Il Bestiario di intelligenza artificiale premiato all’ADI Design Index 2023 1

Il Bestiario di intelligenza artificiale premiato all’ADI Design Index 2023

A un anno dalla pubblicazione, Il Bestiario di Intelligenza Artificiale di Ammagamma è stato selezionato dall’ADI, Associazione per il Disegno Industriale, per l’ADI Design Index 2023 tra i migliori prodotti e servizi di tutti i settori del design contemporaneo italiano. La selezione di ADI Design Index 2023 completa con quella del 2022 la rosa dei candidati alla XXVIII edizione del premio biennale Compasso d’Oro, che si terrà nel 2024.

Il Bestiario di intelligenza artificiale ha ricevuto il riconoscimento per la sezione “Ricerca per l’impresa”, assieme ad altri 13 prodotti di design, in quanto espressione di innovazione e del “fare cultura d’impresa”. 

Il progetto, edito da Franco Cosimo Panini Editore, è frutto dell’esperienza decennale di Ammagamma nel campo dell’intelligenza artificiale ed è curato da Francesca Fiocchi (Art & Design Manager Ammagamma). Il libro descrive il mondo astratto e complesso dell’AI in maniera tangibile, ironica e sovversiva, con lo scopo di stimolare una nuova percezione e una maggiore consapevolezza sul tema, rivolgendosi sia agli adulti che ai bambini. Al suo interno sono descritte otto delle principali aree tecnologiche dell’AI, seguendo una logica antica: come nel Medioevo si adoperavano i bestiari per raccontare le verità assolute della fede attraverso la descrizione di animali reali o fittizi, in questo Bestiario Ammagamma racconta il funzionamento e le qualità fondamentali delle tecnologie di AI mediante l’invenzione narrativa e figurativa di otto bestie immaginarie. Le immagini e i racconti aiutano il lettore a comprendere la complessità ma anche la bellezza della tecnologia, grazie ai diversi livelli di lettura, dall’illustrazione e raffigurazione simbolica alla favola onirica, fino ai piccoli testi tecnico-realistici.

È con vera gioia e grande soddisfazione che riceviamo questo importantissimo premio ADI Design Index 2023 per il nostro Bestiario di intelligenza artificiale. Un traguardo inestimabile per Ammagamma che rafforza ulteriormente il nostro desiderio e l’impegno nell’educare, nel divulgare e nel promuovere una cultura d’impresa fatta con e per l’innovazione, che sia accessibile a tutti.” David Bevilacqua, CEO di Ammagamma.

Quando è nata Ammagamma, dieci anni fa, il nostro obiettivo era di creare qualcosa di inedito nel mondo dell’innovazione, in Italia. Il Bestiario di intelligenza artificiale è il coronamento di questa ambizione e rappresenta appieno i principi e la visione umanistica dell’AI che ci guidano fin dalla nostra origine. Siamo orgogliosi di poter portare il nostro contributo sulla scena culturale contemporanea, oggi più che mai, grazie a questo importante riconoscimento, e di stimolare un pensiero critico e una maggiore consapevolezza sull’AI nelle generazioni di oggi e di domani.” – Fabio Ferrari, fondatore e presidente di Ammagamma.

A proposito di Ammagamma    
Ammagamma è una società di data science composta da una comunità di oltre 90 professionisti, ha sede a Modena e ha un ufficio internazionale in Israele, ad Haifa. L’obiettivo dell’azienda è contribuire allo sviluppo di una società consapevole delle potenzialità, delle implicazioni e degli impatti della tecnologia, fornendo i migliori strumenti di scelta attraverso lo sviluppo di soluzioni innovative di intelligenza artificiale. Ammagamma ha pubblicato nel 2019 il “Manifesto della Razionalità sensibile” che promuove una concezione umanistica dell’IA; nel 2022 ha realizzato il “Bestiario di intelligenza artificiale”, per rendere accessibili a tutti le tecnologie dell’IA attraverso 8 creature immaginarie, e nel 2023 l’azienda ha pubblicato un nuovo libro, edito Il Sole 24 Ore, intitolato “L’intelligenza artificiale non esiste. Nessun senso salverà le macchine.” a firma di Fabio Ferrari, fondatore e presidente di Ammagamma. www.ammagamma.com.

Massimo Uccelli
Fondatore e admin. Appassionato di comunicazione e brand reputation. Con Consulenze Leali mi occupo dei piccoli e grandi problemi quotidiani delle PMI.
Translate »