S.M.A.R.T: Un format online intelligente per rigenerare i territori 1

S.M.A.R.T: Un format online intelligente per rigenerare i territori

S.M.A.R.T: Un format online intelligente per rigenerare i territori 2

Normalmente ogni quindici giorni ci ritroviamo nello spazio digitale del blog per commentare e narrare i nuovi trend legati al digital travel. Oggi, però, vi vogliamo raccontare una idea nata più di 2 anni, ovviamente interrotta con l’arrivo della pandemia, e ripresa con talmente tanto vigore da essere diventato un appuntamento imprescindibile per il chi lavora nella cultura e turismo: stiamo parlano di S.M.A.R.T. (Strategie e Metodologie Applicate per la Rigenerazione Territoriale)

Che cos’è? Una video intervista, in diretta su più piattaforme social (al momento: Linkedin, FaceBook e Youtube) che ha l’obiettivo di mostrare, dalla viva voce degli esperti, Strategie e Metodologie Applicate per la Rigenerazione Territoriale.

Può sembrare banale, ma chi lavora nei settori cultura e turismo ha una necessità fondamentale:

  1. rimanere costantemente aggiornato: perché cultura e turismo mutano continuamente “forma”
  2. avere analisi e dati precisi, approfonditi e possibilmente in tempo reale.

Se il punto 1 è comune anche a tante altre professioni, ma il lavorare su aspetti immateriali ed il repentino cambiamento dei gusti lo rendono prioritario in quanto è necessario trovare un equilibrio tra l’estrema volatilità della domanda, basata sulle passioni ed emozioni, e una stabilità economica dell’offerta che si trova a lavorare in queste condizioni.

Ad “appesantire” questo spasmodico bisogno di formazione ed aggiornamento si aggiunga la problematica, praticamente tutta italiana, di non riuscire ad avere ancora, nel 2022!, dati in tempo reale e quindi è necessario svolgere una grande attività di lettura di varie fonti per poi adattarle alla specifica realtà che si sta gestendo, situazione non facile perché spesso in Italia abbiamo Piccole e Medie Imprese poco avvezze ai temi economico-finanziari a cui si aggiunge la difficoltà di riuscire a prevedere i cambiamenti profondi della domanda, l’eccessiva presenza di norme giuridiche, spesso confusionarie se non contraddittorie per i due settori, ed una burocrazia a complicare ulteriormente il lavoro!

Da questa situazione nasce l’idea di S.M.A.R.T. che fin da subito ha incontrato il favore dei professionisti.

Finalmente, dopo aver concluso le fasi iniziali organizzative, ho parlato con gli amministratori di Social and Tech, in particolare Massimo Uccelli, che ha abbracciato l’idea di raccontare l’esperienza e di dare ancora più forza e vigore a questo format.

Nelle prime tre puntate ho raccontato assieme agli ospiti, in qualità di titolare della mia agenzia di marketing territoriale denominata Landexplorer, tre casi studio: 2 strategici ed 1 metodologia specifica per il branding delle attività pararicettive.

Con l’antropologo Francesco Bravin, ci siamo soffermati sull’analisi delle “sovrastrutture turistiche” e del loro ruolo rispetto alla comunità locale ed ai turisti

Il secondo appuntamento ha visto la partecipazione di Nicoletta Polliotto di Muse Comunicazione e si è concentrato su una metodologia innovativa di marketing e comunicazione per i ristoranti: il Creative Restaurant Branding

E poi abbiamo intervistato Silvia Badriotto che ci ha raccontato il turismo lento ed il caso della Val Susa e la Via Francigena.

La prossima puntata, che si svolgerà venerdì 18 febbraio, avrà un ospite molto speciale: Claudio Rossi digital marketer specializzato in Turismo e membro di SISTUR (Società Italiana di Scienze del Turismo)!

Si continuerà con l’antropologa Marta Villa (Trentino), Elia Frapolli (Svizzera), Fondazione Musei Senesi e Musei Emotivi (un approfondimento specifico per il settore dei musei e le esposizioni emozionali) Simone Puorto con il cambio di vision degli Hotel, Sergio Cagol (uno dei massimi esperti italiani di turismo sostenibile) e tanti altri…

Se vi va, cari lettori di Social and Tech, vi terrò aggiornati sugli appuntamenti di S.M.A.R.T. confrontando ciò che scaturisce dalle dirette con i nostri consueti appuntamenti quindicinali. Che ne dite? Vi piace l’idea? Fatemelo sapere nei commenti!

This will close in 20 seconds

Translate »