Cos’è il posizionamento sui motori di ricerca e come migliorarlo? 1

Cos’è il posizionamento sui motori di ricerca e come migliorarlo?

Un utente che ha bisogno di qualcosa dai motori di ricerca, che sia un prodotto, un servizio o anche semplicemente un’informazione, digita nella barra di ricerca parole chiave in riferimento all’argomento desiderato.

Il motore di ricerca renderà a questo punto dei risultati tra cui l’utente in questione potrà scorrere e selezionare quello d’interesse.

Ma in che modo questi risultati vengono ordinati e mostrati? Perché il primo risultato è effettivamente il primo? Si tratta solo di pertinenza dell’argomento o c’è qualche altro motivo che li porta a essere riportati per primi?

Queste domande fanno riferimento a quello che si chiama posizionamento sui motori di ricerca.

Cos’è il posizionamento sui motori di ricerca?

Il posizionamento è dunque la posizione del nostro sito web all’interno del motore di ricerca, ovvero dove comparirà all’interno della pagina dei risultati.

La scelta da parte del motore di ricerca (Google il più utilizzato) di ordinare i risultati in quel modo è dettata da un complesso algoritmo, che prende in considerazione molti fattori.

Vien da sé, dunque, che un sito web ha e deve avere tutto l’interesse di migliorare il proprio posizionamento, visto che statisticamente un utente medio non va oltre la seconda pagina di Google quando effettua una ricerca.

Le tecniche specifiche per migliorare il posizionamento del proprio sito web sono molte e complesse, comprendendo anche un continuo studio dell’algoritmo dei vari motori di ricerca così da adattare e creare nuove strategie.

Diventa perciò fondamentale rivolgersi a un professionista, in questo ambito chiamato SEO (Search Engine Optimization), esperto proprio nell’ottimizzazione del sito web con occhio rivolto al posizionamento.

Cosa influenza il posizionamento?

Ottimizzazione del sito

Con ottimizzazione si intende tutte quelle pratiche necessarie a rendere il sito fruibile a chiunque e soprattutto da qualsiasi dispositivo lo si visualizzi.

Deve essere veloce nel caricamento, intuitivo, di facile navigazione in modo da rendere la permanenza dell’utente sul sito il più lunga e piacevole possibile.

I contenuti

Il sito deve avere dei contenuti che, per essere valutati positivamente dal motore di ricerca e spingerlo ad alzare la nostra posizione, devono avere determinate caratteristiche.

  • Contenere le parole chiave: un utente effettua una ricerca sul motore di ricerca tramite parole chiave e sono queste che Google va a ricercare all’interno dei vari siti web per poter costruire i suoi risultati.
  • Essere pertinente: Non basta inserire parole chiave, ma il testo del contenuto deve essere pertinente a queste ma anche al contenuto del nostro sito stesso.
  • Essere informativo: Google deve rispondere a un quesito dell’utente e va quindi a cercare i contenuti che possono dare più informazioni (reali) possibili.

Attenzione però: il contenuto creato deve essere naturale nella sua stesura.

Un testo pieno di parole chiave senza nesso non avrà alcun successo nel posizionamento, anzi ne verrà penalizzato, perché il testo in questione non è naturale e Google è in grado di riconoscerlo.

Link in entrata

Un link in entrata è un sito che punta verso il nostro, tramite uno dei suoi contenuti, in questo modo un utente che avrà visitato quel sito internet verrà indirizzato al nostro.

Questo passaggio aumenta la nostra visibilità, crea traffico, ma aumenta anche la nostra autorevolezza soprattutto se il sito in entrata è a sua volta una fonte autorevole.

Il motore di ricerca riconosce che una fonte autorevole sta citando noi, perciò ci darà credito e alzerà così il nostro posizionamento.

Questo si chiuderà in 20 secondi

Translate »