo schermo? 4

Da qui nasce l’idea di Luna Display, una iniziativa lanciata inizialmente su Kickstarter e divenuta in poco tempo un successo incredibile. Ad oggi troviamo anche altre soluzioni come l’applicazione Duet oppure quella fatta in casa da Apple ossia AirPlay, ma al momento non posseggono le capacità che invece Luna riesce a fornire.

Partendo dal contenuto della confezione, ci troviamo di fronte ad una piccola scatola quadrata con il simbolo del cane con il casco spaziale, ripreso da Dogcow storico degli anni Ottanta, mentre nel retro alcune informazioni. All’interno è presente il piccolo dongle wireless (adesso disponibile sia nella versione USB-C oltre che quella Mini DisplayPort) ed un piccolo manuale.

Recensione Luna Display: e se il vostro Mac o iPad diventassero un secondo schermo? 5

Come appena detto, il dongle si presenta in due versioni, da noi provate entrambe, in versione USB-C che in versione Mini DisplayPort. Le dimensioni sono veramente piccole e la differenza tra le due è irrisoria, circa quanto una moneta da 1 euro, in un corpo in plastica di colore rosso.

Per il suo funzionamento sarà necessario avere due app, una per Mac ed una per iPad, oltre ad essere collegati alla medesima Wi-Fi per poter sfruttare lo streaming, oppure via USB in caso di problemi di rete WiFi.

Per iniziare non dovrete far altro che connettere il dongle alla porta di riferimento, lanciando le app su entrambi i dispositivi, cosi da usufruire del vostro iPad come schermo secondario. È davvero incredibile usare uno schermo touch per interagire con il vostro Mac.

La peculiarità che risiede in Luna Display, rispetto ai suoi concorrenti, sta proprio nella sua costruzioni, infatti risulta essere una soluzione hardware e non software; infatti sarà capace di dialogare direttamente con la potenza di calcolo della GPU ed essere in totale relazione diretta con la scheda grafica.

Quello che però ha fatto fare il vero salto di qualità del prodotto è stata l’introduzione della nuova modalità da Mac a Mac. Ciò significa che ora sarà possibile utilizzare un Mac come display secondario per un altro Mac; al momento possibile solo con la nuova feature di Apple Sidecar, ma limitata a soli certi Mac.

Recensione Luna Display: e se il vostro Mac o iPad diventassero un secondo schermo? 6

Luna ha lavorato per assicurarsi che i computer Mac più vecchi siano pienamente compatibili con questa nuova funzionalità. Ciò significa che il Mac secondario – quello utilizzato come display secondario – richiede solo macOS 10.8 Mountain Lion o più recente. Il Mac principale richiede macOS 10.11 El Capitan o successivo.

Se volete saperne di più sulla nuova modalità Mac-to-Mac di Luna Display potete accedervi qui.

Ma andiamo a vedere la prova pratica com’è andata:

Abbiamo iniziato inserendo il prodotto Mini DisplayPort su un Macbook Pro Retina 13” since 2013 collegato ad un iPad Pro 10,5” e successivamente un Macbook Pro 13” del 2019.

Nella nostra prova possiamo dirvi in primis che il sistema è ben progettato, grazie ad un software maturo ed una configurazione ridotta a pochissimi passaggi. La velocità di connessione WiFi incide su quello che è il flusso di informazioni che vengono riprodotte sullo schermo secondario, per cui una rete lenta peggiorerà la resa, ma in questo caso potremo creare una rete diretta da Mac con cui agganciare l’iPad. La velocità anche se bassa, ci verrà in aiuto il software che abbasserà dinamicamente la qualità delle immagine per poche frazioni di secondo.

Nelle nostre prove non ho mai riscontrato problemi e la soluzione offerta da Luna mi ha davvero soddisfatto.

Immagino per chi ha sfruttando photoshop su iPad ed Apple Pencil potrà trovare un binomio di lavoro fantastico, come se si stesse lavorando su una tavoletta grafica.

Per funzionare dovrà essere attiva l’app su Mac e su iPad, e vedrete un effetto tipo accensione televisione. La resa con il display di iPad è fantastico, in più si abbina la caratteristica touch, utilizzabile come periferia input, abbinando una tastiera e/o la Apple Pencil.

La soluzione di Luna Display però non si ferma qua, infatti sarà possibile utilizzare il proprio Mac o iPad come display principale per Mac mini e Mac Pro.

Conclusione

Ritengo che Luna Display sia un prodotto davvero eccezionale, ovviamente non è consigliabile per chi ama eseguire sessioni di gioco in quanto non si sfrutterebbe il suo vero uso ossia quello della produttività.

Nel corso del tempo si è sempre di più evoluto, passando da una connessione differente, ad arrivare all’uso tra Mac e Mac fino a quello di sfruttare iPad o Mac come display principali.

Potendo contare su un Macbook ed un iPad non c’è ragione per non acquistare un prodotto, in fin dei conti economico, e piccolo per uno scopo ben più grande.

Trovate Luna Display disponibile direttamente sul sito ufficiale al prezzo di $49.99 con ingresso USB-C o Mini DisplayPort.

Leave a Response

Federico Grigolini
Giurista di professione ed amante Apple per passione. La tecnologia mi affascina ed anche nel mio lavoro non posso farne a meno, provare e recensire i prodotti è il mio toccasana.
Translate »

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. 

 

>> Cookie Policy <<