AndroidRecensioniSmartwatchTechXiaomi

[Recensione] – Xiaomi Mi Band con LED Bianco

[Recensione] – Xiaomi Mi Band con LED Bianco 1

Da qualche anno, il mercato tecnologico è stato invaso da una nuova tipologia di dispositivi, gli smartwatch. A questi sono stati affiancati wearable dedicati al fitness, chiamati Fitness Tracker o Activity Tracker o anche Smartband. Essi, infatti, tracciano principalmente l’attività quotidiana come i passi, calorie bruciate, le ore e “la qualità” del sonno.
Tra i fitness tracker prodotti dai big dell’Hi-Tech, lo Xiaomi Mi Band è decisamente il prodotto più economico. Da poche settimane, l’azienda cinese, ha presentato la Mi Band 2 che si differenzia principalmente dal suo predecessore per il display OLED.

Ma quindi perché parlare ancora dello Xiaomi Mi Band (versione 2015)?
E’ ancora un acquisto valido?

Personalmente credo di si.

Anche se il Mi Band 2 è stato presentato, le prime spedizioni, in alcuni store, avverranno anche dopo il 27 luglio. Inoltre il prezzo di lancio è nettamente superiore alla versione oggetto di questo articolo. Infatti, anche se in Cina il prezzo dell’ultimo modello è di circa 20 euro, gli store di importazione propongono il preordine a partire dai 30 euro. Mentre il Mi Band con led bianco è possibile trovarlo anche a prezzi che si aggirano sui 10 euro. Giusto per fare un esempio, un paio di giorni fa era venduto su GearBest a 8,83€.

Quindi al momento mi sentirei di consigliare i 2 predecessori, il Mi Band e il Mi Band 1S.

La differenza di prezzo tra questi due dispositivi è irrisoria ma il Mi Band 1S incorpora un sensore ottico di frequenza cardiaca. Il problema è che non può misurare il battito per periodi prolungati, oltre al fatto che non pare essere molto preciso nelle misurazioni.

miband led bianchi

L’esperienza personale

E’ da quasi un anno che il mio Gear Fit è riposto nel suo bel cassetto mentre prende polvere. Dopo l’entusiasmo iniziale, avevo perso pian piano interesse per questi dispositivi poiché avevano un paio di cose che non riuscivo a digerire. Innanzitutto la batteria durava massimo 2 giorni e il dover tenere sempre collegato il bluetooth anche sullo smartphone comportava un drenaggio di batteria superiore al normale. Questo portava a dover caricare ben 2 dispositivi al giorno.

Dopo vari consigli da amici fidati ho deciso di acquistare dallo store d’oltreoceano di Tinydeal, più precisamente dalla Germania, la seconda versione. Impacchettato nel cartone semplificato (Modello E-483121-DE), per non incorrere in problemi alla dogana, ma vi assicuro che il prodotto è originale. Mi è arrivato in una settimana (ordinato la sera del 19/05/2016 e mi è arrivato nel pomeriggio del 27/05/2016).

La confezione è scarna ma ha tutto ciò che vi serve:

  • Il Mi Band;
  • Un caricatore USB;
  • Un manuale d’uso.

 

Xiaomi Mi Band Unpacking

Funzioni e Caratteristiche

Lo Xiaomi Mi Band ha le seguenti funzioni:

  • Pedometro;
  • Modalità allenamento;
  • Vibrazione per le notifiche;
  • Monitoraggio del sonno;
  • Sveglia intelligente;

spec_miband

Il cinturino è in silicone è si adatta a qualsiasi dimensione del polso.

Grazie ai suoi 14 grammi lo Xiaomi Mi Band vi farà dimenticare di indossarla. Mentre, grazie alla certificazione IP67 assicuta una buona resistenza all’acqua e alla polvere.

 

dimensioni mi band 2

L’applicazione

Lo Xiaomi Mi Fit si è appena aggiornato alla versione 2.1.4 aggiungendo il supporto alle notifiche per tutte le applicazioni dello smartphone, mantenendo il limite di massimo 5 selezionabili. Nonostante ciò alcuni piccoli errori di traduzione nella lingua italiana permangono. Il software ha un discreto design e permette di gestire comodamente i settaggi del dispositivo.

La prima operazione da effettuare una volta installata è quella di creare un account Xiaomi. Questo sarà utile per salvare tutti i dati online senza perdere le statistiche e le informazioni personali in caso di problemi. Un dettaglio importante è che la Mi Band non è associabile a più di uno smartphone. Quindi fate attenzione a questo particolare, altrimenti il dispositivo smetterà di sincronizzare i dati.

Quando apriamo l’applicazione essa ci chiederà di attivare sia il GPS che il bluetooth. Poi avvierà la sincronizzazione con la smartband mostrando nella schermata principale il numero di passi, i km fatti e le calorie consumate. I dettagli di questa funzione sono rappresentati da grafici chiari e facili da fruire. Sotto ci sarà la sezione del monitoraggio del sonno che indica le ore di sono comprese quelle di sonno profondo. L’ultima sezione appartiene all’aggiornamento del peso (che sarà possibile automatizzare con l’acquisto di una Xiaomi Mi Scale).

Nella schermata “riproduci” ci sono tutti i settaggi relativi alle notifiche delle chiamate, dei messaggi o delle applicazioni e l’impostazione della sveglia. Il numero massimo di sveglie simultanee programmabili è 3.  Qui potrete attivare lo screen unlock, cioè sbloccare lo schermo con la prossimità della band al telefono. La schermata “profilo” conterrà tutti i vostri dati e vi darà la possibilità di poterli gestire e aggiornare.

Nella parte alta della home screen c’è una icona per accedere alla sezione corsa, dove potrete impostare la vostra modalità di allenamento.

La prova su strada

La funzione contapassi funziona abbastanza bene. Anche se non è un dispositivo adatto allo sport agonistico, quindi aspettatevi un margine di errore.

Anche il reminder delle notifiche funziona bene ma contate che questo consumerà un po’ più velocemente la batteria. Quando arriverà una notifica o una chiamata il dispositivo comincerà a vibrare illuminando i led. Ovviamente il bluetooth dello smartphone deve essere sempre attivo per usufruire di questa funzione. E’ possibile selezionare solo 5 app oltre le chiamate, i messaggi (tra i cui includeva anche quelli di whatsapp) per ricevere le notifiche.

Il monitoraggio del sonno è molto comodo, soprattutto perché non richiede interazione da parte dell’utente. Infatti riesce a rilevare automaticamente quando ci si addormenta registrando le ore di sonno più gli intervalli in cui si cade nel sonno profondo. In questo modo potrete monitorarne la qualità.

La sveglia è fantastica, una volta impostata sull’app è possibile tenere spento il bluetooth ma la band vibrerà comunque all’ora impostata. Mi raccomando, non spegnete lo smartphone, perché la sveglia non vi funzionerà. Per spegnere la sveglia basta dare un tap sul dispositivo o semplicemente il giroscopio interno, il quale è molto preciso, rileverà quando vi siete alzati, disattivando la sveglia.

Il dispositivo funziona anche senza connettersi allo smartphone, immagazzina i dati e poi a fine giornata potrete scaricarli sull’app e vedere i report. La sincronizzazione è fulminea.

Le noti dolenti si trovano soprattutto nell’app originale. Se si scarica l’apk dall’inserzione si avranno problemi di connessione poichè l’app non è aggiornata. Vi consiglio di forzare l’aggiornamento all’ultima versione. Inoltre il firmware del dispositivo verrà aggiornato migliorando la connessione bluetooth. Il dispositivo mi è arrivato scarico quindi prima di iniziare lasciatelo un’oretta a caricare. A 25 giorni la batteria era arrivata a poco meno del 60%. Poi improvvisamente ha smesso di sincronizzare i passi e le ore di sonno. Per risolvere questo problema mi è bastato ricaricarlo.

Conclusioni

Dopo circa un mese di prova posso dire che, rapportato al prezzo, il Mi Band è un ottimo dispositivo. L’app originale va aggiornata e il dispositivo caricato all’avvio. Io vi consiglio di appaiare all’app originale “Mi Band Notify & Fitness” che aggiunge alcune funzioni aggiuntive, è gratis ma alcune features pro si hanno solo con la versione a pagamento che ho comprato per meno di 2 euro. La batteria dura un moltissimo e quindi non avrete bisogno di preoccuparvi di ricaricarlo ogni giorno.

 

 

Leave a Response

Translate »

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. 

 

>> Cookie Policy <<